Dicembre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Uli Hoeness: “Questo è il Bayern Monaco, non l’IA”

Bundesliga Riunione generale annuale

Questo è il Bayern Monaco, non l’IA.

Gere, Bayern Monaco (FCB), Assemblea Generale Annuale, Calcio, Bundesliga, stagione 2022/2023, 15 ottobre 2022

Testa a testa: Uli Hoeness si riferisce al critico country Michael Ott

Fonte: pa / foto per la stampa di Eibner / Sascha Walther

Il presidente Herbert Hainer è stato rieletto all’assemblea generale annuale del Bayern Monaco. Ma il risultato è raramente negativo. Naturalmente, riguarda anche il Qatar. Uli Hoeneß si occupa personalmente del più grande critico.

DottIl campionato di calcio tedesco Croesus, il Bayern Monaco, ha realizzato milioni di profitti nell’ultima stagione del campionato nonostante le rinnovate perdite finanziarie sulla scia della pandemia di Corona. Nella sua assemblea generale annuale a Monaco di Baviera, sabato sera, il campione di calcio tedesco record ha annunciato un fatturato di 665,7 milioni di euro per l’intero gruppo nell’anno finanziario 2021/22. Secondo la relazione finanziaria, l’eccedenza dopo le tasse è stata di 12,7 milioni di euro.

“Questo è un risultato forte. Non esiste un grande club europeo così Bayern Monaco Nonostante la pandemia, siamo stati in grado di registrare profitti consistenti negli ultimi tre anni”, ha affermato Jean-Christian Driesen, Chief Financial Officer. Il 55enne ha annunciato per l’ultima volta i numeri davanti ai membri. Se ne andrà il suo incarico la prossima estate.Lascia il club dopo dieci anni, non volendo prolungare nuovamente il suo contratto scaduto.

Leggi anche

UEFA Champions League Calcio

Le maggiori voci di reddito sono state sponsorizzazioni e marketing, circa 225 milioni di euro. In termini di spesa, come di consueto, il costo del personale è in testa alla classifica con circa 325 milioni di euro. metà Bayern Monaco AG ha guadagnato poco più di 500 milioni di euro.

Rispetto all’anno precedente, vendite e profitti sono aumentati. Tuttavia, i bavaresi sono ancora lontani dai record per l’anno finanziario 2018-2019 – prima dell’epidemia di Corona: a quel tempo le vendite erano di 750,4 milioni di euro e gli utili 52,5 milioni di euro.

Una “misteriosa minaccia bomba” al termine dell’assemblea generale ordinaria

Poco dopo la fine dell’assemblea generale annuale del Bayern Monaco, sabato sera la sala eventi è stata lasciata libera. Il direttore dei media del Bayern Monaco Stefan Minreich ha parlato di una “vaga minaccia di bomba”.

Leggi anche

100 chilometri di escursioni in una volta sola

“So che la polizia è stata allertata. Arriva l’USK, sgomberando la rosa. Sfortunatamente, al momento non ne so di più”, ha detto il presidente del Bayern Monaco Herbert Hainer della Bild. Il 68enne aveva tenuto una conferenza stampa poco prima poi lui e i giornalisti ancora presenti hanno dovuto lasciare l’Audi dome.Tutti i membri dei campioni di calcio tedeschi ancora presenti e tutte le altre persone hanno dovuto lasciare l’edificio in fretta.

“Questa sera non è stata una pagina di gloria”

Alla luce dei dati finanziari positivi, Hainer si era preso la libertà di scavare nei più grandi rivali della Bundesliga durante l’incontro, dicendo: “Borussia Dortmund Era rosso per la terza volta consecutiva”.

D’altra parte, Hainer era soggetto ai membri prima della sua imminente rielezione. Dopo il saluto del Presidente onorario Uli Hoeness, celebrato con standing ovation e canti di “Ule”, Heiner si è dichiarato “servitore dell’associazione”. Il 68enne si è scusato per gli “errori” commessi durante l’incontro dell’anno scorso, che ha annullato con rabbia per una disputa sulla sponsorizzazione del Qatar. “Sappiamo tutti che questa sera non è stata una giornata gloriosa per il nostro club”, ha detto Hainer.

Hainer in particolare ha ritenuto che i membri gli avessero dato una lezione sulle elezioni. Sebbene non ci fosse un candidato avversario, Hainer ha ricevuto 1.092 su 1.395 membri votanti, quindi solo il 78,3% dei sì. 218 membri hanno votato negativamente e 85 si sono astenuti.

Non c’è niente di simile al Bayern Monaco. Per confrontare i risultati delle precedenti elezioni presidenziali:

  • Uli Hoeness 2009, succedendo a Franz Beckenbauer: 99,3%.
  • Uli Hoeness 2012: 97,1 per cento (fino all’ingresso in carcere nel 2014).
  • Karl Hoeneß 2014: 99,6% (fino al ritorno di Hoeneß nel 2016).
  • Uli Hoeness 2016: 97,7 per cento.
  • Herbert Hainer 2019: 98,1%.

Il Qatar ha giocato ancora una volta un ruolo importante. Anche il membro Michael Ott, che ha presentato una mozione contro la sponsorizzazione l’anno scorso, ha parlato questa volta. Ott si è lamentato della posizione della dirigenza del club nel trattare con l’emirato. I club vengono “sfruttati in modo permanente”, il che a suo avviso è “inaccettabile”. Heiner ha chiesto direttamente se avrebbe prolungato il contratto come presidente. “Non posso rispondere a questa domanda con un sì o un no oggi”, ha detto il presidente. In nessun caso non rimarrai in silenzio sulle lamentele.

Come ha discusso sobriamente il presidente del club Oliver Kahn quella sera. “Alcuni fan – e lo rispetto – sono molto critici nei confronti della nostra collaborazione con i nostri partner in Qatar Airways”, ha affermato il 53enne. Ecco perché ci siamo ampiamente scambiati idee. Giustificata era la cooperazione. “Ci sono progressi in Qatar nel campo dei diritti del lavoro e dei diritti umani”.

Solo Hoeneß si è avvicinato emotivamente all’intera faccenda. Da qualche settimana è già passato al programma “Doppelpass” su Sport 1 per difendere la collaborazione con il Qatar. Sabato sera ha affrontato lui stesso il critico del Qatar. Quando Hoeness ha lasciato la sala per un breve periodo dopo le elezioni, ha parlato con Michael Ott e lo ha indicato e ha detto, secondo “Bild”: “Sembri imbarazzante! Questa è la squadra di calcio! Bayern Monaco Non l’Assemblea Generale di Amnesty International”.

READ  "Io non sono una smentita di Corona": una nazionale non vaccinata abbandona l'Em