Gennaio 26, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il rivenditore vuole sbarazzarsi del programma di richiamo – data fissata

Secondo i rapporti, il rivenditore Rewe vuole offrire il proprio programma di punti premio e separarsi da Payback. Il periodo è fisso.

Rewe e Payback potrebbero separarsi in futuro Segnala “Lebensmittel Zeitung” (LZ). Il motivo: Rewe vuole introdurre il proprio sistema di premi in modo da poter raccogliere più dati sui clienti e ridurre i costi.

Secondo LZ, Payback e Rewe hanno negoziato un’uscita “a rate”. È in discussione l’estensione del contratto per un massimo di altri due anni. Cinque anni normali.

Poiché l’attuale contratto è valido fino alla fine del prossimo anno, il programma bonus di riscatto di Rewe e della controllata Penny potrebbe teoricamente scadere alla fine del 2025.

È prevista un’ulteriore cooperazione

“Il riscatto e il bonus sono nella fase finale delle trattative contrattuali”, ha detto il quotidiano LZ citando un portavoce delle due società. “L’intenzione era di continuare la collaborazione”, dice.

Si parla invece di “impegnative trattative” tra i partecipanti. Secondo LZ, Payback sta già cercando un’alternativa al supermercato. Non si sa quale compagnia sia stata coinvolta. Rewe è entrato a far parte di Payback nel 2014.

Payback è il più grande programma di sconti della Germania

Secondo i dati attuali, più di un tedesco su tre ha una carta di recupero. Ciò rende il programma di sconti il ​​più grande del paese. Più di 30 partner locali e più di 600 negozi online accettano la Reward Card.

“Dei 31 milioni di carte di pagamento in Germania, circa 12 milioni provengono solo da Rewe”, ha scritto LZ. Penny ha più di cinque milioni.