Gennaio 27, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

guerra | Confine con la Bielorussia: Putin ha un problema con i castori

Giorno 325 dall’inizio della guerra: al confine con la Bielorussia, l’esercito ucraino riceve un aiuto inaspettato, dagli animali. La lotta a Solidar sembra continuare. Tutte le informazioni nel blog delle notizie.

Le cose più importanti a colpo d’occhio


Caricamento in corso…

inclusione

Esperti: la Russia sta spostando le sue navi per paura di un attacco ucraino

10:50: Secondo gli esperti militari britannici, la Russia ha permesso ad almeno dieci navi della sua flotta del Mar Nero di lasciare il porto di Novorossiysk, temendo un attacco ucraino. Dato il numero e il tipo di navi, è probabile che la Russia risponda a una minaccia specifica che ritiene di percepire, secondo l’aggiornamento quotidiano dell’intelligence del Segretario alla Difesa sulla guerra in Ucraina sabato a Londra.

Novorossijsk è una città portuale nel Krasnodar Krai, nella Russia continentale. Secondo gli inglesi, è improbabile che la partenza delle navi l’11 gennaio abbia qualcosa a che fare con la prossima operazione militare russa. “La flotta del Mar Nero si sta concentrando su sospette minacce provenienti dall’Ucraina e continua a dare la priorità alla protezione delle sue forze da attacchi o pattugliamenti offensivi”, continua la dichiarazione.

Ucraina: nuovi attacchi missilistici russi anche sulla capitale Kiev

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha annunciato che parti di un missile si sono schiantate in una parte disabitata della città. Ha aggiunto che nessuno è rimasto ferito.

Secondo l’ufficio presidenziale, è stato colpito un edificio residenziale nella regione di Kiev, ma inizialmente non c’erano informazioni sulle possibili vittime. Questo è stato il primo grande attacco missilistico dall’inizio dell’anno.

Confine con la Bielorussia: Putin ha un problema con i castori

7:57L’Ucraina riceve aiuto da un quartiere inaspettato durante la guerra, il che allevia i timori di un’altra invasione da parte delle forze russe dalla vicina Bielorussia. Nella regione della Volinia, al confine con la Bielorussia, le dighe dei castori hanno causato inondazioni e allagato altre aree della regione o le hanno trasformate in distese fangose. Lo riferisce l’agenzia di stampa Reuters, citando un membro della locale unità di difesa territoriale.

A differenza che in tempo di pace, nessuno si è preso la briga di distruggere le dighe dei castori che provocano l’esondazione dei fiumi. A causa di ciò e degli inverni miti, l’area, che ha molti corsi d’acqua e poche strade asfaltate, è più difficile da superare di quanto non sia già, secondo il rapporto.

Vladimir Putin: L'esercito russo è alle prese con le inondazioni al confine bielorusso.
Vladimir Putin: L’esercito russo è alle prese con le inondazioni al confine bielorusso. (Fonte: foto di Sergey Bobylev / Imago)

La cosa più importante della serata: sembra che la lotta a Solidar sia in corso

5:50: Nonostante i rapporti russi sulla vittoria, l’Ucraina ha riferito di ulteriori combattimenti per la città di Solidar. Secondo il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, ora cinque paesi sono pronti a fornire carri armati Leopard all’Ucraina. La decisione dipende dalla Germania. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica vuole inviare più personale alle centrali nucleari ucraine. Leggi un riepilogo dei momenti salienti di stasera qui.