Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Renon – L’Italia può continuare a sognare un Mondiale tra nazionali

Il Blue Team corre di vittoria in vittoria. © Massimo Battis

Tre partite, tre vittorie! L’Italia femminile U18 è ancora al top della forma ai Mondiali di hockey su ghiaccio di Renon. Giovedì gli Azzurri hanno sconfitto la Francia per 2-0, ancora con il fiato sul collo dei vittoriosi tedeschi. Tuttavia, nella lotta nel seminterrato, l’Ungheria ha vinto contro la Norvegia.

Una vittoria ai supplementari sull’Austria, una vittoria sulla Norvegia e ora anche la Francia doveva crederci. Anche prima della Coppa del Mondo casalinga, l’Italia Under 18 si trovava con poche possibilità di promozione nella massima divisione, e ora ci sono vicini. Sono a un solo punto dal primo posto, ma possono farcela con una vittoria contro la Germania venerdì.

La squadra di Mister Massimo Fedrizzi è stata convincente contro la Francia. Un minuto giocato quando Laura Lopes di Caldaro ha preso un cuore dalla distanza su un gioco di potere per l’1-0 (1.02). Nel secondo terzo, l’Heidenberger di Ridner ha segnato il 2-0 (27.50), dimostrando che gli “Azurine” erano maestri del gioco di maggioranza. C’era poco da vedere dell’attacco della Francia e se c’era, il portiere dell’Italia Girardi era sempre sul palo. Grazie a una solida prestazione difensiva, ha potuto festeggiare la sua prima eliminazione dal torneo, come aveva già fatto il suo backup Ostoni nella prima partita contro l’Austria.

Germania avanti, Norvegia dietro

La Germania ha difeso con successo il proprio vantaggio contro l’Austria. Entrambe le squadre si sono incontrate all’altezza degli occhi. Alla fine del secondo periodo la Germania passa in vantaggio (38.56) con un perfetto saluto in area. L’Austria ha rilanciato tutto, ma non ha segnato. In risposta, la Germania ha portato il vantaggio sul 2-0 (58.57) con un gol a porta vuota di Hannock.

Anastasia Greeting ha segnato per la Germania. © Massimo Battis

Nella partita tra Ungheria e Norvegia, le cose si sono messe al lavoro come si addice a una rissa in cantina. Il capitano della Norvegia Christiansen ha portato in vantaggio i suoi (11.52) dopo un ottimo assist di Rost, ma poco prima della fine del primo periodo Mosolai Pahiski-Toth ha spazzato il palo (18.36) per pareggiare. Tuttavia, dopo che Carlin ha ripristinato il vantaggio della Norvegia (47.10), l’Ungheria si è ritirata grazie a due vittorie in power play (49.48, 55.22) di Metzler e ha guadagnato punti chiave nella battaglia per la retrocessione.

I prossimi tre combattimenti sono nello show di venerdì. Alle 13 ci sarà lo scontro decisivo tra Italia e Germania. Alle 16:30, la quarta giornata si conclude con Francia e Norvegia che affrontano Ungheria e Austria alle 20:00.

Giovedì Risultati:

Germania – Austria 2-0 (0-0, 1-0, 1-0)
Gol: 1:0 Greet (38.56), 2:0 Hanack (58.57/EN)

Italia – Francia 2-0 (1-0, 1-0, 0-0)
Gol: 1:0 Lopes (1.02/PP), 2:0 Heidenberger (27.50/PP)

Ungheria – Norvegia 3-2 (1-1, 0-0, 2-1)
Gol: 0:1 Christiansen (11.52), 1:1 Mosolai (18.36/PP), 1:2 Carlin (47.10), 2:2 Metzler (49.48/PP), 3:2 Metzler (55.22/PP)

READ  Programma congiunto di armi: le nazioni del G7 sviluppano un nuovo jet da combattimento