Aumenti salariali record: Stellantis raggiunge l’accordo con la Federazione americana

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

Aumenti salariali record
Stellantis raggiunge un accordo con la Federazione americana

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Dopo settimane di sciopero, la UAW e Stellantis hanno concordato di aumentare i salari della Chrysler. Ma non è solo una questione di più soldi. L’azienda automobilistica vuole anche investire in nuovi stabilimenti. Resta in sospeso solo l’accordo con GM.

Stellantis, la società madre di Chrysler, e United Auto Workers (UAW) hanno provvisoriamente concordato un nuovo contratto di lavoro dopo uno sciopero di sei settimane. Come l’accordo raggiunto giovedì con Ford, anche questo contratto avrà una durata di 4,5 anni e prevede aumenti salariali record, ha annunciato sabato (ora locale) la UAW.

L’accordo prevede un aumento del 25% dei salari dei dipendenti e un accordo per la riapertura dello stabilimento di assemblaggio di automobili dell’azienda a Belvedere, Illinois. Come ha affermato il vicepresidente della UAW Rich Boyer in un discorso video, Stellantis ha anche accettato di costruire una fabbrica di batterie adiacente a quella esistente a Belvidere.

In totale, la casa automobilistica si è impegnata a investire 19 miliardi di dollari in nuovi investimenti nelle attività statunitensi e nella creazione di ulteriori 5.000 posti di lavoro. “Non vediamo l’ora di accogliere i nostri 43.000 dipendenti al lavoro e di riprendere le operazioni”, ha affermato Stellantis.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che all’inizio dello sciopero ha espresso solidarietà ai lavoratori di Stellantis, Ford e General Motors, ha accolto con favore l’accordo tra la UAW e la casa madre della Chrysler. Biden ha affermato in una dichiarazione che il contratto è una testimonianza del potere dei sindacati e della contrattazione collettiva, che hanno creato posti di lavoro essenziali per la classe media.

Non c’è ancora alcun accordo con GM

Stellantis 17.30

I negoziatori sindacali avevano già raggiunto un accordo provvisorio con la casa automobilistica americana Ford questa settimana. I dipendenti Ford hanno ricevuto un aumento salariale immediato dell’11%. Tenendo conto degli interessi composti e del costo della vita, l’UAW ha negoziato un aumento salariale di circa il 33% per l’intera durata del contratto. “Abbiamo chiesto a Ford di pagare e lo hanno fatto”, ha detto il presidente della UAW Sean Fine in un video su Facebook.

Tuttavia, l’Auto Union non è ancora riuscita a raggiungere un accordo con General Motors (GM). Pertanto, la UAW ha annunciato che estenderà lo sciopero per includere il più grande stabilimento della General Motors nel Nord America a Spring Hill, nel Tennessee, che conta un totale di 4.000 dipendenti. “Siamo delusi dal rifiuto inutile e irresponsabile di GM di raggiungere un accordo equo”, ha dichiarato il presidente della UAW Sean Fine in una dichiarazione a Reuters. Secondo le stime dell’Anderson Economic Group, le perdite economiche totali derivanti dallo sciopero della UAW ammontano a 9,3 miliardi di dollari.

Related articles

I pensionati sembrano più anziani rispetto a Italia e Francia

Pagina inizialeCommercialestava in piedi: 18 luglio 2024, 8:34Da: Mark StobbersPremeredivisoI pensionati tedeschi non se la passano altrettanto bene...

Due prodotti falliscono senza pietà: “Copertura in cartone facile da rimuovere”

Home pageconsumatorestava in piedi: 18 luglio 2024, 5:15da: Kilian BaumelInsisteDivideCi sono nette differenze nella birra leggera e non...

I virus dell’influenza possono utilizzare due portali per l’ingresso

Zurigo - La maggior parte dei virus influenzali penetra nelle cellule umane e animali attraverso una struttura specifica...