Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia avvia i negoziati sul grano

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

creatura:

a: Luca ZiggoE il Storione CristianoE il Jan Ovegger

I negoziati tra Russia e Occidente si sono rivelati difficili. Tuttavia, quando si tratta di consegna del grano, viene raggiunto un accordo. Newsticker.

+++ 12:25: La Russia ha dato una svolta inaspettata all’accordo per l’esportazione di grano dall’Ucraina e si sta ricongiungendo all’accordo per l’esportazione di grano dall’Ucraina attraverso il Mar Nero, sospeso sabato (vedi aggiornamento delle 11:40). Il ministero della Difesa russo ha annunciato che l’Ucraina aveva fornito le necessarie garanzie scritte che avrebbe utilizzato solo il corridoio umanitario e i porti stabiliti per l’esportazione di cibo. A Mosca, ha detto, per il momento questo è sufficiente per portare a termine l’accordo. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che i trasferimenti continueranno mercoledì.

Accordo sul grano: i negoziati tra Erdogan e Putin hanno avuto successo. (Foto d’archivio) © Vyacheslav Prokofyev / dpa

+++ 11:40: La Russia si sta ricongiungendo all’accordo sospeso sabato per esportare grano dall’Ucraina attraverso il Mar Nero. Lo ha annunciato il ministero della Difesa russo a Mosca. Grazie alla mediazione della Turchia, l’Ucraina si è impegnata a non utilizzare la rotta marittima nelle ostilità contro la Russia.

Negoziati di guerra in Ucraina: giovedì le Nazioni Unite prevedono il trasferimento di grano

+++ 11:15: Le Nazioni Unite presumono che le spedizioni di grano ucraino riprenderanno presto. “Sebbene non siano previsti movimenti di navi per il 2 novembre come parte dell’Iniziativa #Mar Nero, prevediamo che le navi cariche salperanno giovedì”, Il coordinatore delle Nazioni Unite Amir Abdullah ha twittato martedì sera. “Le esportazioni di grano e cibo dall’#Ucraina devono continuare”. Dopo che l’accordo sul grano è stato sospeso dalla Russia, mercoledì le Nazioni Unite hanno annunciato la sospensione del traffico marittimo nel Mar Nero.

READ  Schieramento al confine con l'Ucraina: il Cremlino invia soldati in forza congiunta con la Bielorussia

+++ 08:55: Il capo del Cremlino, Vladimir Putin, ipotizza “le condizioni necessarie” che possano stimolare i negoziati per porre fine alla guerra in Ucraina. che riporta Newsweek.com. Secondo Putin, i possibili colloqui di pace tra Russia e Ucraina che sono stati bloccati possono essere ripresi. Ma Putin ha espresso il suo disappunto per il fatto che l’Ucraina “rifiuti di intrattenere colloqui con la Russia”. Il motivo, tra l’altro, è che Mosca ha recentemente sospeso un accordo sull’esportazione di grano dai porti ucraini.

Trattative nella guerra in Ucraina: Putin chiede “vere garanzie” nella crisi del grano

+++ 8:35: Martedì il presidente russo Vladimir Putin ha detto al leader turco Recep Tayyip Erdogan di volere “vere garanzie” da Kiev prima di un possibile ritorno a un accordo sul grano. Tuttavia, Erdogan era “fiducioso” nella sua visione della piena ripresa dell’accordo sul grano. Si potrebbe stabilire una “cooperazione orientata alla soluzione”, secondo una dichiarazione rilasciata dal ministero delle Comunicazioni turco dopo che Erdogan ha chiamato martedì il presidente russo Vladimir Putin. Erdogan avrebbe affermato che una soluzione alla “crisi del grano” potrebbe anche stimolare un ritorno ai negoziati.

Trattative nella guerra in Ucraina: Zelensky chiede la continuazione dell’accordo sul grano

Aggiornamento da mercoledì 2 novembre alle 6:50: Martedì (1 novembre) il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha sottolineato l’importanza delle esportazioni di grano dell’Ucraina. “Il corridoio del grano ha bisogno di una protezione affidabile ea lungo termine”, ha sottolineato nel suo videomessaggio quotidiano. Pertanto, la Russia deve capire che “riceverà una risposta rigorosa e completa a tutte le misure che interrompono le nostre esportazioni alimentari”.

Sabato (29 ottobre), la Russia ha sospeso l’accordo di esportazione di grano ucraino. La ragione di ciò è stato un attacco di droni ucraini alla flotta russa del Mar Nero nella Crimea annessa. Secondo l’esercito russo, questo attacco sarebbe dovuto al passaggio di navi utilizzate per il trasporto di grano.

Il Centro di coordinamento JCC di Istanbul controlla il passaggio sicuro delle navi mercantili attraverso il passaggio. Secondo il JCC, nessuna nave utilizzerà questa corsia mercoledì (2 novembre).

Trattative nella guerra in Ucraina: la Turchia crede nella continuazione dell’accordo sul grano dell’Onu

+++ 22:00: Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha avuto due telefonate con la sua controparte russa nel giro di pochi giorni. Si ritiene che il commercio di grano mediato dalle Nazioni Unite, che la Russia ha sospeso nel fine settimana, continuerà.

