Maggio 25, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Google vuole fornire traduzioni in tempo reale tramite AR

Come parte dell’I/O, Google ha guardato avanti e indietro allo stesso tempo: probabilmente ricordi ancora a Google Glass? Gli occhiali per realtà aumentata sono stati introdotti con molto clamore come una rivoluzione. Alla fine, si è scoperto che Google ha parlato molto e che il progetto non è entrato nel mercato abituale dei clienti privati. Ora, tuttavia, viene mostrata una funzione per le traduzioni in tempo reale, che ricorda chiaramente gli occhiali per realtà aumentata di Google dell’epoca.

Gli occhiali AR che appaiono nel video devono riconoscere ciò che viene detto in tempo reale e quindi mostrarti i sottotitoli in AR. Ma starò più attento: il video sembra di nuovo impressionante. Tuttavia, alla fine, è ancora un prototipo iniziale e dubito di quanto sia realistico ciò che viene offerto in definitiva in termini di qualità e velocità della traduzione. Ricordo i primi video di Google Glass, che alla fine si sono rivelati piuttosto esagerati.

Alla fine, questi occhiali di traduzione AR saranno ovviamente fantastici, che si tratti di viaggi o conversazioni con colleghi internazionali. Ma ovviamente, secondo me, sarà di grande aiuto, soprattutto per i sordi nella vita di tutti i giorni. Tuttavia, il fatto che Google abbia fornito solo un video di marketing efficace senza dettagli tecnici mi mostra che c’è ancora molta strada da fare prima che un prodotto del genere sia effettivamente disponibile come prodotto.

Ma vale sicuramente la pena tenere d’occhio il progetto AR. Spero che il dispositivo verrà finalmente rilasciato.

Questo articolo contiene link di affiliazione. Cliccandoci sopra ti porterà direttamente al provider. Se decidi di effettuare un acquisto lì, riceveremo una piccola commissione. Nulla cambia nel prezzo per te. Grazie per il vostro sostegno!

READ  I giochi di servizio dal vivo saranno più richiesti rispetto agli abbonamenti ai giochi