Dicembre 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Giornata di Borsa lunedì 10 ottobre 2022

La stagione contabile inizia nella nuova settimana di negoziazione. Gli esperti affermano che gli investitori dovrebbero prepararsi alla delusione. Le aspettative sugli utili degli analisti non riflettono le cupe prospettive economiche, avverte lo stratega degli investimenti Harald Brandl di VP Bank. “I prezzi al consumo e alla produzione sono cresciuti a tassi che non si osservavano in quattro decenni. A seconda della strategia di acquisto e copertura, ciò influisce sulle aziende in modo molto diverso in termini di tempistica e portata”.

L’addio all’era del denaro a buon mercato dopo più di un decennio sta rendendo le prospettive più cupe, interviene Stephen Innes, amministratore delegato dell’asset manager SPI. “È ora di abituarsi all’idea di essere a disagio”. Perché la Federal Reserve statunitense non si è lasciata dissuadere dall’aumentare i tassi di interesse a causa del calo dei prezzi in borsa. “Ma al contrario.”

Oltre ad abituarsi alla situazione di crisi, la stagionalità offre un barlume di speranza, afferma l’analista Timo Emden di Emden Research. Non si può quindi escludere un forte rimbalzo. Con un aumento medio del 6,6%, il quarto trimestre è statisticamente il più forte del mercato azionario tedesco. La scorsa settimana il DAX è salito di oltre il 2 per cento, ma venerdì ha chiuso in rosso: il principale indice borsistico tedesco ha quasi perso 200 punti o 1,6 percento a 12.273 punti. Il prezzo del DAX è ora di 12.215 posizioni.

All’inizio della nuova settimana, le cose erano relativamente tranquille sia sul lato economico che societario: gli investitori dovrebbero tenere d’occhio l’indice economico Sentix per la Germania, che sarà pubblicato in mattinata. Inoltre, a mezzogiorno sarà annunciato il vincitore del Premio Nobel per l’Economia. Da parte dell’azienda, OMV offre un aggiornamento commerciale.

READ  Chiusura del provider di telefonia mobile: la chiusura colpisce milioni di clienti