Dicembre 7, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gare di sci a Zermatt: annullata la discesa maschile

Stato: 24/10/2022 14:36

Le gare di Zermatt, pubblicizzate come iconiche, dovrebbero essere cancellate. Schiaffo in faccia anche al capo della FIS.

L’oggetto di prestigio diventa il flop. Le gare di Coppa del Mondo nelle Alpi ai piedi del Cervino dovrebbero essere “creative” e il controverso capo della Federazione FIS Sci e Snowboard Johann Eliasch ha promesso adorabili foto per la prima dei nipoti da Zermatt in Svizzera a Cervinia in Italia. La scena aveva lo scopo di inviare al mondo almeno l’alba di una nuova era.

Sabato, la gara di discesa libera a due di sabato e domenica è stata per il momento annullata a causa di una grave carenza di neve. E nessun altro oltre al direttore di gara della FIS Marcus Waldner ha detto con sorprendente franchezza: Cancellazione, no, “non è stata sfortuna”, con la fine delle gare così anticipata “abbiamo commesso un errore”. Inoltre: “Dobbiamo rispettare la natura”.

Cambiamento climatico: “i segnali devono essere rispettati”

Waldner è un uomo delle montagne dell’Alto Adige. Registra anche ciò che il despota Eliasch voleva ignorare venerdì prima dell’inizio della Coppa del Mondo di Sölden. “Abbiamo il cambiamento climatico”, ha detto Waldner sabato dopo la cancellazione tardiva della gara maschile al Cervino. “Abbiamo avuto un’estate molto calda e un autunno molto caldo”, ha aggiunto, “che sono tutti “segni e dobbiamo rispettarli”.

Controverse fin dall’inizio sono state le gare di Zermatt, dove il 5 e il 6 novembre le donne dovrebbero mettere in scena gare “iconiche” in due gare di discesa libera. Alla fine non c’era abbastanza neve, soprattutto sopra la end zone di Cervinia a oltre 2.860 metri di quota. I problemi sono comparsi già in estate. Era troppo caldo per produrre neve artificiale. Se il ghiacciaio si ritira, non ci sono comunque cannoni da neve.

READ  Australian Open: Novak Djokovic deriso e ridicolizzato - il presunto banner pubblicitario diventa virale

Fonte: sportschau.de