Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La star di Schlager Vanessa May conta freddamente per la partecipazione a “Let’s Dance”.

Nella sua autobiografia “I Do It Mai Way”, Vanessa May ripercorre i capitoli più importanti della sua carriera. Ciò include anche la canzone “Let’s Dance”.Foto: dpa / Henning Kaiser

Jennifer Ulrich

A soli 30 anni, Vanessa May può già guardare indietro a una carriera turbolenta, che recensisce nella sua autobiografia I Do My Way. Una delle stagioni riguarda “Let’s Dance”: nel 2017, il cantante ha partecipato al popolare spettacolo RTL e ha finito per conquistare un ottimo secondo posto con il ballerino professionista Christian Pollan. Tuttavia, l’artista prende anche appunti critici in seguito.

Vanessa May: parole oneste su “Let’s Dance”

Ho potuto mostrare al pubblico un lato di me che prima non conoscevano: Interprete Vanessa May: poco prima dell’inizio della stagione 2017 di “Let’s Dance”, la cantante a volte era davvero allegra.

Non vedeva l’ora di poter offrire anche abiti sexy, che sono facilmente accettati in questa disciplina, soprattutto dalle donne: “Chissà, forse questo aumenterà sempre di più anche l’accettazione del look sexy di Vanessa May!”

Ma l’inizio non è andato come sperato. Problema: Christian Polanc, compagno di ballo di Vanessa. Nella sua biografia, l’artista ammette:

“Ho un compagno di ballo con cui all’inizio non mi sono messo in contatto.”

Vanessa May e Christian Polanc si sono fidanzati nel 2017 "andiamo a ballare" Secondo posto.

Vanessa May e Christian Polanc hanno conquistato il secondo posto in “Let’s Dance” nel 2017.Foto: RTL / Stefan Gregorowius

Sembra che Vanessa May non riesca a descriverlo a parole fino ad oggi, cosa l’ha infastidita di Polanc. “Non posso dire esattamente quale fosse il problema. Ma dal primo incontro è stato un po’ così per me… non lo so”, dice solo nel suo libro. Una cosa era certa di lei: “Sentivo che l’atmosfera tra noi non fosse eccezionale”.

READ  Anne Winch incinta si salva dall'incendio dell'appartamento

Sfortunatamente, il primo ballo dei due è stato cha-cha-cha. “Questo significa per me: Touch-Alarm 100 ed è proprio nella prima settimana Con un partner non pensavo fosse così bello“, riassume la cantante. Nella prima settimana di allenamento, voleva persino” smettere immediatamente. “

Vanessa May si lamenta del pubblico tossico di RTL

Tuttavia, l’interruttore è stato presto ribaltato. Il libro continua: “Abbiamo segnato 29 punti subito, anche se avevo l’asso nella manica, quindi non potevo comunque espellerlo”. Apparentemente quello è stato il momento decisivo per Vanessa May.

“Il fuoco ha preso fuoco, improvvisamente mi sono fidato di me stesso e sono stato finalmente in grado di godermi la pratica e anticipare il ballo successivo. E con il mio compagno di ballo, anche da lì è andato tutto bene!” giorni. Ma all’improvviso è apparso un altro problema.

La cantante ora teme che potrebbe non essere abbastanza divertente per i fan della TV che volevano guardare il “Viaggio degli eroi” che potrebbe non essere in grado di offrire. “Se qualcuno si precipita a punteggio pieno dall’inizio, non è simpatico”., la sua valutazione è stata sobria dopo la prima vittoria. E infatti, ha dovuto sopportare commenti negativi sui social network:

“Le critiche degli spettatori erano davvero tossiche. In qualche modo non potevo farlo bene. Se sono cattivo, sono combattuto, se sono bravo, dovrei essere falso”.

“Avrei potuto vomitare in quel momento”Dice Vanessa. Alla fine, ha dovuto rendersi conto che, contrariamente alle sue aspettative, “Let’s Dance” riguarda in definitiva l’empatia, non le capacità e le prestazioni. In questo contesto si parla anche di “cultura dell’invidia” che Germania Era particolarmente chiaro.

READ  "Battle of Reality Stars": come conosci i candidati?

Quando è stata poi votata seconda in finale, ciò ha risolto ciò che era così contraddittorio per lei sentimenti Fuori. “Quando sono arrivato secondo in finale, sono scoppiato in lacrime di delusione, ma anche di conforto”. Ho finalmente potuto fare un respiro profondo – “e solo allora ho imparato ad apprezzare ciò che ho vissuto e ottenuto negli ultimi mesi”.