Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Recensione del libro: Python Dash – Analisi e visualizzazione interattiva dei dati

Adam Schroeder, Christian Mayer e Annemarie Ward
Python Dash
Crea applicazioni interattive di analisi e visualizzazione dei dati con Python e Plotly
Nessuna pressa per amido, 2022
200 pagine, a partire da $ 34,99 (libro, e-book)
ISBN: 978-1-71850-222-2

Cruscotti accattivanti che funzionano perfettamente in un browser web sono ora il metodo preferito quando si tratta di fornire alla direzione aziendale fatti e cifre, e anche per convincerli del successo della digitalizzazione delle applicazioni. Intitolato “Python Dash”, No-Starch sta ora rilasciando un nuovo tipo di libro di testo che vuole avvicinare gli sviluppatori Python alla creazione “comodo” di dashboard basati sul Web.

Quella che a prima vista sembra quadrare il cerchio per i nuovi recensori di libri è in realtà una decisione perfettamente ragionevole. Il linguaggio di programmazione creato da Guido van Rossum oltre 30 anni fa si è affermato nei campi della scienza dei dati e della visualizzazione dei dati. Quindi sembra ovvio che le informazioni ei dati già disponibili nell’ambiente Python vengano presentati direttamente da lì alla gestione tramite l’interfaccia web. Questo approccio è in linea con l’idea di base dietro l’ecosistema Python Plotly, che il trio di autori Adam Schroeder, Christian Mayer e Anne Marie Ward hanno dettagliato in modo più dettagliato nel lavoro di quasi 200 pagine “The Dash Book”.

All’inizio del libro, gli autori hanno aggiornato alcune delle basi di Python, in particolare la sintassi delle liste e strutture dati simili, ma questo non dovrebbe causare grattacapi agli sviluppatori Python esperti. D’altra parte, il revisore trova molto gradita la successiva introduzione all’IDE PyCharm, poiché offre un’ampia gamma di utili aiuti alla programmazione che mancano agli editor di testo puri. Un corso intensivo sulla biblioteca dei panda, particolarmente apprezzata dai data scientist, completa la prima parte del libro.

READ  Samsung One UI 4: rilasciati due nuovi video

A partire da pagina 57, gli autori arrivano quindi al punto vero e proprio del lavoro: lavoro pratico con Plotly Dash. Basandosi su quattro dashboard completamente implementati, che tentano di risolvere insieme diverse attività di visualizzazione dei dati del mondo reale, i lettori interessati ottengono informazioni dettagliate sulle capacità di Plotly. Il primo esempio trasferisce le informazioni da un file CSV a una rappresentazione del grafico di popolarità di Twitter. Gli autori hanno già accennato a come utilizzare i callback e altri metodi di “interazione”.

Con tipi di grafici come il grafico correttivo che aumentano la mappa del mondo con informazioni aggiuntive, gli autori trattano argomenti più avanzati negli esempi rimanenti. Per l’effettiva interazione tra browser e Python viene utilizzato, tra l’altro, il pacchetto Bootstrap Components che permette di progettare la dashboard che compare nel browser secondo le regole del responsive web design.

Recensione del libro: Python Dash - Analisi e visualizzazione interattiva dei dati

(Foto: nessuna pressa per amido)

Di una certa dimensione o complessità, dashboard apparentemente semplici diventano unità monolitiche difficili da mantenere. Il team di autori ne tiene conto presentando un progetto “più grande” che riguarda l’ubicazione degli asset nella finanza, come si trova tipicamente nelle interfacce di analisi dei broker online, ad esempio. Il focus non è però principalmente sulla rappresentazione matematica finanziaria, ma soprattutto sulle modalità di organizzazione e strutturazione del codice in modo che la dashboard non diventi poi un horror legato alla manutenzione.

Infine, un altro capitolo si occupa della visualizzazione dei dati generati nei processi di machine learning. Oltre a una spiegazione della Support Vector Machine (SVM), ci sono anche dimostrazioni su come visualizzare gli elementi in modo “più conveniente”. Infine, ci sono due sezioni di suggerimenti generali che forniscono alcune nozioni di base sull’installazione e l’installazione di Python, nonché diversi trucchi per lavorare con Plotly.

Questa recensione del libro è stata creata utilizzando una versione non definitiva dell’e-book. No Starch Publishing consente a revisori e lettori di accedere ai libri “semilavorati” disponibili tramite Access. Sebbene queste sceneggiature debbano ancora passare attraverso il processo di editing finale, la qualità della sceneggiatura nel caso di “Python Dash” non causa alcun motivo di critica. Le visualizzazioni sono estese e il testo inglese è di facile comprensione anche per i non madrelingua.

La linea di fondo è che “Python Dash” – anche per la lunghezza compatta di meno di 200 pagine – è una comoda introduzione rapida che apre la strada ai programmatori Python che devono affrontare il compito di creare una dashboard. Pertanto l’acquisto è consigliato a tutti coloro che altrimenti dovrebbero acquisire le relative conoscenze tecniche dalla documentazione in modo laborioso e lungo – nell’esperienza dell’auditor, molte ore uomo costose si accumulano rapidamente.

Tam Hanna
Si occupa di laptop ed elettronica dal 2004. Attualmente si occupa delle applicazioni interdisciplinari della tecnologia dell’informazione.


(una cartina)

alla home page