Gennaio 30, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wall Street arretra un po’: gli investitori rimangono cauti


Rapporto di mercato

Stato: 29/11/2022 16:42

Dopo la battuta d’arresto di ieri, oggi i mercati azionari sono calmi. Gli investitori di Wall Street stanno evitando l’attenzione. E il DAX si muove a malapena, anche dopo gli ultimi dati sull’inflazione.

Dopo un inizio di settimana debole a causa dei recenti disordini in Cina, oggi gli investitori rimangono cauti. L’ondata di proteste di ieri per le rigide restrizioni del coronavirus nella Repubblica popolare cinese ha sollevato preoccupazioni per un’altra battuta d’arresto economica e interruzioni della produzione nelle fabbriche multinazionali. Ciò ha influito notevolmente sui prezzi.

Il discorso del presidente della Fed Powell è stato messo a fuoco

Oggi sul mercato sono circolate voci secondo cui le autorità cinesi potrebbero allentare più rapidamente la politica no-Covid. Tuttavia, l’indice di riferimento Dow Jones Industrial Index ha iniziato a essere scambiato pochi punti al di sotto della chiusura del giorno precedente a 33.795 punti. Anche l’S&P 500 a livello di mercato e il Nasdaq 100 ad alto contenuto tecnologico erano in rosso.

Il discorso del presidente della Fed Jerome Powell, previsto per domani, sta lentamente iniziando a concentrarsi su Wall Street. L’analista Jochen Stanzel della società di intermediazione CMC Marktes ha avvertito che le aspettative per una politica monetaria più rilassata potrebbero non concretizzarsi nella misura in cui suggeriscono attualmente le ipotesi più ottimistiche.

La bassa inflazione lascia tranquilli gli investitori del DAX

Nel mercato azionario tedesco, il DAX oscilla oggi tra guadagni e perdite. Anche il Un calo inaspettato dell’inflazione In questo paese non è possibile fornire un nuovo lotto. Nel pomeriggio, l’indice principale è salito dello 0,04% a 14.389 punti, vicino alla chiusura del giorno precedente.

Sebbene la tendenza dello sviluppo dei prezzi a novembre sia corretta, perché l’aumento dei prezzi è rallentato, ha affermato Thomas Altmann, portfolio manager di QC Partners, in merito ai dati. “Ma è ancora troppo presto per fare chiarezza”. Inoltre, dopo i dati sull’inflazione Usa, anch’essi in calo di recente, “c’è stata molta pre-celebrazione” in borsa.

Gli investitori attendono l’inflazione nell’Eurozona

A novembre l’inflazione in Germania si è indebolita in modo un po’ più marcato di quanto previsto dal mercato. I prezzi al consumo sono aumentati del 10,0% rispetto a novembre 2021 dopo essere balzati al 10,4% in ottobre, il livello più alto in 70 anni. Altmann ha affermato che i dati “di certo non cambieranno improvvisamente il corso della Bce”. Tuttavia, se le pressioni inflazionistiche si allentano nell’intera area dell’euro, le possibilità di un rallentamento del ritmo dei tassi di interesse aumentano in modo significativo.

READ  A partire da lunedì (14 novembre), Lidl presenterà queste novità

Quindi gli investitori stanno ora aspettando i dati sull’inflazione dell’Eurozona di domani, che potrebbero fornire alcune informazioni sulla futura politica monetaria. Il presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde ha detto ieri che l’inflazione nella zona euro potrebbe non aver ancora raggiunto il picco, lasciando la porta aperta per un aumento dei tassi.

Nel frattempo, il sentiment economico nell’Eurozona è sorprendentemente migliorato a novembre. La Commissione Europea ha annunciato che l’Economic Sentiment Index (ESI) è salito di 1,0 punti a 93,7 punti rispetto al mese precedente. In media, gli analisti si aspettavano solo un aumento a 93,2 punti. Tuttavia, l’indice è ancora ben al di sotto della media a lungo termine. In precedenza era caduto otto volte di fila.

Mercato petrolifero di nuovo con il vento

I prezzi del petrolio stanno aumentando in modo significativo. Sia il Brent North Sea che il grado WTI stanno crescendo in barili (159 litri). Ciò ha fermato per il momento il recente calo dei prezzi del petrolio a causa delle preoccupazioni per lo sviluppo economico in Cina dopo le proteste popolari contro le severe misure del Corona.

Da ieri pomeriggio, le speculazioni sulla politica di produzione aggiuntiva dell’unione OPEC + petrolio hanno spinto al rialzo i prezzi del petrolio. Gli analisti presumono che i paesi produttori di petrolio potrebbero seriamente considerare di tagliare la produzione a causa del recente calo dei prezzi.

