Anwar Al-Ghazi: Il professionista graziato di Magonza continua con un nuovo incarico filo-palestinese

Date:

Share post:

Benigna Baresi
Benigna Baresi
"Totale drogato di caffè. Ninja della TV. Risolutore di problemi impenitente. Esperto di birra."
calcio Anwar Al-Ghazi

Il professionista di Magonza graziato prosegue con un nuovo incarico filo-palestinese

Files-FBL-Germania-Bundesliga-Israele-Conflitto palestinese

Anwar Al-Ghazi condivide il nuovo incarico filo-palestinese poco dopo la grazia e prende posizione contro Magonza 05

Fonte: AFP/Olaf Krack

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

Il caso di Anwar Al-Ghazi entra nel turno successivo. Poco dopo la grazia, l’attaccante del Mainz 05 ha dato il suo contributo filo-palestinese. Anche El Ghazi è in rotta di collisione con il suo club.

HProprio lunedì il Magonza 05 ha ricevuto a sorpresa la grazia per Anwar El Ghazi dopo le sue dichiarazioni filo-palestinesi. Ora l’attaccante prosegue su Instagram con un altro post sulla guerra in Medio Oriente e prende posizione contro il suo club.

All’inizio del suo intervento, Al-Ghazi ha preso posizione contro le recenti dichiarazioni del suo club. “La mia posizione rimane la stessa dell’inizio di questa vicenda”, ha rilasciato il 27 ottobre una “dichiarazione finale al Mainz 05 e al pubblico”. Non ha autorizzato ulteriori dichiarazioni o scuse.

La squadra del Magonza ha revocato la squalifica di Al-Ghazi solo lunedì e lo ha restituito alla squadra dopo un avvertimento ufficiale. La motivazione affermava: “In questo contesto, Al-Ghazi ha chiaramente preso le distanze da atti terroristici come quelli compiuti da Hamas (…)”, secondo “Safar Khamsat”. Ha affermato la sua solidarietà alle vittime di questo attacco, così come a tutte le vittime di questo conflitto. “Ha chiarito che non mette in dubbio il diritto di Israele ad esistere”.

Mercoledì, appena due giorni dopo la grazia, Al-Ghazi ha scritto su Instagram, tra le altre cose, di essere contrario “alla guerra e alla violenza, all’uccisione di civili innocenti, alla discriminazione, all’islamofobia, all’antisemitismo, al genocidio, all’apartheid, all’occupazione e alla oppressione.” “.

L’invasore nasconde le morti in Israele

Al-Ghazi ha continuato: “Non ho rimorsi né rimorso per la mia posizione”. Il 28enne parla poi chiaramente dei bambini uccisi nella Striscia di Gaza: “L’uccisione di più di 3.500 bambini a Gaza nelle ultime tre settimane è assolutamente ingiustificabile. Come possiamo, come mondo, rimanere in silenzio quando, secondo la associazione di beneficenza Save the Children, “Un bambino viene ucciso a Gaza ogni dieci minuti? Sono nove bambini uccisi nel tempo necessario per giocare una partita di calcio. “Questo numero aumenta di giorno in giorno”. Nel suo articolo, Al-Ghazi non ha menzionato da nessuna parte il Civili israeliani brutalmente uccisi, torturati o rapiti nell’attacco terroristico di Hamas contro Israele il 7 ottobre.

Qui troverai i contenuti di Instagram

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

Secondo le informazioni della Bild, il club sta attualmente valutando la possibilità di sospendere nuovamente il giocatore. Al-Ghazi ha preso un congedo per malattia subito dopo il suo ultimo appuntamento. Mercoledì il club ha annunciato di “seguire con stupore e senza comprendere le dichiarazioni di Anwar Al-Ghazi sul club attraverso i suoi canali di social media”. L’associazione studierà la questione dal punto di vista legale e poi la valuterà”.

Poche ore dopo gli attacchi terroristici di Hamas contro Israele, il professionista ha pubblicato una vecchia foto di se stesso con in mano la bandiera palestinese. Giorni dopo, ha pubblicato un post su Instagram in cui accusava Israele di aver commesso un genocidio e includeva la frase: “Dal fiume al mare, la Palestina sarà liberata”. Lo slogan significa che la Palestina dovrebbe estendersi dal fiume Giordano al Mar Mediterraneo, privando così Israele del diritto di esistere, e gli investigatori in alcune parti della Germania lo classificano come un reato penale. Al-Ghazi ha cancellato il post poco dopo averlo pubblicato.

Leggi anche

Il Magonza ha poi squalificato l’attaccante prima di concedergli una seconda possibilità lunedì.

Related articles

Napoli: due morti e 13 feriti dopo il crollo di un balcone a Scampia

Un tragico incidente ha scosso il quartiere di Scampia a Napoli: è crollata la galleria di collegamento, provocando...

Shiloh Jolie, la figlia di Angelina Jolie, vuole eliminare il nome di suo padre Brad Pitt

Cosa accadrà dopo: Shiloh Jolie-Pitt vuole abbandonare il cognome di suo padre Brad Pitt e il mondo intero...

Rughe con l’avanzare dell’età e come accelerano il processo

Prima o poi a tutti verranno le rughe. Molti cercano di combatterlo con uno stile di vita...