Novembre 26, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Apple MacBook Pro con processore M2 nel primo test

Di recente al WWDC all’inizio di giugno, Apple ha presentato la seconda generazione di processori interni ARM. Quindi l’M2 dovrebbe funzionare in molte aree di più rispetto al chip M1 annunciato un anno e mezzo fa. Alla conferenza degli sviluppatori, Apple ha anche mostrato i primi Mac con il nuovo system on a chip (SoC): da un lato, si tratta di un MacBook Air 2022 ampiamente rivisto con, tra l’altro, un display Retina più grande con una cornice inferiore, MagSafe per la spedizione, nuovi colori (Midnight e North Star insieme a Space Grey e Silver) Allontanati dalla custodia a cuneo e dalla webcam 1080p.

D’altra parte, si tratta del MacBook Pro 13″ 2022, che non ha subito modifiche ad eccezione del nuovo chip. Inizialmente si diceva che entrambi i dispositivi non sarebbero stati lanciati prima di luglio, e ora il MacBook Pro inizierà a essere spedito su 24 giugno. Apple ci ha fornito in anticipo un dispositivo di prova.

Sebbene il processore M2 di TSMC sia ancora prodotto con una larghezza dello chassis di 5 nm in quella che ora è la seconda generazione del processo, contiene il 25 percento di transistor. Apple ha accettato un aumento dello spazio di morte per questo. Il numero di core della CPU non è aumentato e ci sono ancora quattro core ad alte prestazioni e quattro core ad efficienza. Secondo Apple, dovrebbero funzionare fino al 18% più velocemente.

Nei nostri test con Cinebench 23, l’aumento delle prestazioni è stato del 12,7% e con Geekbench 5 è stato del 18,42%. Il software ha riportato una frequenza di clock di 3,37 GHz e lo strumento Powermetrics ha indicato 3,504 GHz e 2,86 GHz per i core ad alta efficienza energetica. I valori di M1 sono 3,2 e 2,06 GHz.

READ  Whatsapp: la funzione dovrebbe semplificare la chat, ma è un rischio

Invece di 8, la GPU del MacBook Pro M2 ora ha 10 core GPU, che secondo Apple dovrebbero fornire il 35% in più di prestazioni grafiche. Nel nostro test con il benchmark Geekbench 5 in metallo sintetico, ha ottenuto un punteggio fino al 39% in più, nei giochi Rise e Shadow of the Tomb Raider, che non sono ancora ottimizzati per ARM, è stato del 38% e del 48% in più.

Esternamente, il nuovo MacBook Pro 13 del 2022 è rimasto invariato. Il processore M2 ora funziona all’interno.

Il modulo video nel SoC ora decodifica e codifica anche il formato ProRes nel MacBook Pro M2, nonché H.264 e H.265 (HEVC) con risoluzione 8K. L’aumento delle prestazioni può eliminare un collo di bottiglia in alcuni formati video: il rendering del nostro progetto 4K in Final Cut Pro è stato accelerato di un enorme 343 percento, con Full HD “solo” il 71 percento e con 8K ProRes c’era un ulteriore 56 percento. Tuttavia, l’M2 è ancora indietro rispetto alle prestazioni di M1 Pro, M1 Max e M1 Ultra nel MacBook Pro 14 e 16 pollici e Mac Studio.

Le elevate prestazioni dell’Apple M2 sono anche attribuite a una cache di livello 2 che è stata aumentata da 12 a 16 MB, la larghezza di banda dell’interfaccia di memoria a 128 bit è stata aumentata del 50 percento a 102 GB/s e l’uso di LPDDR5- 6400 invece di LPDDR4X -4266 come memoria principale. Un’altra novità è che il MacBook Pro 13″ può essere ordinato con 24″ invece di un massimo di 16 GB di RAM. Tuttavia, questi modelli attualmente hanno tempi di consegna più lunghi. La nostra macchina di prova è arrivata con 16 GB e il modello base ne ha solo 8 gigabyte di RAM per account AI Secondo Apple, il Neural Engine in carica dovrebbe funzionare il 40% più velocemente, ma avere ancora 16 core.

READ  Octopath Traveler II: New Trailer introduce più eroi, opportunità di viaggio e abilità: ntower

alla home page