Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

E all’improvviso Thomas Gottschalk era seduto alla cassa della rete di Ratisbona

Impegno eccezionale: Thomas Gottschalk si è offerto volontariamente per Solidarnosc. − Immagine: netto

Mercoledì mattina c’era molto fermento alla filiale Netto di Ratisbona quando l’intrattenitore Thomas Gottschalk (72) si è seduto lì per un’ora alla cassa.

Lì si è offerto volontario come raccolta fondi per l’Associazione per la protezione dell’infanzia. “Io stesso vado a fare la spesa”, ha detto il moderatore, “ma non chiedetemi quanto costa il burro”. Tuttavia, evita un giuramento quando fa la spesa: “Certo, faccio sempre jogging attraverso il chiosco delle riviste”. Il più delle volte, tuttavia, il compagno di squadra Florian Silberisen è in testa.

Leggi anche:Thomas Gottschalk parla chiaro al papa del vino Guido Gottwald

nel d. Gessler-Strasse, Gottschalk dava al venditore il mercoledì dalle 11:00 alle 12:00 e raccoglieva latte, riso, arance, orsetti gommosi e vino. Parla con i clienti e incoraggiali ad arrotondare l’importo dell’acquisto. Ha anche firmato autografi e soddisfatto innumerevoli richieste di selfie.

Secondo le informazioni fornite, i fondi della campagna andranno a beneficio di diverse cause sociali attraverso la Netto Marken-Discount Foundation. “Dopo che Grönemeyer ha detto che avrebbe salvato il dipinto, ho detto che dovevo lavorare qui.” E il cantante pop Herbert Grönemeyer aveva annunciato nel programma Gottschalk ZDF “Wetten dass..?” Sabato pagherà per subentrare al Berliner Tafel di un mese.

Leggi anche:Thomas Gottschalk riceve il MiE Art Prize: “Non sono un artista”

La scelta del supermercato dove sedeva Gottschalk alla cassa probabilmente non è stata casuale. I suoi vini sono sugli scaffali di Netto dal 2020. Lo showrunner sta sfornando i rossi con l’enologo di Villburg Guido Gottwald. Solo nel fine settimana il broker era il protagonista dell’azione “Gottwald incontra Gottschalk” all’outlet del vino di Vilburg.

READ  Cosa stanno pianificando Marianne e Michael Hartl per il loro futuro?

– dpa / adi