Febbraio 6, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le 5 immagini più belle dell’universo scattate dal James Webb Telescope nel 2022.

Lanciato il 25 dicembre 2021, il James Webb Space Telescope non ha smesso di stupirci da quando le sue prime immagini sono state rivelate sei mesi fa. Dai un’occhiata alle sue cinque foto più belle e (già) iconiche dell’universo. La scelta è stata difficile.

Il James Webb Space Telescope, lanciato il 25 dicembre 2021, ha raggiunto il punto lagrangiano L2, sua destinazione, circa un mese dopo. Da allora, ha tracciato il profondo cielo, cercando segni di vita extraterrestre, dissezionando stelle e fotografandole! La prima immagine fornita da JWST è stata rilasciata nel luglio 2022, ma da allora ne sono seguite molte altre. Futura presenta una retrospettiva con questa selezione di cinque delle sue immagini più emozionanti.

I distintivi e imperdibili “Pilastri della Creazione” nella Nebulosa Aquila, ripresi dal James Webb Telescope. NASA, ESA, Canadian Space Agency, STScI, Joseph DiPasquale (STScI), Anton M Cockeymore (STScI), Alyssa Pagan (STScI)

I famosi pilastri della creazione

Questa regione nel cuore della Nebulosa Aquila M16 era già nota, essendo stata ripresa dal telescopio Hubble nel 1995 e nel 2014, tra gli altri. Ma questa volta i Pilastri della Creazione appaiono sotto una luce completamente nuova grazie a James-Webb e al suo strumento NIRCam! Situate a 6.500 anni luce di distanza, queste strane nuvole prendono il soprannome dalle numerose stelle che si stanno formando al loro interno. Questi si verificano a causa del collasso gravitazionale di nubi di gas e polvere. È così che si formano innumerevoli stelle nei Pilastri della Creazione, comprese le stelle che si formano ai bordi e risaltano come puntini rossi luminosi! Le strane increspature, che sembrano flussi piroclastici, sono emanazioni di materiale da stelle appena nate che hanno solo centinaia di migliaia di anni!

READ  Samsung Galaxy A22 5G ad Aldi: vale lo smartphone della piattaforma?

I misteriosi anelli cosmici che circondano la stella

Strani anelli di polvere sembrano circondare una stella in questa immagine, pubblicata nell’ottobre 2022, che ricorda i motivi delle impronte digitali. Rivelano infatti il ​​movimento di un sistema stellare binario chiamato Wolf-Rayet 140. Le due stelle del sistema, separate da 5.000 anni luce, si incontrano solo ogni otto anni, e quando si incontrano, i loro venti stellari e la polvere che contengono sono concentrati intorno a loro sotto forma di anelli! James-Webb è riuscito a catturare 17 di questi anelli poiché i telescopi terrestri possono vederne solo due! Il nome Wolf-Rayet deriva da una delle due stelle, che, come suggerisce il nome, è una stella Wolf-Rayet. Con una massa di diverse decine di masse solari, ha già superato la fase principale del consumo di idrogeno e ora si sta fondendo con elementi più pesanti, motivo per cui grandi quantità di vento stellare vengono rilasciate nello spazio.

3 wr140 jwst 1024x706 - le 5 immagini più belle dell'universo scattate dal telescopio James Webb nel 2022.

La stella doppia Wolf-Rayet 140 e i suoi anelli di polvere sono stati sezionati dal telescopio James Webb. NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese, STScI e JPL Caltech

Confronto video dei “pilastri della creazione” visti da HUBBLE e JAMES-WEBB SPACE TELESCOPES. NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese, STSCI; J DEPASQUALE (STSCI), PAGAN (STSCI), A KOEKEMOER (STSCI), N BARTMANN (ESA/WEBB)

La prima immagine di James Webb mostra il giovane universo.

L’immagine, che è stata rivelata nel luglio 2022, è la prima immagine scattata dal James Webb Telescope e ci sono volute diverse settimane! Più specificamente, si tratta di un’immagine composita creata dallo strumento NIRCam da una varietà di immagini acquisite in diverse gamme di lunghezze d’onda. È stato richiesto un tempo di esposizione totale di circa 12,5 ore. L’immagine mostra Smacs 0723, un ammasso di galassie di migliaia di galassie, alcune visibili solo nell’infrarosso, che non erano mai state osservate prima. Ha lo stesso aspetto di 4,6 miliardi di anni fa, ma con un livello di dettaglio molto più elevato rispetto a quando Hubble l’ha immaginato nel 2017.

4 jwst firstlight nasa2 1004x1024 - le 5 immagini più belle dell'universo scattate dal telescopio James Webb nel 2022.

