Verstappen davanti ad Albon nelle prime prove libere di Formula 1 in Messico

Date:

Share post:

Benigna Baresi
Benigna Baresi
"Totale drogato di caffè. Ninja della TV. Risolutore di problemi impenitente. Esperto di birra."

(Motorsport-Total.com) – Nella prima sessione di prove libere del Gran Premio del Messico, dove ben cinque piloti abituali hanno dovuto lasciare il posto agli esordienti della Formula 1, Max Verstappen (Red Bull) ha fatto registrare il miglior tempo, piazzandosi primo: assicurato 19.718 minuti. Il campione del mondo Alexander Albon (Williams / +0.095) e il compagno di squadra Sergio Perez (+0.297) sono già retrocessi al via.

Max Verstappen ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove libere in Messico

Dei cinque esordienti che hanno partecipato, nessuno è arrivato tra i primi dieci. Il più veloce è stato Oliver Biermann (Haas) al 15° posto, a 1.595 secondi dal miglior tempo di Verstappen e 0.345 secondi dal suo compagno di squadra Nico Hulkenberg (12°). Ha guidato Pearman alla fine della sessione dopo aver dovuto abbandonare il suo primo giro veloce a causa del traffico.

I cinque esordienti occupavano il fondo della classifica, interrotti solo da Fernando Alonso (16°/Aston Martin/+1.629). Nessuno ha avuto un incidente, ma Theo Bourchier (Alfa Romeo) non è stato così fortunato: il francese è riuscito a completare solo quattro giri a causa di un guasto al sistema drive-by-wire. È stato l’unico pilota rimasto senza tempo e ha concluso la ventesima e ultima sessione.

su questo argomento:
Risultato 1. Formazione gratuita
Diretta streaming F1: venerdì in Messico
Informazioni: Trasmissione in diretta TV su Sky (pubblicità)

Diversi piloti hanno avuto problemi tecnici, ma tutti tranne Pourcher sono riusciti a completare almeno 17 giri e raccogliere dati per il resto del fine settimana. Anche Carlos Sainz (7°/Ferrari/+0.761) è riuscito a percorrere più di 20 giri, nonostante un guasto idraulico che lo ha costretto a fare una breve pausa per le riparazioni dopo dieci minuti buoni.

Sainz è dovuto rientrare nella pit lane in quarta marcia. La Ferrari è riuscita a trovare una soluzione che le consente di continuare il suo programma relativamente senza ostacoli. Charles Leclerc (Ferrari/+0.579) ha ottenuto il quinto tempo dopo aver segnalato un “rumore metallico” premendo l’acceleratore durante i suoi primi giri in pista.

Nessun risultato nella top ten: la Mercedes non è preoccupata

McLaren e Ferrari occupavano le posizioni da 4 a 7, lasciando dietro di sé Lewis Hamilton (11/Mercedes/+1.006) all’inizio del fine settimana. Tuttavia, c’erano solo 0,487 secondi tra Lando Norris al quarto posto e Hamilton all’undicesimo.

Il fatto che la Mercedes non fosse tra le prime dieci alla fine non preoccupa il caposquadra Toto Wolff: “Abbiamo testato molte parti e effettuato misurazioni, compresa l’altezza da terra. Uno shock che abbiamo portato con noi da Austin! Testando molto non è buono per il tempo sul giro” ma per noi non era importante,” dice in un’intervista cielo.

Sul debuttante Frederic Vestey (19/+3.219): “Fred ha completato per noi un programma di allenamento mirato allo sviluppo della vettura. Non è stato facile per lui stabilire i tempi sul giro. Questo è sempre un peccato per un giovane pilota. Ma era una necessità, altrimenti non si sarebbe schiantato con la macchina contro il muro, è stato un bene”.

Tutti i partecipanti, ad eccezione di Oscar Piastri (McLaren/+0.745), hanno testato il prototipo Pirelli C4 nel primo quarto della sessione prima di sperimentare le mescole per il resto del fine settimana. Piastri ha poi utilizzato i suoi pneumatici prototipo personalizzati per ottenere il suo record personale, che lo ha visto finire sesto.

Aston Martin: “Buona sessione”

A prima vista, l’Aston Martin non poteva iniziare il fine settimana in modo perfetto con il 10° e il 16° posto. Ma i tempi sul giro sono sempre difficili da leggere il venerdì mattina. Ecco perché il caposquadra Mike Crack in questo momento non è preoccupato: “È stato un buon allenamento. Siamo molto contenti”, dice in un’intervista. cielo.

Il risultato alla fine è stato più o meno quello previsto. La pista era sporca all’inizio. I piloti devono abituarsi, qui siamo a 2.200 metri. Con l’ala più grande abbiamo meno carico aerodinamico che a Monza, e il la resistenza degli pneumatici ha un impatto. “Le gomme sono le più morbide, ma non hai il controllo su di esse. E ovviamente nella prima sessione devi guidare in pista in modo un po’ più pulito.”

“Adesso andava bene e c’erano gomme extra, quindi abbiamo potuto abituarci un po’ e poi completare il programma. Abbiamo un ampio programma di test. Abbiamo introdotto gli aggiornamenti ad Austin e il lavoro continua” lì. Ma nel complesso è stato molto buono”, dice Krak. .