Foxconn è in discussione come partner di Volkswagen

Secondo un articolo di giornale, il produttore a contratto cinese Foxconn è un potenziale partner per Volkswagen. Il quotidiano “Automobilwoche”, citando ambienti aziendali, ha riferito che l’azienda di Wolfsburg è in trattative con Foxconn per un impianto per il nuovo marchio americano Scout. “Siamo molto soddisfatti dei progressi che sta facendo il team Scout e dell’entusiasmo che sta già generando nel pubblico di oggi e nei futuri clienti”, ha dichiarato Volkswagen. La società non commenta le speculazioni su potenziali partnership.

READ  Dopo l'annullamento dell'ordine dell'A321 Neo: Qatar Airways risponde ad Airbus con il video dei danni dell'A350

Airbus prevede più ordini per velivoli a fusoliera larga

Secondo il presidente di Airbus Guillaume Faury, la domanda di aeromobili a corto raggio è attualmente molto forte. Il rilancio è ora visibile anche negli aerei a lungo raggio. Tuttavia, una carenza globale di personale limita la crescita. Allo stesso tempo, è probabile che i colli di bottiglia della catena di approvvigionamento continuino a ostacolare il settore. Secondo Fawry, ci si può aspettare un miglioramento entro sei mesi al più presto, con la crisi che finirà entro un anno al più presto.

EasyJet soddisfatta delle prenotazioni

Dopo un ottimo quarto di finale, la compagnia aerea low cost britannica EasyJet ha registrato un aumento della domanda per i prossimi sei mesi estivi. Lo stato delle prenotazioni è buono, i prezzi dei biglietti da Pasqua sono in aumento. Da aprile a settembre, easyJet vuole offrire il 9% di posti in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La fiducia dovrebbe attenuare le preoccupazioni degli investitori che la recessione e l’inflazione potrebbero rallentare la domanda di viaggi.

Daimler Truck ha anche un proprio fornitore in Germania

Anche Daimler Truck, produttore di autocarri e autobus, ha iniziato ad operare in Germania. Daimler Truck Financial Services è stato inizialmente lanciato in sette paesi lo scorso anno dopo essere stato scorporato dall’ex gruppo Daimler, ora Mercedes-Benz. Con il mercato interno della Germania, il numero di paesi sale a 15, ha affermato la società.

HSBC vende l’attività canadese a RBC

HSBC vende le sue attività in Canada alla Royal Bank of Canada (RBC). La settima banca più grande del Canada ha messo l’equivalente di 10,1 miliardi di dollari (circa 9,7 miliardi di euro) sul tavolo delle acquisizioni britanniche, ha annunciato oggi HSBC. Aggiungete a ciò circa $ 1,5 miliardi di debito e azioni privilegiate. Attraverso l’acquisto, RBC sta rafforzando le attività dei clienti commerciali e l’attività dei clienti privati ​​sulla costa occidentale del paese.

READ  Nessun investimento a lungo termine: Crypto Crash con conseguenze: Bank of America ha perso metà dei suoi clienti Crypto | newsletter

Nestlé alza le previsioni di vendita

Il gigante alimentare Nestlé ha nuovamente alzato le sue previsioni di crescita. La crescita organica delle vendite è prevista tra l’8 e l’8,5% per l’anno in corso. Finora, il produttore di Nespresso, KitKat e Perrier ha previsto una crescita organica delle vendite di circa l’8%. La società ha confermato la sua previsione di un margine operativo di circa il 17%.

Class action contro Google

Una causa contro Google per comportamento anticoncorrenziale nell’app store di Google Play può essere estesa a un’azione legale collettiva. Un giudice americano ha rilevato che anche ieri sono state date le condizioni necessarie per questo. I pubblici ministeri accusano Google di utilizzare avvisi fuorvianti per impedire agli utenti del sistema operativo per smartphone Android di scaricare software da fonti diverse dal Play Store.

Il muschio attacca le mele

Il proprietario di Twitter Elon Musk Il conflitto con la gamma di iPhone alimenta Apple. In una serie di tweet, il miliardario della tecnologia si è prima chiesto se Apple odi la libertà di parola in America, perché la società ha in gran parte interrotto la pubblicità su Twitter dopo avergli venduto la piattaforma. Poi ha affermato che Apple ha minacciato di rimuovere l’app di Twitter dall’App Store senza fornire alcuna motivazione.

Aroundtown conferma le aspettative

Nove mesi dopo, la società immobiliare commerciale specializzata Aroundtown si vede sulla buona strada per raggiungere i suoi obiettivi annuali. L’utile operativo – che è misurato da una misura dei fondi operativi (FFO 1), che è significativo nel settore – è aumentato del tre percento a 274,5 milioni di euro nei primi nove mesi. Per l’anno in corso, Aroundtown punta ancora a un utile operativo compreso tra 350 e 375 milioni di euro. I ricavi netti da locazione a fine settembre sono aumentati di quasi un quinto a circa 917 milioni di euro.