Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sospetto attacco di orso – Muore in Italia un uomo di 26 anni

Sospetto attacco di orso – Muore in Italia un uomo di 26 anni
  1. Pagina iniziale
  2. il mondo

Creato da:

Gli agenti di polizia camminano attraverso i boschi davanti a un’area delimitata da nastro adesivo. Un Joker potrebbe essere stato sbranato a morte da un orso nel nord Italia. © -/Trentino/dpa Giunta provinciale

Il cadavere di un corridore è stato ritrovato nei boschi del Trentino. Il corpo dell’uomo presenta gravi ferite che si ritiene siano state causate da un orso. L’autopsia dovrebbe chiarire.

Caldese – Il Joker è stato trovato morto nella provincia settentrionale italiana del Trentino – si ritiene che sia stato sbranato da un orso. Il trentino, 26 anni, è stato trovato giovedì presto nel comune di Caldes nella Val de Sol, meta di escursionisti e turisti, vicino a un sentiero forestale, ha detto la provincia. La persona presenta gravi ferite sul corpo.

Secondo i resoconti dei media, profondi graffi sul corpo e sul viso, segni di morsi e un profondo squarcio nello stomaco suggeriscono che l’orso lo abbia ucciso.

Il giovane è andato a fare jogging nel bosco mercoledì e non è tornato, spingendo la sua famiglia preoccupata a dare l’allarme. Dopo ore di ricerca che hanno coinvolto vari servizi di emergenza, il suo corpo è stato trovato dai cani da ricerca su una pista nella boscaglia. A causa delle condizioni del corpo, le autorità hanno disposto l’autopsia, che ora dovrebbe chiarire la causa della morte. “Oggi è un giorno triste per il comune della Val di Sole e per il Trentino, che si stringe attorno alla famiglia e agli amici del giovane morto nel bosco di Caldes”, ha detto giovedì la provincia.

Attenzione agli animali selvatici della zona

L’intera area intorno alla Val di Sole, la valle trentina nelle Alpi italiane a nord del Lago di Garda, è una zona di villeggiatura popolare per alpinisti e turisti. Foreste, valli, fiumi e laghi alpini attirano ogni anno molti visitatori. La provincia del Trentino fa parte della regione autonoma italiana settentrionale del Trentino-Alto Adige.

Tuttavia, il Corpo Forestale del Trentino e l’Amministrazione provinciale hanno più volte avvertito di possibili incontri con animali selvatici nei boschi e nelle montagne della regione. Nelle zone montuose e boscose, linci, lupi e orsi sono particolarmente endemici. Tuttavia, gli orsi selvatici in particolare causano da tempo problemi nella zona. Circa 100 orsi vivono allo stato brado e, secondo le statistiche regionali, il numero di orsi è in aumento. Nel 1999, nell’ambito del progetto UE “Life Ursus”, una dozzina di orsi sono stati portati dalla Slovenia e rilasciati in un’area in cui si temeva l’estinzione della popolazione di orsi.

Secondo la Coldretty Agricultural Association, la diffusione dell’orso rappresenta una seria minaccia non solo per la sicurezza della popolazione locale, ma anche per l’economia, dall’agricoltura al turismo.

Nella zona, a un’ora di auto da Trento, capoluogo di provincia e regione, recentemente sono stati avvistati più volte gli orsi. I residenti locali hanno riferito al quotidiano L’Adige che nell’ultimo mese ci sono stati diversi attacchi ad animali da allevamento come pecore. Ai primi di marzo, non lontano da Caldez, un uomo ha aggredito il suo cane con un orso e gli ha ferito la testa e il braccio. dpa