Dicembre 10, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dichiarazione dei fondatori di Ankerkraut Anne e Stefan Lemcke

RTL>

17 aprile 2022 – 15:50 ora

Mercoledì è stato annunciato Il marchio di spezie di Amburgo “Ankerkraut” è stato venduto a Nestlé. Diversi influencer che hanno collaborato con l’azienda hanno espresso la loro rabbia sui social media. Ora i fondatori di Ankerkraut hanno commentato la tempesta.

Grazie ad Ankerkraut, Anne e Stefan Lemcke sono ora milionari

Sono diventati milionari con la spezia con cui si sono mischiati: Anne e Stefan Lemke.

© dpa, Henning Kaiser, hka klm kde

Quando Anne e Stefan Lemcke hanno fondato la loro azienda ad Amburgo nel 2013, non avevano idea di cosa sarebbe successo ad Ankerkraut. Tuttavia, la sua partecipazione alla fossa dei leoni (Vedi qui su RTL +), in cui sono riusciti a conquistare Frank Tellin (46) come investitore, dovrebbe cambiare tutto.

Ankerkraut è ora una delle aziende tedesche di maggior successo con un fatturato annuo di decine di milioni. Prima dell’attuale vendita di Nestlé, la vendita parziale della società di investimento francese EMZ ha reso la coppia fondatrice di Lemcke milionaria nel 2020.

L’accordo con Nestlé suscita massicce critiche ai fondatori di Ankerkraut

E l’accordo con Nestlé Monday dovrebbe pagare una cifra ancora più impressionante al registratore di cassa. Ma vendere fa onde – e soprattutto onde negative. Un certo numero di fan del marchio sui social media hanno espresso quanto siano sconvolti dall’accordo da un milione di dollari. Dopotutto, i valori di Ankerkraut non corrisponderanno in alcun modo a quelli di Nestlé.

Consiglio di lettura: L’enorme storia di successo di “Ankerkraut”

L’azienda svizzera, con sede a Vevey, è stata a lungo criticata per le sue discutibili pratiche commerciali. Si dice, ad esempio, che il gruppo utilizzerà la fornitura di acqua potabile in una piccola città omonima in Svizzera per il suo marchio di acqua “Vitel”, o che toccherà l’ultima goccia d’acqua in Africa, dove c’è è già una siccità e venderlo a prezzi elevati. Solo Nestlé conosce la verità su queste voci.

READ  Globus ha segnato in "Hall of Shame": così reagisce la catena di supermercati

Gli influencer interrompono la collaborazione con Ankerkraut per l’accordo Nestlé

In ogni caso, il fondatore di Ankerkraut Lemcke sembra aver convinto Nestlé del suo senso degli affari. A differenza di molti altri in Germania che hanno boicottato l’azienda svizzera.

A seguito dell’accordo tra Ankerkraut e Nestlé, diversi influencer hanno annunciato che stanno finendo la loro collaborazione con l’ex startup Lemcke.

Ecco cosa hanno detto i fondatori di Ankerkraut Anne e Stefan Lemcke su Dirty Storm

Ma cosa dicono Anne e Stefan Lemke della tempesta sporca sui social media? I fondatori hanno mantenuto un basso profilo in un’intervista con dpa giovedì: “Come marchio, sosteniamo la nostra vicinanza molto speciale ai clienti e il nostro stretto scambio con i nostri fan sin dall’inizio. […] Quello che non accettiamo è l’odio e gli insulti online per le persone che lavorano per Ankerkraut”.

Consiglio di lettura: Dopo un fatale colpo del destino, i milionari di “Ankerkraut” cambiano la loro vita

Ma hanno riconosciuto che le critiche, che si sono diffuse principalmente attraverso i social media, non hanno lasciato inalterati loro e il personale. Tuttavia, la coppia Lemcke non ha rilasciato dichiarazioni specifiche in merito all’accordo con Nestlé e al motivo per cui hanno deciso di fare il passo.

Mercoledì, dopo che il mega affare è diventato noto, Ankerkrot ha risposto almeno in parte alle massicce critiche di influencer e clienti sui social media: “Ovviamente, abbiamo trattato in dettaglio Nestlé quando abbiamo preso questa decisione. Alla fine, è stata sostanzialmente le persone che ci hanno supportato persuadendo Nestlé con la loro comprensione del nostro marchio”. (Dpa/ahi)

READ  Conferma delle aspettative: il titolo Siemens Energy chiude al ribasso: nonostante le perdite significative, Siemens Energy vuole raggiungere i suoi obiettivi operativi annuali | newsletter