Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Alta tensione con la Cina: gli Stati Uniti vendono armi nuove a Taiwan

Alta tensione con la Cina
Gli Stati Uniti vendono nuove armi a Taiwan

La Cina ha recentemente svolto le più grandi esercitazioni militari della sua storia intorno a Taiwan: vede la nazione insulare come una regione separatista. Taiwan ha abbattuto un drone cinese. Gli Stati Uniti annunciano ora un “indispensabile” accordo sulle armi con Taiwan.

Gli Stati Uniti stanno vendendo più di 1 miliardo di dollari in nuove armi e sistemi di difesa a Taiwan tra le crescenti tensioni con la Cina. Come annunciato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, il pacchetto per un totale di 1,1 miliardi di dollari include un sistema di allerta rapida missilistico da 665 milioni di dollari basato su radar. Si prevede inoltre di consegnare fino a 60 moderni missili Harpoon, del valore di 355 milioni di dollari, che possono essere utilizzati per affondare le navi attaccanti.

Il Dipartimento di Stato americano ha affermato che l’accordo sulle armi è “essenziale per la sicurezza di Taiwan”. Nel frattempo, il ministero ha invitato la Cina a porre fine alla sua “pressione militare, diplomatica ed economica su Taiwan e ad avviare un dialogo significativo con Taiwan”.

Il primo ministro taiwanese, Su Tsing-chang, aveva precedentemente descritto l’abbattimento di un drone cinese su Little Lion Island come la linea d’azione più appropriata: “Hanno ripetutamente ignorato i nostri avvertimenti e non avevamo altra scelta che praticare l’autodifesa e sparare.

Questa è la risposta più appropriata dopo ripetute restrizioni e avvertimenti”.

Dalla divisione tra Cina e Taiwan nel 1949, Pechino ha visto l’isola come una regione separatista che vuole ricongiungersi con la terraferma, se necessario, usando la forza militare. La guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina ha sollevato il timore che Pechino utilizzi un approccio simile nei suoi rapporti con Taiwan.

All’inizio di agosto, la visita a Taiwan dell’importante politica statunitense Nancy Pelosi ha aumentato le tensioni. La Cina ha condotto le più grandi esercitazioni militari della sua storia nelle acque intorno a Taiwan in risposta alla visita di Pelosi.

READ  Guerra in Ucraina: sospesa l'evacuazione dei civili a Mariupol | NDR.de - Notizie