Dicembre 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Insetti: l’enorme potenza delle api

Scienze insetti

L’enorme potenza delle api mellifere

Presentazione di api ed elettricità con credito AI: utilizzo di Ellard Hunting solo in connessione con lo studio Dispensa link: https://www.eurekalert.org/news-releases/968506 Immagine: Ellard Hunting

Sciami di api possono cambiare l’elettricità atmosferica da 100 a 1000 volt al metro

Fonte: Elard Hunting

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Fenomeni come temporali e tempeste di polvere creano grandi campi elettrici nell’atmosfera. I ricercatori hanno ora identificato un’altra fonte: gli insetti. Raccogliendosi in densi sciami, possono caricare l’aria in misura simile.

eSecondo uno studio, uno sciame di insetti può generare tanta carica elettrica nell’atmosfera quanto una nuvola temporalesca e quindi influenzare il tempo, tra le altre cose. Un gruppo di ricerca riferisce che anche gli animali possono contribuire al trasporto di particelle d’aria in questo modo nella rivista iScience.

Deve essere preso in considerazione con l’effetto che non è stato ancora considerato gli uccelli I microrganismi trasportano cariche e sono diffusi nella bassa atmosfera: l’entità delle interazioni elettriche prodotte nell’atmosfera deve ora essere studiata più da vicino.

Leggi anche

ARCHIVIO - 20/09/2022, USA, ---: Vince Burkle, Indiana Department of Natural Resources Compliance Officer, detiene una piantatrice Lanternhopper maculata adulta situata a Huntington.  Negli Stati Uniti nordorientali, molti luoghi pullulano attualmente di insetti a macchie rosse, anche nei grattacieli di Manhattan ci sono un gran numero di portatori di lanterne maculate.  (al dpa "

Ci sono molte fonti di cariche elettriche nell’atmosfera che influenzano processi come la formazione di goccioline e la rimozione di polvere e aerosol. Il campo elettrico è corrispondentemente variabile. Finora, né gli organismi viventi né i processi biologici sono stati presi in considerazione come fonti di carica nei modelli, sebbene svolgano un ruolo nelle fluttuazioni dell’elettricità atmosferica, spiega il team di ricerca.

È noto che molte specie di insetti trasportano una carica elettrica da picocolumps a nanocoulomb per individuo. Quindi grandi concentrazioni di insetti volanti potrebbero essere un’importante fonte di carica spaziale nell’atmosfera.

Presentazione di api ed elettricità con credito AI: utilizzo di Ellard Hunting solo in connessione con lo studio Dispensa link: https://www.eurekalert.org/news-releases/968506 Immagine: Ellard Hunting

“La biologia può anche influenzare la fisica”, afferma un ricercatore inglese.

Fonte: Elard Hunting

Gli scienziati guidati da Ellard Hunting dell’Università di Bristol hanno misurato per la prima volta il campo elettrico vicino a uno sciame di api. Tali sciami possono alterare l’elettricità atmosferica da 100 a 1.000 volt per metro e aumentare l’intensità del campo elettrico che normalmente si trova vicino al suolo. “Abbiamo sempre studiato come la fisica influenzi la biologia, ma a un certo punto ci siamo resi conto che la biologia può anche influenzare la fisica”, afferma il primo autore Hunting.

Sulla base dei dati ottenuti, il team ha sviluppato un modello che stima l’impatto di sciami di altri insetti, come gli insetti volanti formicheE il Cavallettepasseggiata farfalle E le zanzare calcolate. “L’effetto degli sciami di insetti sull’elettricità atmosferica dipende dalla loro densità e dimensioni”, spiega il coautore Liam O’Reilly dell’Università di Bristol.

Leggi anche

Cosa si può fare per ripristinare la diversità degli insetti nei terreni agricoli?

Per alcune locuste, ad esempio, dove uno sciame può contenere 80 milioni di animali in meno di un miglio quadrato (2,6 chilometri quadrati), è probabile che l’impatto sull’elettricità atmosferica sia molto maggiore di quello degli sciami di api. Gli sciami di locuste del deserto (Schistocerca gregaria) hanno la capacità di alterare il loro ambiente elettrico locale su una scala simile agli eventi meteorologici come le nuvole temporalesche.

I ricercatori hanno scritto che questa forma di carica spaziale atmosferica non è stata ancora presa in considerazione negli attuali modelli climatici. La carica aerospaziale migliora, tra le altre cose, l’aggregazione e il movimento delle molecole d’aria, quindi è ipotizzabile che le cariche generate dagli insetti contribuiscano ai cambiamenti spaziali nelle molecole d’aria. Potrebbe esserci un effetto sul trasporto della polvere del deserto su lunghe distanze.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Aha! Dieci minuti di conoscenza quotidiana” è il podcast della conoscenza di WELT. Ogni martedì e giovedì rispondiamo alle domande scientifiche quotidiane. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il DeezerE il musica amazzonica O direttamente tramite feed RSS.

READ  Il cambiamento climatico colpisce gravemente le foreste nella NRW - Regione della Ruhr - Notizie