Maggio 19, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Hamann dubita del “piede freddo” con il team di consulenza di Haaland: “Non nella migliore posizione negoziale”

L’intervista di Erling Haaland continua con frustrazione dopo che la vittoria del BVB sul Friburgo ha fatto scalpore. Per l’ex giocatore della nazionale Dietmar Hamann, le cose non vanno così male.

Dopo che Haaland ha giocato un ruolo chiave nella vittoria casalinga per 5-1 del BVB contro l’SC Freiburg con una doppietta, ha scelto parole cruciali in un’intervista post-partita alla radio norvegese “Viaplay”. Il 21enne sembrava essere infastidito dai funzionari del Dortmund.

“Il club sta cercando di farmi pressione e spingermi a prendere una decisione. Voglio solo giocare a calcio, ma mi stanno spingendo a prendere una decisione sul mio futuro”, si è lamentato l’attaccante.

Il giorno successivo, Dietmar Hamann era più a suo agio con i commenti del marcatore. “C’è molto rumore per nulla”, ha detto l’esperto di Sky TV. Capisce che il 21enne sta esprimendo la sua opinione, ma è anche normale che il team BVB si avvicini ad Haaland. “Wattsky ha correttamente classificato Haaland come un giovane giocatore che non diceva nulla, ma la squadra intorno a lui spesso parlava francamente”, ha detto Hamann.

Watzke, amministratore delegato di Black and Yellow, ha dichiarato che il giocatore deve capire la posizione del club. “Non possiamo aspettare fino alla fine di maggio”, ha assicurato Rohr Nachrichten.

BVB: Hamann non vede Haaland nella migliore posizione negoziale

Hamann ha spiegato che lo stesso Haaland potrebbe “porre fine alla speculazione” annunciando la sua ubicazione a Dortmund. Tuttavia, il 48enne sospetta altre intenzioni dietro i commenti: “Posso immaginare che il suo team di consulenti si sentirà freddo perché il mercato non è grande come sembra”.

READ  Il club si scusa: biglietto sventato tra i tifosi dell'Hertha prima della retrocessione in prima divisione


Manchester City e Liverpool non sono i club giusti e il Manchester United, che Hamann definisce “l’acquirente più probabile”, è “anni luce dal vincere la Premier League”.

Solo Real Madrid e Bayern Monaco rimangono prospettive serie. “Questa non è la migliore posizione negoziale per la squadra di Haaland”, ha detto Hamann. Tuttavia, esiste chiaramente un mercato per il norvegese poiché il suo valore è il doppio della potenziale commissione di trasferimento.