Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Boris Johnson rimonta lampo: l’Inghilterra ha la lattuga, l’Italia Meloni | Politica

Gara per il primo ministro britannico (di nuovo)!

L’ex ministro delle finanze Rishi Sunak (42), che ora lancia il suo cappello sul ring per un secondo mandato, e Boris Johnson (58), che ha lasciato l’incarico in meno di due mesi, hanno maggiori possibilità!

Entrambi stanno già lavorando al loro ritorno. Boris Johnson è volato direttamente dalla sua vacanza ai Caraibi per incontrare Rishi Sunak sabato sera. I due hanno fatto un patto per il potere? Rimangono in silenzio sulla conversazione di tre ore.

Sarebbe un fantastico ritorno fulmineo per Boris Johnson, che ha dovuto andarsene a causa degli scandali (comprese le feste in lockdown).

Ha molti sostenitori: l’ex ministro delle finanze Rishi Sunak (42);

Foto: MAJA SMIEJKOWSKA/REUTERS

Ma nuovi sostenitori, come Nadim Zahavi, il suo ministro delle finanze di breve durata che ha causato la sua caduta, affermano che lo scandalo è stato ripulito. Avversari come Steve Baker, ex capo del gruppo Tory euroscettico “European Research Group”, affermano che si tratta di un “disastro garantito”.

Per Johnson ne varrà la pena: il biografo Tom Bower (che ha scritto “Revenge” su Meghan Markle, tra gli altri) afferma in “The Sun” che Johnson raccoglierà almeno sei milioni di euro durante il suo secondo mandato. .

I sondaggi suggeriscono che Johnson farà meglio di Sunak alle elezioni generali, scrive il Daily Mail, ma i Tory irrimediabilmente divisi perderanno comunque contro i Laburisti e il suo leader Keir Starmer.

Il prossimo capo del governo verrà prima deciso all’interno del partito. La prossima settimana, il successore sarà prima votato in parlamento e, se necessario, un processo online tra i membri del partito.

Sunak e Johnson hanno entrambi bisogno del sostegno di 100 parlamentari ciascuno. Il ministro parlamentare Benny Mordant (49) ha annunciato la sua candidatura, ma sta ancora raccogliendo sostenitori.

Sono i Mayhem Days a Londra! Ancora…

Il primo ministro Liz Truss ha dovuto annunciare le sue dimissioni dopo soli 44 giorni in carica. Anche le feste corona di Boris Johnson sono state lunghe, prendendo in giro lo spettacolo comico statunitense “The Daily Show”.

“Short Liz”, come Internet ha soprannominato Liz Truss, l’ha accoppiata con “Long Liz” – la regina Elisabetta II recentemente scomparsa.

Liz Truss, nuovo soprannome:

Liz Truss, nuovo soprannome: “Liz the Shortest” (in contrapposizione a “Liz the Tall” della regina Elisabetta II recentemente scomparsa)

Credito immagine: filo IMAGO/ZUMA

Ma ridono anche gli inglesi: l’insalata vince! Una settimana fa, il quotidiano britannico “Daily Star” ha scommesso che Liz Truss (47 anni) ha una data di scadenza più breve rispetto all’insalata comprata dai redattori al supermercato. Giovedì, meno di una settimana dopo, Truss ha annunciato le sue dimissioni.

La pressione dopo il fallimento della loro politica economica è stata troppo grande.

Premiere in Italia: una donna può farlo – dall’estrema destra

I governi in Italia generalmente cambiano più rapidamente che in Gran Bretagna. Di nuovo tempo ieri! Questa volta – una prima nella storia d’Italia – correva una donna: Giorgia Meloni (45).

Georgia Meloney (45)

Georgia Meloney (45)

Foto: ANDREAS SOLARO/AFP

Il leader del partito di estrema destra Fratelli d’Italia ha prestato giuramento questa mattina davanti al capo dello Stato Sergio Mattarella (81). Gli uomini e le donne del suo gabinetto prestarono giuramento al Palazzo del Quirinale a Roma.

In futuro l’Italia sarà guidata da un governo di destra. Oltre a Melonis Fratelli, ha due vecchi amici: l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (86) con il suo conservatore Forza Italia e Matteo Salvini (49) con la Lega populista di destra.

Il partito di Maloney ha vinto le elezioni generali di settembre con il 26% dei voti. L’estrema destra con radici fasciste era in precedenza un piccolo partito di opposizione.

Meloni rischia di diventare un imbarazzo per l’UE, poiché ha dichiarato un approccio negativo alla questione migratoria e una tendenza più nazionalistica.

I vostri compagni di coalizione Berlusconi e Salvini sono amici di Putin – Meloni, invece, è fermamente dalla parte dell’Ucraina. Per questo motivo, il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky si è congratulato calorosamente con lui.

Foto: BILD

Questo articolo proviene da BILD am SONNTAG. È disponibile un ePaper dell’intero numero Qui.

READ  0 davanti a tennisnet.com