Giugno 7, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In che modo il virus dell’herpes causa il cancro?

  1. Giornale di Fulda
  2. consulente

creatura:

da: Elena Grazia

Il virus Epstein-Barr è stato a lungo considerato un possibile cancerogeno. Secondo gli esperti, un componente specifico del virus può portare allo sviluppo del cancro.

Francoforte – Forte Ministero federale dell’istruzione e della ricerca (BMBF) Circa il 90% delle persone è portatore del virus Epstein-Barr (EBV), che appartiene alla famiglia dei virus dell’herpes.

Uno studio sull’herpes virus di Epstein-Barr: confermato il legame con il cancro

Ora i ricercatori hanno decodificato in modo più accurato l’effetto del virus e hanno scoperto che uno specifico componente proteico dell’EBV porta allo sviluppo del cancro, fr.de spiega. In Stabiletrovato nella rivista professionale natura È stato pubblicato, gli scienziati hanno un legame tra l’agente patogeno cancro ulteriore occupazione.

In uno studio, il team guidato da Julia Su-Cho Lee dell’Università della California, San Diego, ha studiato esattamente dove si trovava la proteina del virus nel genoma. Le analisi di diverse colture di cellule umane hanno rivelato che il genoma sul cromosoma 11 contiene molte copie di una sequenza di DNA che è simile alla sequenza di attracco nel codice genetico del virus di Epstein-Barr.

In accordo con ciò, il virus Epstein-Barr provoca il deterioramento delle cellule del corpo umano attraccandosi alle proteine ​​del virus in un punto particolarmente fragile del nostro cromosoma 11. Secondo gli esperti, le frazioni risultanti favoriscono la comparsa del cancro. Secondo quanto riferito, gli esperimenti hanno mostrato per la prima volta come una proteina virale rompe un sito fragile nel genoma. “Abbiamo così scoperto una relazione precedentemente non riconosciuta tra EBV e cambiamenti nel cromosoma 11”, hanno riferito Lee e il suo team come parte dello studio.

Se il DNA è danneggiato in questo modo, le cellule possono degradarsi, il che può portare al cancro. Secondo lo studio, una valutazione dei dati di 2.439 tipi di tumore e 38 tipi di cancro ha mostrato che i tumori del cancro di pazienti con infezione latente da EBV presentavano anomalie sul cromosoma 11 più frequentemente. Pertanto, la ricomparsa del virus nel corpo umano può aumentare il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro.

sottile uomini
cancro al seno (30%). Cancro alla prostata (24,6%).
Cancro del colon-retto (11,5%). Cancro ai polmoni (13,3%).
Cancro ai polmoni (9,4%). Cancro colorettale (12,8%).
Fonte: Cancer Registry Data Center del Robert Koch Institute

Secondo gli esperti, questa scoperta apre la possibilità di effettuare uno screening specifico per questo fattore di rischio per le malattie legate all’EBV. Inoltre, la conoscenza può essere utilizzata per prevenire l’insorgenza di tali malattie impedendo al DNA di legare le proteine ​​alle cellule.

L’effetto cancerogeno del virus Epstein-Barr: gli esperti tedeschi chiedono un vaccino

Anche al Centro tedesco per la ricerca sul cancro (DKFZ) e io Centro tedesco per la ricerca sulle infezioni (DZIF) L’effetto cancerogeno del virus Epstein-Barr (EBV) è decifrato in modo più accurato. “Finora è stato verificato tutto I virus oncolitici umani risolvono il cancro in un modo completamente diverso Spiega il professor Henri-Jacques Delecluse, scienziato DZIF presso il DKFZ e capo di numerosi progetti di ricerca sugli effetti cancerogeni dell’EBV.

Illustrazione al computer del virus Epstein-Barr (EBV)
Illustrazione al computer del virus Epstein-Barr (EBV) © Imago

Pertanto, Delecluse e il suo team sostengono da tempo il rapido sviluppo di una vaccinazione preventiva contro l’EBV. “Anche la prima infezione”, conferma Delecluse, “presenta un rischio di sviluppare il cancro”. Comunicato stampa DZIF. (Mercurio)

Secondo uno studio su oltre 500.000 partecipanti, certo Il cibo ha un impatto significativo sul rischio di cancro.

READ  L'aritmia grave passa inosservata nella metà dei malati: pratica di guarigione