Settembre 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Indice RKI sullo stato del coronavirus: diminuzione delle infezioni quasi ovunque

Stato: 01.09.2022 20:59

I numeri stanno diminuendo ovunque: secondo l’RKI, l’incidenza della corona è in calo in tutte le fasce d’età e in tutte le regioni. Ma questo vale anche per la vaccinazione: circa 18 milioni di adulti non hanno una protezione adeguata dalla vaccinazione.

Secondo il Robert Koch Institute (RKI), la scorsa settimana i casi di coronavirus in Germania sono diminuiti in quasi tutti gli stati e le fasce d’età federali. “Solo tra gli scolari c’è stato un leggero aumento nelle ultime due settimane”, afferma il rapporto Covid 19 di RKI, che si riferisce principalmente alla settimana precedente.

In un confronto settimanale, il tasso di infezione a livello nazionale è sceso di quasi il 14%.

Quasi solo BA.5

Oltre all’incidenza, che riflette solo imperfettamente il processo di infezione, l’RKI considera una serie di altri indicatori. Ha aggiunto che i dati hanno mostrato all’unanimità che “il picco dell’ondata di corrente è passato anche in caso di malattie gravi”.

Secondo l’RKI, le persone di età superiore agli 80 anni sono ancora le più colpite da malattie gravi: il declino delle malattie gravi è attualmente per loro più lento di quanto osservato nei dati complessivi.

Un campione casuale fornito nel rapporto indica che quasi tutte le infezioni in Germania sono causate dalla sottolinea BA.5 di omicron. La loro quota era di circa il 97%.

Sempre meno vaccini

Ad agosto, con quasi 700.000 vaccini in circa 24.000 centri di vaccinazione, quest’anno è stato raggiunto un “minimo precedente per la vaccinazione Covid 19”. Ciò deriva dal rapporto mensile sulle vaccinazioni dell’RKI.

READ  Perseverance Rover della NASA: nuovo record di distanza e prima tappa di più giorni

Per fare un confronto dall’estate del 2021: secondo il rapporto, nel mese di giugno sono state effettuate 25 milioni di vaccinazioni in circa 53.100 centri di vaccinazione. “La maggior parte delle vaccinazioni attualmente somministrate sono secondi vaccini di richiamo, mentre i vaccini primari sono i meno abusati”, afferma.

18 milioni di adulti senza un’adeguata protezione vaccinale

Il rapporto presume che più di nove milioni di adulti in Germania non siano stati ancora vaccinati contro il Covid-19. Il numero di adulti che dovranno aggiornare la protezione contro la vaccinazione con almeno una vaccinazione della stessa entità.