Dicembre 7, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Podcast “Ho imparato qualcosa di nuovo”: la Russia sta perdendo la gioventù

La popolazione russa si sta riducendo e invecchiando da anni. La situazione è peggiorata dalla guerra in Ucraina: per Putin, il cambiamento demografico potrebbe essere uno dei motivi per cui ha invaso in primo luogo il paese vicino.

Quando la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha detto di voler screditare il paese. Ma avrebbe potuto avere una ragione completamente diversa. In particolare, al fine di “aumentare” la popolazione della Russia.

Il paese è in uno stato di declino demografico. La popolazione russa si è ridotta da anni. La tendenza è stata rafforzata dalla guerra in Ucraina: il Paese ha perso 480.000 persone solo nella prima metà dell’anno. Secondo l’agenzia statistica russa Rossat, la popolazione è scesa a 146,1 milioni. Anche le prospettive non sembrano buone. La popolazione russa si ridurrà a 130-140 milioni in 28 anni, entro il 2050.

Putin è ossessionato dai dati demografici Lo storico americano Timothy Snyder della Yale University ha scritto su Foreign Affairs.. Teme che la sua razza lo supererà in numero. Putin crede che la forza di uno stato dipenda dalle dimensioni della sua popolazione, Il demografo francese Laurent Challard afferma:: Più alta è la popolazione, più forte è lo stato. E anche Analizzato dalla Fondazione per la Scienza e la PoliticaL’obiettivo della politica interna della Russia è utilizzare l’immigrazione per contrastare il naturale declino della popolazione del Paese.

Generazione legata alla guerra decimata

La popolazione russa è già molto anziana e molto femminile. Ci sono molte più donne che uomini, solo il 46% circa delle persone in Russia sono maschi. colui il quale età media 38,8 anni. Per fare un confronto: la durata media della vita nel mondo è di 30 anni Unione Europea Anche a 44 anni.

Il politologo spiega che il fatto che ci siano pochissimi giovani in Russia ha qualcosa a che fare con la seconda guerra mondiale Alexander Lippmann, professore presso l’Istituto dell’Europa orientale della Freie Universität Berlin, nel podcast di NTV “Ho imparato qualcosa di nuovo”. “Negli anni ’40, le vittime tra i civili, così come tra i soldati, furono enormi. Sia direttamente dalla guerra che dalla fame, dalla malnutrizione e dalle malattie. Si parla dell’eco della guerra”.

READ  Sparatoria negli USA: un proiettile attraversa il muro e uccide un astrofisico

Gli anni ’90 sono stati cruciali anche per la Russia. L’Unione Sovietica è crollata e l’economia è crollata. Questa volta, dice Alexander Lipman, è stato “un grave shock per il popolo russo”. La gente aveva perso tutto. I tassi di mortalità e consumo di alcol sono aumentati. Il risultato è stato un “massiccio calo dei tassi di natalità”. “La generazione ora interessata alla guerra era molto giovane a causa della combinazione di questi due eventi demografici”.

La guerra di terra ha bisogno di giovani

Inoltre, c’è lo sviluppo demografico, che può essere osservato anche in altri paesi industrializzati dalla seconda guerra mondiale, inclusa la Germania. La società sta invecchiando. Le persone vivono più a lungo, le donne trovano lavoro e fanno figli più tardi e meno figli.

L’esperto politico spiega che questo di solito non è un problema. “Ora la Russia sta combattendo una guerra di terra convenzionale. Come nel diciannovesimo e ventesimo secolo. Servono molti giovani per queste guerre. E in una società come quella russa – proprio come quella tedesca, francese, americana o australiana – strutturalmente non ci sono abbastanza giovani uomini, perché generalmente nascono pochi bambini”.

Anche la Russia lo è Uno dei paesi di immigrazione più importanti al mondo. Più di undici milioni di immigrati vivevano nel paese nel 2020. La maggior parte proviene da ex repubbliche sovietiche come Tagikistan, Kazakistan, Armenia e Ucraina. La Russia fa affidamento sull’immigrazione per motivi economici. Ma il numero degli immigrati è in calo, anche a causa della guerra in Ucraina.

Poche possibilità di sopravvivere davanti

Giornalisti russi Conto “Novaya Gazeta”La Russia potrebbe perdere più del dieci per cento della sua giovinezza a lungo termine a causa della guerra. Alexander Lipman afferma che la mobilitazione parziale annunciata dal presidente russo Vladimir Putin a settembre ha avuto un impatto significativo su questo. Almeno 200.000 uomini sono già stati reclutati.

