Sciopero di lunedì: ‘riguarderà soprattutto i pendolari’

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
un lavoro Esperto di congestione del traffico sulle conseguenze dello sciopero

“Riguarderà principalmente i viaggiatori”.

Se c'è il rischio di ingorghi stradali a causa dello sciopero, perché l'auto rimane l'unico mezzo di trasporto affidabile Se c'è il rischio di ingorghi stradali a causa dello sciopero, perché l'auto rimane l'unico mezzo di trasporto affidabile

Se c’è il rischio di ingorghi stradali a causa dello sciopero, perché l’auto rimane l’unico mezzo di trasporto affidabile

Fonte: dpa / Peter Kneffel

Lunedì è previsto uno sciopero per paralizzare il traffico ferroviario e aereo. Il caos minaccia le strade. L’esperto di congestione del traffico Michael Schreckenberg spiega le conseguenze per gli automobilisti e come si può ancora prevenire il caos.

Michael Shrekenberg insegna e ricerca come professore di fisica dei trasporti e del traffico all’Università di Duisburg. È uno dei ricercatori più famosi nel campo del traffico in Germania. All’inizio degli anni ’90, ha contribuito a sviluppare il modello Nagel-Schreckenberg del traffico autostradale, che può essere utilizzato, tra le altre cose, per spiegare come si evolvono gli ingorghi.

mondo: Signor Schreckenberg, il 27 marzo uno sciopero ha paralizzato il traffico ferroviario e aereo in Germania. Quali conseguenze puoi aspettarti per le strade?

Michael Sherkenberg: La prima reazione delle persone sarebbe quella di passare alle automobili. Questa è l’unica possibilità di percorrere lunghe distanze durante uno sciopero come questo. Conosciamo tali situazioni, ad esempio, dall’inizio inaspettato dell’inverno. Tuttavia, nella seconda reazione, si dirà: anche se le cose si fanno difficili con la macchina, si cerca di passare la giornata a casa. Grazie a un ufficio da casa e orari di lavoro flessibili, alcuni non dipendono più dall’auto. Ma ci sono molti che non possono evitarlo. I viaggi artigianali devono avvenire, ad esempio, traffico commerciale e autotrasporti. Chi deve guidare penserà a mettersi in viaggio il prima possibile prima che gli altri se ne vadano.

Leggi di più sul traffico stradale qui

mondo: Questo aiuta davvero con un grande successo?

Leggi anche

Montagna dell’orrore: L’unico consiglio che posso dare è di lasciare la macchina e cercare di organizzare diversamente il proprio lavoro. In una situazione del genere, evitare il traffico assolutamente inutile non è solo nel proprio interesse, ma anche nell’interesse degli altri. Nella migliore delle ipotesi, ci può essere una reazione eccessiva, come abbiamo visto con la chiusura della A40 ad Essen: gli automobilisti hanno evitato di guidare, con conseguente riduzione del traffico e della congestione.

Michael Schreckenberg insegna presso l'Università di Duisburg come professore di fisica dei trasporti e del traffico

Michael Schreckenberg insegna presso l’Università di Duisburg come professore di fisica dei trasporti e del traffico

Fonte: pa/rtn – radio tele nord/rtn, Patrick Becher

mondo: Sarebbe possibile anche con un tale shock per il sistema di trasmissione come si profila ora?

Montagna dell’orrore: Con la A40, le persone hanno potuto prepararsi per il blocco con largo anticipo. Questo non è possibile ora. Lo sciopero è stato annunciato giovedì, il che significa che mancano solo due giorni lavorativi da organizzare lunedì. Tanto traffico potrebbe non essere più riprogrammato. Questa è l’intenzione, ovviamente: i sindacati vogliono creare più caos possibile.

mondo: Anche i tunnel come il tunnel dell’Elba potrebbero essere bloccati.

Montagna dell’orrore: In realtà non l’abbiamo sperimentato su una scala così vasta. Se blocchi anche il traffico aereo, i treni e l’autostrada, puoi far crollare completamente il sistema di trasporto. Poi niente va oltre. Ma suppongo che il traffico merci continuerà ad aumentare. I camion guideranno e le consegne continueranno. Ma molte persone cercheranno di non guidare da sole. Sarà interessante vedere quanto sia grande l’impatto del lavoro da casa.

Leggi anche

Un lavoratore passa davanti a una locomotiva sui binari di un treno appartenente alla compagnia ferroviaria tedesca Deutsche Bahn in una stazione ferroviaria di Hagen, Germania occidentale, il 24 marzo 2023. I trasporti in gran parte della Germania saranno paralizzati lunedì 27 marzo , 2023, mentre i lavoratori scioperano, chiedendo Aumentando i salari per contrastare l'aumento dell'inflazione, ha scatenato uno sciopero industriale nella più grande economia europea.  I sindacati Verdi ed EVG hanno annunciato che il personale di aeroporti, porti, ferrovie, autobus e metropolitane sarà disponibile in gran parte del Paese.  (Foto di Ina Fassbender/AFP)

Lotta sindacale

mondo: L’Istituto Ifo stima che il 56% dei tedeschi possa lavorare almeno in parte da casa e il 25% effettivamente lo fa. Se tutti restano a casa, questo toglierà la pressione al sistema?

Montagna dell’orrore: Comunque. Ma se guardi le strade ora, i numeri non sono del tutto coerenti. Con il 25 percento degli uffici domestici, dovremmo avere molto meno traffico, ma non è così. Invece, siamo tornati al livello pre-corona. Sono un po’ scettico, ma lunedì vedremo. Anche i resoconti dei media hanno reso le persone consapevoli della situazione, il che potrebbe aiutare.

Leggi anche

Scioperi di avvertimento in Bassa Sassonia

mondo: In tal caso, aiuterebbe anche a revocare il divieto di circolazione domenicale dei camion, come richiesto dal settore della logistica?

Montagna dell’orrore: Questo potrebbe togliere un po’ di pressione lunedì mattina, ma non servirà a molto. I camion sono utilizzati principalmente per il traffico a lunga percorrenza e ogni decimo veicolo in autostrada è un camion, ma inizia domenica sera alle 22:00. I pendolari del lunedì mattina sono particolarmente colpiti dallo sciopero, che è il secondo picco di traffico più alto della settimana il venerdì pomeriggio. Questa cresta è stretta, ma molto alta. Quindi c’è molto traffico in poco tempo. Il lunedì mattina non si vedono conducenti di piacere, ma soprattutto traffico di pendolari. E lo batterà sopra ogni altra cosa.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“It’s All in Stocks” è l’istantanea giornaliera delle azioni della redazione aziendale di WELT. Ogni mattina dalle 7 con i giornalisti finanziari di WELT. Per esperti di borsa e principianti. Iscriviti al podcast su SpotifyE Podcast AppleE Musica Amazon E Dezer. o direttamente tramite RSS Feed.

Related articles

Il bilancio delle vittime dell’ondata di caldo in Italia

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 18 luglio 2024 alle 15:57Da: Paolo Luca SchneiderPremeredivisoL’ondata di caldo in Italia sta mettendo...

Enormi perdite di posti di lavoro nel settore automobilistico: “Bosch deve lottare”

Home pageun lavorostava in piedi: 18 luglio 2024, 15:18da: Katharina BewsInsisteDivideBosch ha dovuto tagliare migliaia di posti di...

Vita sulla Terra: i primi organismi unicellulari vissero 4,2 miliardi di anni fa

Scienze sviluppo I primi organismi unicellulari vissero 4,2 miliardi di anni fa...