“Le caratteristiche di queste parti di aggiornamento ora sono diverse. Dobbiamo anche adattarci un po’ attraverso la preparazione. Queste sono le cose che devono essere fatte passo dopo passo. Non si può semplicemente dire che stiamo guidando troppo ora .” “Meno equilibrio aerodinamico o molto diverso. La prima sessione qui è sempre per abituarsi. E ci sono ancora alcuni altri piloti alla partenza. Ciò significa che la prima sessione qui non è rappresentativa.”

A causa di un “piccolo problema al posteriore per riparare l’alettone posteriore”, l’Aston Martin ha perso otto minuti di prove libere sulla vettura di Alonso. Alla fine sono mancati “tre o quattro giri”, dice Krak, “ma questo non è un dramma. Sono cose di cui bisogna tenere conto. Possono succedere”.

“La sessione di questa mattina è andata davvero bene. Siamo molto fiduciosi di poter almeno recuperare il ritardo. Dovremo vedere come sarà la prossima volta quando tutti saranno in testa in modalità qualifica. Ma finora è andata molto bene, in realtà, ” ha detto il capo del team Aston Martin: “Non siamo insoddisfatti”.

Per i team, il Messico (senza un sistema di sprint) offre una buona opportunità per testare prima gli aggiornamenti tecnici e poi per testare i piloti esordienti. Lungo l’elenco dei principianti che hanno partecipato al primo corso di formazione:

– Frederic Vestey sostituisce George Russell (Mercedes)
– Jacques Doohan sostituisce Pierre Gasly (Alpine).
– Theo Porcheri sostituisce Valtteri Bottas (Alfa Romeo)
– Oliver Biermann sostituisce Kevin Magnussen (Haas).
– Isaac Hager sostituisce Yuki Tsunoda (Alpha Tauri)

Hajjar (17/+2.223) è stato 1.373 secondi più lento del suo compagno di squadra Daniel Ricciardo (ottavo). Era sulla vettura di Tsunoda, che ha ricevuto una pole penalizzata (cinque posizioni) durante il fine settimana in Messico. Il motivo è la sostituzione del cambio e la sostituzione dei componenti del propulsore dell’auto giapponese.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti tecnici, l’elenco delle singole parti sembra lungo a prima vista e, ad eccezione di Mercedes e Aston Martin, tutte le squadre hanno ulteriori sviluppi nella manica. Si tratta tuttavia esclusivamente di estensioni delle alette del radiatore e della ventilazione dei freni specifiche per la pista, in modo che i propulsori e i freni non si surriscaldino all’altitudine di Città del Messico (2.285 metri sul livello del mare).

Dove vedere il Gran Premio del Messico in TV?

Per gli appassionati della Formula 1, il Formula 1 Day si conclude sul canale YouTube Formula1.de. (Iscriviti ora gratuitamente!) C’è un video sabato mattina presto, ora tedesca (orario non specificato), con l’analisi dei long run del venerdì e una panoramica degli aggiornamenti tecnici delle squadre. Sabato e domenica, il conduttore Kevin Schuren e il caporedattore Christian Nimmervoll trasmetteranno un’analisi dettagliata in diretta dalle 3:30 (dopo le qualifiche) e alle 2:30 (dopo la gara).

Voci sul ritiro dell’Audi dalla Formula 1

Giovedì in Messico i media si sono riempiti di voci sul presunto ritiro dell’Audi dalla Formula 1.

Alla sezione video

Se volete seguire tutte le sessioni in diretta potete farlo su Sky. Oltre alle qualifiche e alla gara, Sky trasmette integralmente anche tutte le sessioni di prove libere. Le qualifiche inizieranno sabato alle 23:00 ora tedesca (report preliminari dalle 22:30), mentre le gare inizieranno domenica alle 21:00 (report preliminari dalle 19:30). (Link: Per una panoramica televisiva completa del Gran Premio del Messico!)

Vale la pena guardare Sky non solo per la trasmissione in diretta di tutte le sessioni e per le gare senza interruzioni pubblicitarie, ma anche per il gruppo di esperti di altissimo livello attorno all’ex pilota di Formula 1 Ralf Schumacher, che, come è noto, non viene mai non riesce a mantenere le cose in questo modo per dire quello che pensa. . (Annuncio: Vivi un incontro ravvicinato con Sky, dal tuo primo allenamento gratuito alla cerimonia di premiazione!)

Related articles

Napoli: due morti e 13 feriti dopo il crollo di un balcone a Scampia

Un tragico incidente ha scosso il quartiere di Scampia a Napoli: è crollata la galleria di collegamento, provocando...

Shiloh Jolie, la figlia di Angelina Jolie, vuole eliminare il nome di suo padre Brad Pitt

Cosa accadrà dopo: Shiloh Jolie-Pitt vuole abbandonare il cognome di suo padre Brad Pitt e il mondo intero...

Rughe con l’avanzare dell’età e come accelerano il processo

Prima o poi a tutti verranno le rughe. Molti cercano di combatterlo con uno stile di vita...