READ  Propaganda nella guerra in Ucraina: immagini che il mondo dovrebbe (non) vedere

“La maggior parte di queste persone non sopravviverà alla guerra lì né tornerà a casa gravemente ferita perché stiamo combattendo una guerra con l’artiglieria pesante”. Possibilità di rimanere feriti o uccisi al fronte Circa il 60-70 per cento, secondo l’economista Oleg Itschuki.

Chi non vuole combattere? scappare all’estero. I giovani in particolare stanno cercando di attraversare il confine. Sembra che almeno 700.000 russi siano fuggiti anche prima della parziale mobilitazione. Inoltre, centinaia di migliaia di persone sono emigrate dalla Russia dall’inizio della guerra in Ucraina. Nella prima metà dell’anno erano 419.000, secondo l’Autorità di statistica russa. Ci sono molte ragioni per fuggire: gli oppositori politici vanno in esilio. I giovani professionisti cercano lavoro in altri paesi. Decine di migliaia di ricchi russi Lascia il paese.

Alexander Lipman stima che finora circa un milione di persone siano fuggite dal Paese. Alcuni torneranno, ma gli uomini perduti potrebbero causare di nuovo la paralisi nel giro di pochi anni. “La crisi significa che ne stanno nascendo meno. E il fatto che i soldati in prima linea condurranno di nuovo a un gruppo perso tra 10 o 20 anni”.

La qualità del capitale umano diminuirà.

L’esperto dell’Europa orientale stima che questo sia meno drammatico di quanto sembri. Perché la Russia è un Paese ricco di risorse. Questo può vivere bene con un piccolo numero di residenti. Ma vede un problema completamente diverso: “Vedremo una massiccia riduzione della qualità del capitale umano. Questo perché coloro che sono stati formati appositamente lasceranno il Paese. Ciò avrà anche un forte impatto sul sistema scolastico e universitario .”

per me Economia russa Una massiccia fuga di cervelli può trasformarsi in un fiasco. La “fuga di cervelli” che potrebbe indebolire la Russia nel lungo periodo. Il È chiaro che l’economia russa ha già perso slancio dopo la parziale mobilitazione di fine settembre. La Banca centrale russa prevede che quest’anno si riduca ulteriormente.

READ  'La gente sarà molto felice': Trump annuncia indirettamente la sua candidatura per il 2024

Inoltre, la produttività e il potere d’acquisto diminuiranno. Alexander Lippmann spiega che molte cose non vengono più consumate. La mobilitazione parziale ha un effetto “chiaramente negativo” sull’economia russa: “La linea di fondo è che la mobilitazione costerà alla Russia molto più di tutte le sanzioni che l’Occidente può imporre”.

Le donne russe possono sostituire gli uomini

Secondo un rapporto del politologo Sebastian Hueby della Freie Universität Berlin, alcune grandi aziende russe stanno già facendo una campagna per garantire che i loro dipendenti non debbano andare al fronte come soldati: “Attualmente vediamo aziende russe fare pressioni, provare per giustificarlo e spiegare perché i loro dipendenti non sono arruolati, ad esempio perché sono importanti nel settore energetico o nell’industria della difesa”.

Se ci sono sempre meno giovani uomini, le donne russe possono riempire il vuoto. E aiutarli in professioni che ancora oggi sono loro vietate. Al fine di aumentare il tasso di natalità in Russia, nel 1974 è stata promulgata una legge che vietava alle donne di svolgere lavori manuali pesanti. Devi avere figli. Fino ad ora 100 professioni vietate per le donne russe. Non puoi – almeno ufficialmente – non essere un vigile del fuoco, costruire una metropolitana o un saldatore. Questo potrebbe cambiare ora.

Proprio come nell’esercito russo: a causa della carenza di coscritti maschi La Russia ha aperto il suo esercito alle donne negli anni ’90. tutto sommato Attualmente 44.000 donne prestano servizio nell’esercito – Come soldati professionisti. Nel frattempo, sembra che vengano anche formati lì come piloti, una professione che fino a poco tempo fa era vietata anche alle donne.

Dove posso trovare “Ho imparato qualcosa di nuovo”?

Puoi trovare tutti gli episodi di “Learned Again” in app tv Ascolta e ovunque ci siano podcast: AudioNowE il musica amazzonicaE il Podcast di AppleE il google podcast E il spotify. con il RSS Feed Anche in altre applicazioni.