Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona in Italia: Amnesty critica la discriminazione nei confronti dei non vaccinati

D.Il governo di Roma è sempre più sotto pressione a causa dei suoi sforzi per combattere l’epidemia. Il gruppo per i diritti umani Amnesty International ha chiamato il Primo Ministro Mario Tracy Ha portato la coalizione a porre fine alla discriminazione ineguale nei confronti di coloro che non sono stati vaccinati. All’inizio dell’anno, il governo ha introdotto l’obbligo generale di vaccinare chiunque abbia più di 50 anni e ha imposto un blocco pratico per tutti coloro che non sono vaccinati. Secondo Amnesty International, le persone non vaccinate dovrebbero avere il diritto di partecipare al lavoro e alla vita sociale “senza discriminazioni”, ad esempio attraverso misure alternative come indossare maschere e test corona.

Mattia Roop

Corrispondente politico a Roma, Italia, Vaticano, Albania e Malta.

Secondo la normativa vigente, coloro che non sono vaccinati non potranno utilizzare alcun mezzo pubblico fino al 15 giugno e coloro che non sono stati vaccinati di età superiore ai 50 anni non potranno rientrare nel proprio posto di lavoro. Secondo Amnesty International, la domanda e i controlli di vaccini dovrebbero essere sempre “proporzionali”. L’organizzazione per i diritti umani chiede al governo di “assicurare che tutte le persone possano esercitare i propri diritti fondamentali, come il diritto all’istruzione e al lavoro”. Dall’inizio dell’anno, le persone non vaccinate che fanno affidamento sui mezzi pubblici non potranno raggiungere il luogo di lavoro o di istruzione.

Le manifestazioni sono di nuovo in aumento

Nel frattempo, il numero di manifestanti in dozzine di città ogni sabato pomeriggio sembra tornare a crescere nonostante le rinnovate misure di austerità. Secondo l’agenzia di stampa Adnkronos, circa 5mila persone hanno partecipato sabato a una manifestazione di protesta a Roma vicino al Colosseo. Alcuni manifestanti hanno cercato di avviare la marcia, ma sono stati fermati dalla polizia antisommossa. Invece, le organizzazioni hanno invitato i manifestanti a impegnarsi in un sit-in per calmare la situazione. Luc Montagnier, 89 anni, premio Nobel francese e sospetto vaccino, parla a una manifestazione a Milano. Davanti alla folla esultante, Montagnier ha affermato che il vaccino corona non proteggerà dal virus. Corona virus E promuove la contaminazione con altri virus. Proteste anche a Padova, Napoli e Torino.

READ  Sacerdote accoltellato a morte in Italia - ergastolo

Andrea Chrysanthemum, noto microbiologo padovano, ha avvertito il governo di Roma delle vaccinazioni di massa previste con la quarta o quinta dose del vaccino corona. In primo luogo, travolgerebbe il sistema sanitario e, in secondo luogo, il rischio di avere un impatto permanente sul sistema immunitario complesso della persona vaccinata. Crede che i vaccini non siano stati all’altezza delle aspettative.

Intanto sempre più aree chiedono un adeguamento del semaforo corona perché, vista la variante altamente contagiosa dell’omigron, molte aree rischiano di essere classificate come “zona arancione” con ulteriori restrizioni. Secondo i funzionari, la variante omigran è stata identificata come causa scatenante nell’81% delle nuove infezioni confermate. Il Consiglio consultivo scientifico e tecnico del governo ha respinto la richiesta di virologi e rappresentanti regionali di un rilascio quotidiano del numero di nuove vittime confermate, molte delle quali asintomatiche. Ci sono tensioni tra il ministro della Salute Roberto Speranza, che appartiene a un piccolo partito di sinistra nel gabinetto, e il presidente del Consiglio Troy, che finora ha bocciato l’allentamento e il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgietti della Lega Nazionale di destra. Richiede meno regolamentazione, altrimenti la ripresa economica ne risentirà.