Il batterista Rammstein commenta le accuse contro Till Lindemann

Date:

Share post:

Ersilia Toscani
Ersilia Toscani
"Tipico pioniere della birra. Appassionato del web adatto agli hipster. Fanatico dell'alcol certificato. Amante di Internet. Amante degli zombi incredibilmente umile."

A partire dal 17 giugno 2023 alle 17:54

La band non ha rilasciato dichiarazioni pubbliche sulle accuse contro il frontman dei Rammstein Till Lindemann. Fino ad ora, perché il batterista Christoph Schneider ha rotto il silenzio venerdì (16 giugno) su Instagram.

Il batterista Rammstein descrive “Up and Down”

Scioccato, Schneider ha detto che le accuse fatte nelle ultime settimane ci hanno “scosso come band” e “mi hanno scosso profondamente come persona”. Descrive la situazione attuale come “il flusso e riflusso delle emozioni”.

In termini di feste, il 57enne afferma di non ritenere che lì sia accaduto nulla di criminalmente rilevante o tabù, ad esempio l’uso di drop down. Lui stesso non ha notato nulla di simile e non ha sentito nessuno dei cento membri dell’equipaggio. “Tutto quello che ho sentito delle feste di Teal è una celebrazione degli adulti insieme”, dice Schneider.


Le accuse contro Till Lindemann avrebbero scosso molto la band. (Archivi)
Credito: IMAGO/Smith

Fino a Lindemann nella sua stessa bolla

Tuttavia, ha scritto che “le cose ovviamente sono successe – sebbene legalmente accettabili – personalmente non penso che vadano bene”. Sono cresciute alcune strutture che “trascendono i confini e i valori degli altri membri della band”. Fino a quando Lindemann “si è allontanato da noi e ha creato la sua bolla. Con la sua gente, le sue feste, i suoi progetti. E questo mi ha decisamente rattristato”, ha continuato Schneider.

Il comunicato completo è qui:

I dati personali possono essere trasferiti con questo contenuto da Instagram. Ulteriori informazioni e impostazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla protezione dei dati.

scaricamento …

Lo ha deciso il procuratore

A seguito delle accuse contro Till Lindemann, la Procura di Berlino ha ora avviato le indagini contro il 60enne. La Procura penale ha giustificato il provvedimento con “accuse in materia di reati sessuali e spaccio di sostanze stupefacenti”.

Inoltre, sono in corso indagini basate su diverse denunce penali presentate da terzi, cioè “persone estranee a qualsiasi reato”, oltre che “d’ufficio”.


La procura di Berlino ha avviato le indagini contro Till Lindemann. (Archivi)
Fonte immagine: Getty Images

Presunzione di innocenza di Till Lindemann

Nelle scorse settimane diverse donne hanno accusato il cantante dei Rammstein di abuso di potere e violenza sessuale. Resta da vedere se e quali di queste affermazioni siano perseguibili. Till Lindemann ha respinto le accuse contro di lui. Resta il fatto che nei suoi confronti si applica la presunzione di innocenza.

Altro su questo argomento:

Questo argomento nel programma:primo | Brison | 16 giugno 2023 | 17:15

Related articles

Nuovo favorito per le vacanze: scelto come il lago più bello d’Italia

Pagina inizialeviaggiostava in piedi: 13 luglio 2024, 14:45Da: Francisca KindlPremeredivisoUna guida turistica italiana ha nominato per la nona...

Gli esami di laboratorio rivelano la presenza di sostanze tossiche

Home pageconsumatorestava in piedi: 13 luglio 2024 alle 19:09da: Romina KunziInsisteDivideLe donne si espongono regolarmente al pericolo senza...

Notizie di mercato: Desiree Doue nuovo obiettivo

Il Bayern Monaco sta preparando la sua squadra per la nuova stagione. Il Monaco punterà anche sul...

Verrà distribuito Android Auto 12.4

Android Auto 12.4 è distribuito da Google. Come sempre, potrebbe volerci del tempo prima che la nuova...