Dicembre 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il professionista canino Martin Rotter ha sbalordito: “Non ho mai visto niente del genere!”

Aggiornato il 22/10/2022 alle 22:36

  • Niente in casa è più sicuro del cucciolo di Bobberl.
  • Martin Rotter, “professionisti cinofili” di VOX, si rese presto conto del motivo per cui il dalmata stava andando fuori controllo: pura noia.
  • Ma la sua gente non tiene davvero occupato il cane, semplicemente intensifica le sue buffonate.

Ulteriori notizie sui programmi TV possono essere trovate qui

Un duro attende i toelettatori di cani e la sua addestratrice, Sophie Grethy, nel nuovo episodio di “Monastero di Hondebrovi – Router Squadra” (sabato, 19:10 alle VOX): Bobberle, un dalmata di nove mesi, prende tutto ciò che è senza nome in casa. “È più selvaggio di quanto tu possa immaginare”, si lamentano i proprietari Claudia e Michael, “il cane ha bisogno di cure 24 ore su 24”.

Martin Rotter si rende subito conto di cosa sta succedendo qui: Bobberl è quasi annoiato a morte. Il dalmata affronta una dura sfida e quindi è alla ricerca di qualcosa da fare da solo: rosicchiare mobili, rubare bottiglie, speronare, mordere una scopa o infastidire il signor Michael a tavola in modo che possa dargli da mangiare. “Finora, il cane non ha imparato cosa fare se non solo cazzate”, dice l’esperto di cani.

Martin Rotter: “Ecco un cane con due servi”

Michael e Claudia reagiscono semplicemente invece di prendere in mano la situazione, e Claudia dice con una risata: “Siamo la sua squadra”. Lo specialista cinofilo lo trova meno esilarante: “Ecco un cane con due servi, non ho mai visto niente del genere!” Claudia ha anche una spiegazione del motivo per cui Popperly coccola così tanto: “Adoro il cane, è come il mio bambino”, dice.

READ  Kathy e Mats Hummels: il loro anniversario con persone precedenti

L’action coach numero uno Sophie Grethy consiglia: il comportamento di Popperl dovrebbe essere ignorato molto di più. Se ha visitatori, dovrebbe essere portato fuori dalla situazione con una catena di case. Per l’uso, consiglia di foraggiare nel giardino di casa. Ma questo è particolarmente difficile per mia moglie. “Mia moglie ha paura che il cane muoia di fame”, ha detto Michael durante la prima visita di controllo dell’addestratore.

Invece di lasciarlo cercare il cibo, a Popperly veniva data la sua ciotola ogni giorno. Il cane professionista commenta sarcasticamente la miseria: “È sempre difficile addestrare quando il cane è più intelligente delle persone”.

Sophie Grith: “È molto frustrante come allenatore”

Il professionista del cane pensa che i proprietari di Bobberle non capiscano quanto soffra il loro cane: “Hanno una macchina intelligente e ad alte prestazioni e li trattano come una piccola creatura arretrata che non incontra lo stesso mondo”, commenta Rotter. Sophie Grethy ha invece preparato un esercizio in cui il dalmata deve imparare a camminare intorno a un albero: prima in piccoli cerchi, poi in cerchi sempre più grandi. Inoltre, deve imparare a rimanere sul posto per poter stare meglio.

Ma anche alla visita successiva si notano pochi progressi: Bobberle continua a saltare sull’allenatore senza controllo e il trucco funziona solo moderatamente. “Non lo superi!” esclamò l’allenatore di Bobberles Halter. Ancora peggio, Bobberle ha afferrato il braccio di Claudia una volta quando era frustrato. Qualcosa del genere accade troppo spesso, con la guardia che ignora una richiesta arrabbiata di Sophie Greet. “È ancora giovane e può davvero essere migliorato”, avverte con urgenza. Ma la gente di Bobberle lo registra a malapena.

READ  Morto Herbert Tenneggett, star della "Clinica della Foresta Nera".

Martin Rotter ha visto abbastanza: le sue previsioni sono fosche: “Sophie potrebbe andarci 600 volte e sposare una delle persone coinvolte, non c’è possibilità!” Assunzione dei professionisti del cane: “Penso che pensassero che qualcuno sarebbe arrivato e avrebbe risolto i problemi, ma non che debbano cambiare qualcosa da soli, semplicemente non sono pronti per questo”. Anche Sophie Grethy non è giunta a una bella conclusione: “Come allenatore, è molto frustrante continuare a dire le stesse cose e poi essere di nuovo deluso”.

E la gente di Popperl? Dopotutto, intendono essere coerenti con il loro cagnolino: “Non puoi compensare ciò che ti sei perso in nove mesi in tre mesi”, difende Michael. (l’aula)
© 1 & 1 Posta e media / teleschau

Nell’ultima voce solista di “The Voice of Germany”, ci sono stati feroci combattimenti e molte risate, anche per i capelli di Marc Forster.