Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In Ecuador, tre persone sono morte in una valanga su un vulcano coperto di ghiaccio

Almeno tre persone sono state uccise e altre tre dispersi in un’eruzione vulcanica coperta di neve a Simborazo, nell’Ecuador centrale, hanno detto i funzionari domenica (24 ottobre).

Quattro persone sono state uccise e una è rimasta ferita in un precedente raid del servizio di sicurezza integrato ECU911. Dei 16 totali, tre alpinisti risultano dispersi, tre morti, tre feriti e sette soccorsi.Lo hanno detto i vigili del fuoco di Quito in una nota.

Secondo il quotidiano di Quito, gli scalatori del Simborazo sono ecuadoriani Commercio.

La valanga non era legata all’attività vulcanica e, secondo i vigili del fuoco, era dovuta “Tempo metereologico”. “La valanga si è verificata alle 6 del mattino mentre un gruppo si stava arrampicando nel Simborazo innevato 100 metri” Sopra il livello del mare, ECU911 ha detto in una dichiarazione.

Il Simborazo è un vulcano ricoperto di ghiaccio in Ecuador che raggiunge un’altitudine di 6.293 metri, 130 chilometri a sud di Quito. È la vetta più alta delle Ande ecuadoriane e la vetta più alta del mondo. Alla sua base ci sono le città di Riobamba e Ambato (capitali delle province di Simborazo e Tungurahua). Il massiccio, che non ha una formazione sciistica, attira alpinisti nazionali e stranieri.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati In Ecuador, sulla via dei vulcani

Chiusura temporanea

Polizia, soldati e soccorritori specializzati in operazioni di alta montagna si sono recati a Simborazo, dove gli ufficiali hanno istituito un posto di comando integrato per coordinare le operazioni di soccorso.

Il Ministero dell’Ambiente ecuadoriano ha disposto la chiusura temporanea del Santuario Naturale di Simborazo, che continua ad attirare turisti.

READ  Molti focolai di infezione nel nord-est Italia - Salute

Nel 2003, il corpo di un aereo di linea ecuadoriano si è schiantato con 59 persone nel 1976 ed è stato trovato ai piedi di un vulcano. Il dispositivo si è schiantato contro la parete del Simborazo ed è stato ricoperto dalla neve dopo la valanga, scoperta dagli alpinisti a 700 metri dalla vetta.

Nel 2015, Resti di tre scalatori, Alieni scomparsi da venti a trent’anni fa sono stati trovati ad un’altitudine di 5.600 metri.

Nel 1994 una valanga nel Simborazo uccise dieci persone, di cui sei francesi e uno svizzero.

L’ultima eruzione del vulcano è avvenuta tra l’inizio del Ve Secolo e fine VIIe Secolo, secondo l’Istituto Geofisico di Quito. “L’intervallo medio tra le eruzioni è di mille anni, quindi Simborazo è considerato un potenziale vulcano”.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati I segreti del gelato al Simborazo

Mondo con AFP