La prima immagine di James Webb mostra l’universo com’era 4,6 miliardi di anni fa, con l’ammasso di galassie Smacs 0723! NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese/STScI

Giove in colori sorprendenti

5 jwst 2022 07 27 jupiter nasa jud 300x156 - le 5 immagini più belle dell'universo scattate dal telescopio James Webb nel 2022.

Giove si rivela agli occhi del James Webb Telescope. NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese, team Jupiter ERS; Modifica delle immagini di Judy Schmidt.

Questa volta si tratta di un corpo celeste che conosciamo molto bene: Giove! Uno dei pianeti giganti del sistema solare, il più vicino al sole. Le manipolazioni di immagini di Jodi Schmidt mostrano questo pianeta gassoso con colori straordinari!

READ  Samsung Black Friday: smartphone, auricolari e schede Galaxy sono diminuiti fino al 66 percento

Sono state create e quindi elaborate più viste del telescopio per creare questi colori. La prima mostra la Grande Macchia Rossa di Giove, che questa volta appare bianca come le altre nuvole perché riflette così tanta luce solare. L’aurora boreale appare anche nei pali giganti.

L’altra immagine mostra non solo Giove, ma anche i suoi anelli e molte delle sue lune. Più specificamente, sono Amalthea e Adrastia che si rivelano!

6 Jupiter james webb nircam 2022 n 1024x663 - le 5 immagini più belle dell'universo scattate dal telescopio James Webb nel 2022.

Questa seconda immagine rivela i dintorni del gigante gassoso Giove. la NASA, l’Agenzia spaziale europea e il team Jupiter ERS; Elaborazione delle immagini di Ricardo Hueso (UPV/EHU) e Judy Schmidt, Lycia

Incredibile clessidra cosmica

A prima vista è difficile vedere cosa c’è in questa immagine. Il fenomeno simile a una clessidra catturato da NIRCam non è altro che una stella in formazione! La stella, chiamata L1527, al centro dell’immagine, sta risucchiando gas e polvere e formando attorno ad essa un disco protoplanetario. Nell’immagine appare come una linea scura che attraversa la protostella. Le nuvole su entrambi i lati di L1527 sono i resti della nuvola in cui la stella ha cominciato a formarsi. Man mano che si avvicina al centro della nuvola, l’insieme assume la forma di una clessidra. Infine, questa protostella, che ha solo 100.000 anni e non ha ancora iniziato la fusione nucleare, ci offre uno sguardo sul passato del nostro sistema solare.

7 protoetoile james webb 1004x1024 - 5 immagini più belle dell'universo scattate dal telescopio James Webb nel 2022.

Incorporata in questa protostella nuvola oscura L1527, mostrata in questa immagine dal James Webb Space Telescope (NIRCam) della NASA, c’è una nuvola di materia che ne alimenta la crescita. NASA, ESA, ASC, STScl, J DePasquale, A Pagan, A Koekemoer (STScI)

Redazione Futura A cura di Lia Fornason.

READ  Effetto Jinshin: introdotti 2 nuovi personaggi

Immagine di copertina: Dettaglio dei famosi “Pilastri della Creazione” all’interno della Nebulosa Aquila dalla fotocamera MARI del James Webb Space Telescope. NASA, ESA, Canadian Space Agency, STScI, J DePasquale (STScI), A Pagan (STScI)

Figura 2: Gli iconici e imperdibili “Pilastri della Creazione” nella Nebulosa Aquila, ripresi dal James Webb Telescope. NASA, ESA, Canadian Space Agency, STScI, Joseph DiPasquale (STScI), Anton M Cockeymore (STScI), Alyssa Pagan (STScI)

Figura 3: Stella doppia Wolf-Rayet 140 e i suoi anelli di polvere sezionati dal James Webb Telescope. NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese, STScI e JPL Caltech

4- Figura: la prima immagine di James Webb mostra l’universo com’era 4,6 miliardi di anni fa, con l’ammasso di galassie Smacs 0723! NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese/STScI

5- Figura: Giove si rivela agli occhi del James Webb Telescope. NASA, Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale canadese, Jupiter ERS Team; Modifica delle immagini di Judy Schmidt.

Figura 6: Questa seconda immagine rivela i dintorni del gigante gassoso Giove. la NASA, l’Agenzia spaziale europea e il team Jupiter ERS; Elaborazione delle immagini di Ricardo Hueso (UPV/EHU) e Judy Schmidt, Lycia

Figura 7: La protostella nella nube oscura L1527, mostrata in questa immagine dal James Webb Space Telescope (NIRCam) della NASA, è incorporata in una nube di materia che sta alimentando la sua crescita. NASA, ESA, ASC, STScl, J DePasquale, A Pagan, A Koekemoer (STScI)