Gennaio 30, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tesla ora è tornata a utilizzare i sensori radar per la guida autonoma

Tesla è nota per aver fatto annunci audaci sulle auto a guida autonoma. Il gruppo aveva già dichiarato nel 2016 che i veicoli avevano già l’hardware necessario. Di conseguenza, in futuro saranno necessari solo aggiornamenti software appropriati per consentire la guida senza conducente. Di conseguenza, il sistema è stato commercializzato anche con il nome di Autopilot, sebbene fosse solo un sistema di assistenza alla guida piuttosto ordinario. In effetti, Tesla non ha ancora superato il livello 2, su un totale di 5 livelli, nella guida autonoma. Qui, il veicolo può fare certe cose da solo, ma il conducente deve controllarlo e migliorarlo regolarmente. Gli esperti attribuiscono anche le battute d’arresto del gruppo in materia di guida autonoma al fatto che Tesla abbia nuotato un po’ controcorrente su questo argomento. Perché a differenza di altri produttori, le telecamere sono state utilizzate esclusivamente per catturare l’ambiente circostante il veicolo.

Altri produttori si affidano a telecamere, radar e lidar

Il capo di Tesla, Elon Musk, ha annunciato questa decisione su Twitter nell’aprile dello scorso anno. Allora, come adesso, era l’unico fabbricante d’automobili. Perché tutti gli altri produttori utilizzano scanner radar e laser oltre alle telecamere, noto anche come LIDAR. Musk ha giustificato la sua concessione a queste ulteriori possibilità tecniche con due argomenti: da un lato, la risoluzione delle telecamere è semplicemente molto più alta. D’altra parte, si può evitare il problema di come un sistema dovrebbe decidere quando telecamere, radar e lidar forniscono informazioni contrastanti. Questa valutazione del capo di Tesla non è mai stata indiscussa. Le critiche hanno anche alimentato diversi incidenti negli Stati Uniti in cui le telecamere chiaramente non hanno catturato correttamente un ostacolo. Ora Tesla sembra ripensare. Ciò è evidente almeno dal deposito depositato dalla società presso la US Telecommunications Commission FCC.

READ  Disprezzo, atto 5: Soluzione di The Bomber Boss

Con i sensori radar è ancora possibile ottenere progressi tecnici significativi

Di conseguenza, il gruppo intende installare nuovamente i sensori radar a partire da gennaio del prossimo anno. A quanto pare, la richiesta è stata fatta qualche tempo fa. Tuttavia, gli è stato fornito un accordo di riservatezza, finora sono noti solo i primi dettagli. La questione non è ancora del tutto trasparente. Quindi non è chiaro che tipo di sensore radar dovrebbe essere installato. Quindi sarebbe concepibile che Tesla abbia fatto enormi progressi nella precisione del radar. Si può anche aggiungere una quarta dimensione. Perché i sistemi radar classici registrano principalmente il piano orizzontale e apprendono tre cose: la distanza dell’oggetto, la sua velocità relativa e la direzione in cui si sta muovendo. In inglese si parla di distanza, Doppler e direzione: le tre D. I sistemi più recenti sono anche in grado di fornire informazioni verticali. Quindi i dati ottenuti in questo modo sono molto simili alle immagini riprese dalla fotocamera.

Attraverso: Elettrico

Condividi l’articolo o sostienici con una donazione.

Donazione PayPalAmazon acquisti per le donazioni