Febbraio 4, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rivale di Tesla: Warren Buffett è in preda alla frenesia delle vendite: il taglio BYD potrebbe segnalare problemi nel mercato cinese delle auto elettriche | notiziario

• Buffett si sbarazza delle azioni BYD
• Il mercato delle auto elettroniche in Cina sta affrontando delle sfide?
• BYD alza i prezzi – Tesla li abbassa

Buffet sta vendendo azioni BYD in grande stile

Warren Buffett è leggendario nel mercato azionario. Il capo della società di investimento Berkshire Hathaway è un ottimo modello per molti investitori, ma può anche attingere a diversi anni di esperienza. Non c’è da stupirsi quindi che questi movimenti in magazzino L’Oracolo di Omaha si è particolarmente interessato al mercato, inclusa la vendita di azioni del produttore cinese di veicoli elettrici BYD negli ultimi mesi. Secondo i documenti della borsa di Hong Kong a disposizione di “CNN Business”, Buffett ha già diviso diversi blocchi di azioni della rivale Tesla dall’agosto 2022.

Berkshire Hathaway ha acquistato un totale di 225 milioni di azioni di BYD, che rappresentano il 20,49% delle azioni totali della società, nel 2008 e le ha detenute per 14 anni prima di ridurre la posizione per la prima volta. Da allora, Buffett ha ripetutamente venduto quote del produttore di auto elettriche: secondo l’agenzia di stampa Reuters, l’esperto di borsa ha mantenuto il 14,95% di tutte le azioni BYD dopo un’altra vendita il 13 dicembre 2022.

Riferendosi ai problemi nel settore elettronico in Cina

Secondo un rapporto di Bloomberg, Buffett potrebbe ancora una volta dimostrare di avere il fiuto giusto per gli attuali sviluppi del mercato e ha già individuato indicatori tempestivi delle difficoltà dell’industria cinese dei veicoli elettrici. Il China Automotive Research and Technology Center ha rilevato il 21% in meno di immatricolazioni di veicoli elettrici nella Repubblica popolare cinese nell’ottobre 2022 rispetto a settembre, riferisce l’agenzia. Solo 321.066 auto elettriche hanno trovato la loro strada sulle strade cinesi. Inoltre, il supporto per le auto elettriche, che negli ultimi dieci anni sono riuscite a rendere popolari le auto elettriche nel mercato automobilistico cinese, terminerà molto probabilmente alla fine del 2022.

READ  Azionisti Tesla: dopo la massiccia vendita di azioni Musk: questi sono ora i maggiori azionisti Tesla sul NASDAQ | notiziario

I clienti BYD devono scavare più a fondo nelle loro tasche

E BYD reagisce all’imminente fine del premio elettronico: il gruppo ha già alzato i prezzi per il suo portafoglio prodotti, il che, oltre alle variazioni dei sussidi, si spiega con la dinamica situazione dei costi. BYD ha dichiarato alla fine di novembre che, a seconda del modello, i prezzi aumenteranno da 2.000 a 6.000 yuan. Ciò corrisponde a un premio da 280 a 860 USD. Tuttavia, secondo Bloomberg, le modifiche riguardano solo i clienti che pagano i loro depositi per gli ordini prima del 1° gennaio 2023.

Ciò è in contrasto con il concorrente statunitense Tesla, che ha sede ad Austin, in Texas, ma produce e vende le sue auto anche in Cina. Secondo l’agenzia, il gruppo aziendale si è ridotto Elon Musk Di recente ha abbassato i prezzi nella Repubblica Popolare per potersi affermare contro il crescente numero di concorrenti.

BYD potrebbe dover frenare le politiche di Biden

L’economista ed esperto automobilistico tedesco Ferdinand Dudenhofer ritiene che ci sia un’altra ragione per il ritiro di Buffett dal suo investimento in BYD, spiega al “collaboratore”. “Buffett vede i pericoli della Cina per le aziende e gli investitori che sono dominati dagli Stati Uniti”, ha detto il nativo di Karlsruhe. “Anche sotto Biden, i rischi della politica anti-cinese sono molto forti”. Secondo l’esperto, la prevista legge anti-inflazione pone i veicoli stranieri senza batteria statunitense in uno svantaggio fiscale. Proteggere la Cina come partner commerciale potrebbe anche significare che anche Tesla, Volkswagen, BMW e Mercedes-Benz devono affrontare problemi e guasti al motore.

Divisione semiconduttori

Un’altra indicazione che le preoccupazioni di Buffett su BYD riguardano il mercato cinese dei veicoli elettrici, e non necessariamente il resto del portafoglio di prodotti del conglomerato, appare nel suo ingresso nel gigante taiwanese dei semiconduttori TSMC, che ha debuttato nel portafoglio di Berkshire nel terzo trimestre del 2022 e si trova esattamente al 10° posto Una delle più grandi posizioni nel portafoglio. BYD è anche rappresentata nel mercato dei chip attraverso la sua divisione di semiconduttori BYD Semiconductor e originariamente voleva elencare la regione come società separata in borsa, ma ora ha annullato i suoi piani a causa di diverse sfide. Mettilo in attesa. Buffett potrebbe non aver venduto tutte le sue azioni BYD per questo motivo, ma ha solo ridotto le sue partecipazioni a causa delle sue preoccupazioni per il settore cinese dei veicoli elettrici.

READ  Porsche 911 Sport Classic (2022) 550 CV

Che Buffett abbia ragione o meno sulle vendite di BYD, solo il tempo lo dirà. Nel frattempo, Deutsche Bank e Franklin Resources hanno già seguito l’esempio del vecchio maestro e hanno anche scorporato alcune azioni del produttore di auto elettriche.

redazione di finanzen.net

Seleziona i prodotti con leva di Berkshire Hathaway Inc. UNCon i knockout, gli investitori speculativi possono partecipare in modo sproporzionato ai movimenti dei prezzi. Seleziona semplicemente la leva richiesta e ti mostreremo i prodotti aperti adatti su Berkshire Hathaway Inc.

La leva dovrebbe essere compresa tra 2 e 20

Non ci sono dati

Altre notizie su Berkshire Hathaway Inc.

Crediti immagine: Philip Lange/Shutterstock.com, Adam Jeffery/CNB/CNBCU/Photo Bank via Getty Images