Maggio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Violenze in Medio Oriente: morti e feriti in un attentato a Tel Aviv

Violenze in Medio Oriente: morti e feriti in un attentato a Tel Aviv

Stato: 04/07/2023 22:17

La violenza in Medio Oriente è in aumento. Un uomo è stato ucciso e molti altri sono rimasti feriti nel centro di Tel Aviv. Un palestinese è stato ucciso da due donne in Cisgiordania. Il primo ministro israeliano Netanyahu ha mobilitato più forze di sicurezza.

Secondo i medici, un italiano è stato ucciso e altri cinque turisti sono rimasti feriti in un sospetto attacco nella città costiera israeliana di Tel Aviv. La polizia ha detto che l’assassino ha investito un gruppo di persone con la sua auto vicino al lungomare. L’auto si è ribaltata. Un agente di polizia ha notato che l’autista stava cercando di rimuovere una pistola. Poi gli ha sparato. Il sito di notizie ynet ha riferito che l’autore era un arabo israeliano.

Una dichiarazione del governo afferma che il primo ministro Benjamin Netanyahu ha mobilitato la riserva della polizia di frontiera e ha ordinato all’esercito di dispiegare forze aggiuntive. Proprio il mese scorso, un uomo è stato ucciso e altri due feriti in un attacco da parte di un palestinese nel centro di Tel Aviv.

Due donne sono state uccise a colpi di arma da fuoco in Cisgiordania

Secondo fonti israeliane, almeno un palestinese in Cisgiordania aveva precedentemente aperto il fuoco su un’auto occupata da tre donne israeliane e ucciso due sorelle. Sua madre è rimasta gravemente ferita. Possiedono anche la cittadinanza britannica, secondo il Foreign Office del Regno Unito.

L’auto delle vittime è stata inizialmente spinta fuori strada.

Foto: Reuters

Il sindaco Oded Revivi ha detto che le due sorelle vivono nell’insediamento israeliano di Efrat. Il padre ha guidato dietro le figlie e la moglie in una seconda macchina e ha dovuto assistere all’attacco. I servizi di emergenza Magen David Adom hanno detto che l’auto sembrava essere stata spinta fuori strada. L’esercito ha detto che stavano cercando gli autori.

Nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità di questo incidente. Un portavoce di Hamas ha elogiato l’attacco, definendolo “una rappresaglia per i crimini commessi da Israele nella moschea di Al-Aqsa e in Cisgiordania”. Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha promesso di trasferire gli autori “in un cimitero o in una prigione”. Il primo ministro Netanyahu ha detto durante una visita al sito che era “solo una questione di tempo” prima che fossero trovati.

La posizione confina con la più tranquilla

Prima di allora, la situazione ai confini di Israele con il Libano e la Striscia di Gaza sembrava essersi calmata, almeno in parte. Fonti dell’Autorità palestinese hanno affermato che l’Egitto, che in passato aveva mediato con successo tra le due parti, stava cercando di ridurre la situazione. E la preghiera di mezzogiorno del venerdì alla moschea di Al-Aqsa nel Sacro Santuario, alla quale hanno partecipato più di 130.000 fedeli, si è conclusa senza incidenti di rilievo. La mattina precedente si è verificato un altro scontro tra la polizia israeliana ei fedeli palestinesi.

Tuttavia, ci sono stati diversi allarmi missilistici in alcuni siti israeliani nel sud. Secondo i militari, più di 40 razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza nel sud di Israele durante la notte. Ha esortato i residenti della zona a stare vicino ai rifugi antiaerei.

Secondo gli osservatori, gli attacchi missilistici dal Libano ei contrattacchi da parte di Israele sono stati i più violenti dalla guerra tra Israele e Hezbollah nel 2006. La ragione di ciò è stata la violenta evacuazione della moschea di Al-Aqsa da parte della polizia israeliana questa settimana. Il ministero degli Esteri libanese ha annunciato di aver presentato una denuncia al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dopo gli attacchi aerei sulle violazioni della sovranità del Paese.

Attentato a Tel Aviv: un morto e diversi feriti

Clemens Ferenkot, ARD Vienna, 7 aprile 2023 23:27