Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il figlio dell’ex stella del Bayern conforta Neymar dopo il Mondiale

Neymar non ha potuto trattenere le lacrime dopo la Coppa del Mondo. Foto: AP/Pavel Golovkin

Coppa del Mondo 2022

Luca Grebowski

In un drammatico quarto di finale venerdì pomeriggio, la Croazia ha sorprendentemente vinto 4-2 ai rigori contro il favorito Brasile.

Neymar porta in vantaggio la Selecao al 106′, ma Petkovic pareggia i conti con il primo pericoloso tiro in porta della Croazia al 117′.

Dopo che Rodrygo e Marquinhos hanno fallito i loro tentativi dal dischetto, diversi giocatori brasiliani sono rimasti increduli e sono scoppiati in lacrime.

Così fa la stella Neymar, per il quale la Coppa del Mondo avrebbe potuto essere l’ultima nonostante avesse raggiunto i trent’anni. Ma dopo la partita c’è stata una consolazione molto speciale per l’attaccante.

Il figlio dell’ex stella del Bayern Monaco con Neymar

E l’account Twitter del sito sportivo americano ESPN ha pubblicato due immagini che mostrano come il figlio dell’attaccante croato, Ivan Perisic, voglia incoraggiare l’eccezionale giocatore.

Il figlio dell’ex attaccante del Bayern ha aspettato per la prima volta che Neymar e il compagno di squadra Dani Alves finissero il loro abbraccio prima di accennare a un passante che voleva vedere Neymar.

Neymar gli ha dato un cinque e lo ha abbracciato brevemente come ringraziamento. Poi il ragazzo è tornato di corsa dalla squadra croata in festa.

Mondiali 2022: l’ex stella della Bundesliga Oelek parla della vittoria del titolo

Con la loro vittoria, i croati hanno confermato di essere, di fatto, invincibili ai rigori. Perché ai Mondiali non hanno mai perso un duello, dal loro punto di vista.

Era anche in questa Coppa del Mondo dopo aver vinto gli ottavi di finale contro Giappone Secondo successo ai rigori.

READ  Anche Alexander Booms deve cancellare la Coppa del mondo di pallamano: le preoccupazioni del broker ARD

“Rimontare dallo 0-1 è stato fantastico, una bella sensazione. Poi arrivano i calci di rigore: è il nostro gioco, poi vinciamo”, ha detto il vice allenatore della Croazia Ivica Olić dopo la partita di Magenta. Televisione.

Sessione di allenamento per gli allenatori della nazionale di calcio della Croazia Mario Mandzukic, Vedran Corluka e Ivica Olic che parlano con l'allenatore della Croazia Zlatko Dalic durante una sessione di allenamento all'Hitrec-Kacian S…

Le ex stelle del Bayern Mario Mandzukic (a sinistra) e Ivica Olik sono gli assistenti allenatori della nazionale.Foto: www.imago-images.de / immagini imago

Anche l’ex attaccante dell’FC ha reso omaggio Baviera Mentalità di squadra: “In allenamento dobbiamo davvero tenere alta la nostra squadra. Diciamo: no, dobbiamo risparmiare energia. Ma loro vogliono sempre giocare e vogliono calciare il pallone”.

Olic non è l’unico ex giocatore del Monaco nello staff tecnico di Zlatko Delic. Al torneo partecipa anche Mario Mandzukic come vice allenatore.

Mondiali 2022: la Croazia torna a sognare la finale

E il 36enne ha fatto parte dell’ultimo grande successo della Croazia in Coppa del Mondo, anche allora sul campo. Nel 2018 la squadra ha ottenuto il più grande successo nella storia della federazione raggiungendo la finale dei Mondiali.

Olic ha detto che la Croazia è un “piccolo paese”, riferendosi alla sua popolazione di soli 3,8 milioni. “Ma è un paese calcistico molto grande”, ha aggiunto.

E l’ho fatto fan pieno di speranza. “Forse possiamo farlo con il titolo questa volta”, ha detto con un sorriso. Nel 2018 hanno perso a Mosca Francia con 4:2.

Spirito natalizio in Marocco? nessuno. Nel Paese nordafricano al momento tutto è incentrato sul calcio. Dove di solito ci sono luci festive, la gente compra regali e nei negozi si sentono i primi canti natalizi, quest’anno vengono appese le bandiere marocchine e gli applausi dei fan possono essere ascoltati ovunque.

READ  Il Bayern vuole allungare con Chubu-Moting