Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Il ritmo è troppo veloce”

La Cremonese americana ha aperto domenica la sua stagione di Serie A in casa della Fiorentina. Il neo acquisto Emmanuel Ayew non vede l’ora del suo debutto, ma sa anche che i processi devono essere perfezionati in anticipo.

Emanuel Aiwu è passato dall’SK Rapid al Seri A Club Cremonese la scorsa settimana. Hütteldorfer ha ricevuto circa 3,5 milioni di euro per il 21enne austriaco, che potrebbero aumentare di altri 500.000 euro con il pagamento del bonus. Le aspettative sono altrettanto alte in Lombardia. Solo il centravanti del KRC Genk Cyriel Dessers ha pagato Gremonis di più nella storia del club.

All’inizio della stagione, all’inizio della settimana, l’Union Sportiva Cremonese ha avuto un inizio di stagione positivo con una vittoria per 3-2 in coppa contro la Ternana. Cinque già riparati, ma non utilizzati.

“Ho iniziato gli allenamenti di squadra domenica scorsa e la partita di coppa è lunedì, quindi non ho ancora completato molte sessioni. Ma si può già dire che all’allenamento tattico viene data molta importanza. Tutti devono sapere a che punto stare e come muoviti correttamente”, ha detto Iwu.

L’ex Rabitler è rimasto un po’ sorpreso dal fatto che l’allenamento sia stato così intenso: “Il ritmo è molto alto, leggere il video e analizzare gli avversari in arrivo è una parte costante prima e dopo le unità. Nel complesso, l’allenamento è molto impegnativo, in quanto dovrebbe essere.

I Grigiorosi, attualmente in Serie A per la prima volta dalla stagione 1995/96, si recheranno a Firenze per l’esordio del campionato il 14 agosto. Cinque possono essere usati nei tre posteriori nella posizione corretta. Un’altra trasferta contro l’AS Roma è quella del 22 agosto, quando per la prima volta in cinque giorni saranno in casa gli uomini dell’allenatore Massimiliano Alvini. L’avversario della terza giornata è l’FC Torino.

READ  A 95 anni, la diva italiana di Hollywood Gina Lolloprigida ha ambizioni politiche

Emmanuel Iwu: “Mi aspetto il mio debutto presto”

“Certo che spero di debuttare presto. D’altra parte, mi rendo conto che ci vorrà del tempo prima che mi abitui ai processi e che i sistemi di gioco diventeranno una seconda natura”, afferma Iwu. “La difesa orientata all’uomo è importante per l’allenatore e lui esige di essere coinvolti nell’attacco. Come già accennato, siamo preparati con molta attenzione per i nostri nemici e i loro sistemi, stiamo lavorando molto meticolosamente e nulla dovrebbe sorprenderci. “

Ivu si sente già a casa a Cremona, città di 72.600 abitanti e nota per la sua tradizionale arte liutaria. L’atmosfera è “familiare” ma l’ambiente è “totalmente professionale”. Continua Iwu: “La costanza è decisamente migliore ed è importante perché grandi sfide attendono il club e noi giocatori. Vogliamo giocare a calcio il più possibile, l’obiettivo minimo è rimanere in campionato.