Dicembre 7, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Un gran numero di casi non denunciati’ – The Neue Südtiroler Tageszeitung

Foto: 123RF.com

La depressione è aumentata notevolmente durante la pandemia di Corona e, date le crisi attuali, il numero di pazienti potrebbe continuare ad aumentare. Cosa dice lo psichiatra primario Roger Bisha sulla situazione attuale.

Quotidiano: Mr. Bremar, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la pandemia di Corona ha portato a un forte aumento di alcune malattie mentali e si dice che la depressione e i disturbi d’ansia siano aumentati del 25% a livello globale nel solo primo anno dell’epidemia . Quanto è drammatica la situazione?

Ruggero Bisha (Psichiatria primaria di Bressanone): Secondo uno studio della Camera degli psicologi italiani, l’aumento dei disturbi d’ansia è stato inizialmente drammatico, dal 14 al 42 per cento. Anche se si dovrebbe già parlare di un aumento della paura, paura per la propria vita o per la vita dei parenti stretti. Tuttavia, i disturbi d’ansia sono rapidamente diminuiti di nuovo, in Germania dal 18 all’8%, ma la lotta con la crescente depressione è rimasta.

Qual è la situazione attuale in Alto Adige?

Abbiamo avuto meno di 2.000 pazienti al Brixen Mental Health nel 2019 e nel 2021 c’erano 2.447 pazienti, il 25% in più. E se si considera che meno della metà delle persone colpite chiede aiuto, arriviamo a un gran numero di casi non denunciati.

Quali sono i numeri per il 2022?

Quest’anno si stima un aumento del 10 per cento della necessità di cure psichiatriche e psichiatriche, il che è molto difficile per i nostri servizi già sovraccarichi. Sfortunatamente, ci saranno tempi di attesa più lunghi e per compensare sarà necessario istituire nuovamente una hotline per le crisi psicologiche.

READ  Fatti di base su AIDS e HIV

Perché meno della metà delle persone colpite cerca aiuto?

Quando si tratta di disturbi mentali, la vergogna è sempre stata l’ostacolo principale. I malati vedono la loro depressione o disturbo d’ansia come colpa loro e vogliono nascondere la loro vulnerabilità. Hanno semplicemente paura di non essere presi sul serio di conseguenza. Questo deve cambiare. Nessuno si vergogna di avere l’influenza o il diabete. Lo stesso dovrebbe valere per la depressione o un disturbo d’ansia.

Lo studio Copsy ha anche bambini e adolescenti 2021 – I disturbi mentali e psicosomatici raddoppiano in relazione alla pandemia. La situazione nel frattempo si è nuovamente stabilizzata o nel tempo si aggiungeranno molti altri casi?

In effetti, la crisi psicologica e sociale è in ritardo rispetto alla crisi medica, è iniziata circa quattro settimane dopo l’inizio della pandemia e ha raggiunto la sua piena estensione solo gradualmente. Alimentato dalle ricadute economiche, dal debito, dalle nuove ricerche di lavoro, dall’istruzione paralizzata e da un futuro incerto, probabilmente continuerà per un anno dopo la crisi medica.

Prima il Corona, ora la guerra in Ucraina e la crisi energetica: cosa stanno facendo queste crisi alle persone?

Fortunatamente, tutti noi abbiamo una certa capacità di resistere alle crisi, e questo si chiama resilienza. Ciò significa che possiamo gestire bene lo stress cronico perché ci prepariamo meglio e per meno momenti di sorpresa. Interagiamo costantemente in modo più intelligente. Dipende dal trasformare la paglia in oro come nelle favole, o dal trasformare i difetti in vantaggi per la sopravvivenza.

Alla luce di questo sviluppo, il numero dei pazienti continuerà a crescere?

Questo è prevedibile e facciamo bene a indossare abiti caldi. Tuttavia, aumenta anche la competenza psicologica dell’individuo. Nel frattempo, tutti cercano l’equilibrio nelle situazioni difficili. Siamo quasi obbligati a monitorare e a prenderci cura della nostra salute mentale. Un adeguato esercizio fisico, per almeno 30 minuti al giorno, funziona così come una compressa dell’antidepressivo sertralina, ma solo dopo 16 settimane. La sertralina funziona dopo tre settimane.

READ  Cause, rischi, diagnosi e trattamento

La depressione è facile da individuare o è un processo graduale?

I due sintomi principali della depressione sono la depressione persistente per almeno due settimane e la perdita di energia psicologica, quindi spesso si perde la forza per prendere anche le decisioni più piccole e le attività divertenti diventano noiose.

Quest’anno è stato anche introdotto un premio psichiatra. Qual’è la tua opinione?

Si tratta di una misura unica e mirata da parte del Paese che è stato improvvisamente colpito da Corona dopo la Cina. L’Italia ha capito che la salute mentale è il fattore che ci fa curare meglio il Corona.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la depressione è oggi una delle malattie più importanti per donne e uomini. Come si può e si deve reagire a questo?

A partire dal 2020, la depressione è la malattia più importante al mondo per le donne. Per gli uomini, che sono in qualche modo più protetti contro di essa, l’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che questo sarà il caso al più tardi entro il 2030. Il 15-20% di tutte le persone sperimenterà la depressione nel corso della propria vita, ovvero 1,3 miliardi di persone. Ogni malattia mentale colpisce in media altre sei persone. In termini puramente numerici, il tema della depressione tocca l’intera popolazione del mondo. La sfida è: saperne di più per proteggersi al meglio.

Intervista: Lisa Lange

Dove ottenere aiuto:

Medici generici, centri di salute mentale e servizi psicologici sono i posti migliori dove andare per le persone depresse. In caso di emergenza associata a una grave malattia o alla minaccia di suicidio, è necessario chiamare il numero di emergenza 112 o i servizi di pronto soccorso degli ospedali di Bolzano, Merano, Bressanone e Brunique. C’è un servizio psicologico disponibile 24 ore su 24.

Esiste anche una rete di consulenza preventiva: “Counseling Telefonico” Caritas 0471/052052, “telefono amico” 02/23272327 e “Giovani e Diretti” 0471/1551551 sono preziosi punti di contatto e referenti nelle crisi mentali.

Immagini: © 123RF.com e/o con © Archive Die Neue Südtiroler Tageszeitung GmbH (se il riferimento non è disponibile)

READ  Questo è ciò che il tuo corpo vuole dirti quando hai mal di gola