Il signor (Sergei) Shoigu continua a discutere la questione con le sue autorità sulla base delle informazioni che abbiamo fornito. “Ci aspettiamo una loro risposta oggi o domani”, ha detto Akar in una nota. Ci sono progressi in questa direzione. Stiamo valutando le informazioni disponibili che questo accordo andrà avanti”.

Trattative nella guerra in Ucraina: la sospensione della navigazione nel Mar Nero

Aggiornamento da martedì 1 novembre, 19:30: Le Nazioni Unite hanno annunciato la sospensione delle spedizioni nel Mar Nero dopo che la Russia ha sospeso l’accordo sul grano. “Il Segretariato delle Nazioni Unite e il Centro di coordinamento congiunto hanno dichiarato che le delegazioni di Ucraina, Turchia e Nazioni Unite hanno concordato di non pianificare alcun movimento di navi nell’ambito della Black Sea Grain Initiative per domani, 2 novembre”, ha affermato martedì Sprecher Farhan Haq . 1 novembre) a New York.

Sabato (29 ottobre) la Russia ha sospeso l’accordo mediato da Turchia e Nazioni Unite. Mosca ha citato come giustificazione gli attacchi dei droni di Kiev alla sua flotta del Mar Nero. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha espresso la sua “fiducia” per una piena ripresa dell’accordo. Si potrebbe stabilire una “cooperazione orientata alla soluzione”, secondo una dichiarazione rilasciata dal ministero delle Comunicazioni turco dopo che Erdogan ha chiamato martedì (1 novembre) il presidente russo Vladimir Putin.

Mosca vs Londra – Le relazioni sono minacciate dall’escalation

Primo rapporto martedì 1 novembre alle 17:31: MOSCA – Dall’inizio della guerra in Ucraina, la Russia non ha combattuto solo contro il suo vicino. Anche l’Occidente è stato più volte identificato come il nemico. Nella televisione di stato, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna sono i più importanti I nemici principali devono essere distrutti. In un discorso del 27 ottobre, il presidente russo Vladimir Putin ha anche accusato l’Occidente del peggioramento della situazione in Ucraina. L’Occidente sta giocando a un gioco “pericoloso, sanguinoso e sporco”.Secondo Putin.

Ebbene lo ha Russia Per la seconda volta in pochi giorni Gran Bretagna incolpalo Esplosioni nel gasdotto Nord Stream 1 e 2 Metti la scarpa. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato martedì (1 novembre) che l’intelligence russa aveva informazioni secondo cui “la Gran Bretagna è stata coinvolta in questo sabotaggio o, in parole russe, in questo attacco terroristico contro infrastrutture energetiche critiche, che non sono russe, ma soprattutto”. infrastruttura. ).

Mosca incolpa Londra per gli attentati del Nord Stream

Secondo l’agenzia di stampa russa Interfax, Peskov ha accusato le capitali europee di “silenzio criminale”. Le azioni britanniche devono avere conseguenze. capo del Cremlino Vladimir Putin In precedenza aveva affermato che gli “anglosassoni” avevano provocato esplosioni negli oleodotti. Londra ha immediatamente negato le accuse. Il ministero della Difesa ha parlato su Twitter della “diffusione di false accuse di proporzioni epiche”.

Ma le accuse della Russia non riguardano solo Nord Stream 1 e Nord Stream 2, ma anche per attacchi di droni contro la flotta del Mar Nero a Sebastopoli, nella Crimea annessa alla Russia. Erano anche sotto il controllo di ufficiali britannici. Tali opere non possono restare a guardare. “Naturalmente penseremo a più passaggi”, ha detto Pesco.

in totale Secondo la Russia, 16 droni hanno attaccato la flotta del Mar Nero in Crimea È stato. Il ministero della Difesa russo aveva già stabilito un collegamento tra gli eventi nel Mar Baltico e nel Mar Nero sabato e ha accusato specificamente la Marina britannica. Ma finora Mosca non ha fornito alcuna prova per queste accuse. La Gran Bretagna ha reagito con rabbia a queste accuse e le ha respinte.

Mosca ha hackerato il cellulare del politico britannico Truss

Allo stesso tempo, nel fine settimana si è saputo che presunti aggressori russi erano riusciti in estate a rubare il cellulare dell’allora ministro degli Esteri e poi del primo ministro. Le Truss rompere. Si ritiene che Mosca abbia avuto contatti segreti con alleati internazionali, nonché colloqui privati ​​come posta la domenica Libri che citano più fonti. Il quotidiano ha riferito che gli hacker hanno scaricato i messaggi fino a un anno fa Posta. Erano anche informazioni sensibili Il conflitto in Ucraina Scambiarli, ad esempio per la consegna di armi.

La relazione tra Mosca Dall’inizio della guerra, Londra ha anche sofferto per il fatto che i servizi segreti britannici pubblicano informazioni sul corso della guerra in un modo senza precedenti ogni giorno dal 24 febbraio. Mosca accusa Londra di aver lanciato un’intensa campagna di disinformazione. (cs/dpa)