Rapporto di mercato: il DAX resiste nuovamente sopra i 15.000 punti

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."


Rapporto di mercato

Al: 4 ottobre 2023 alle 13:37

Il DAX è sceso sotto i 15.000 punti a metà settimana, ma è riuscito a stabilizzarsi durante le negoziazioni e talvolta è addirittura tornato in territorio positivo. La situazione sul mercato azionario tedesco resta critica.

Il rapido aumento dei rendimenti toglie sempre più il fiato ai mercati azionari. In questo contesto, il DAX ha inizialmente ampliato le perdite di prezzo di ieri nelle prime contrattazioni di oggi ed è sceso a 14.948 punti: l’ultima volta che il principale indice tedesco ha raggiunto un livello così basso a marzo.

Ma all’ora di pranzo c’è un vento favorevole per il DAX derivante dal rialzo dei futures statunitensi. I prezzi potrebbero stabilizzarsi a Wall Street dopo il ribasso di ieri. Il future del principale indice Dow Jones guadagna attualmente lo 0,1%. Gli osservatori del mercato parlano di una reazione tecnica alle perdite di prezzo subite in precedenza.

In questo contesto, entro l’ora di pranzo il DAX potrebbe nuovamente superare la soglia psicologicamente importante dei 15.000 punti e addirittura diventare leggermente positivo. Il massimo giornaliero temporaneo è di 15.116 punti. Il punto è che i risultati degli ultimi giorni restano cupi: solo da venerdì scorso il DAX ha perso un picco del 3,7%. Da quando ha raggiunto i 15.989 punti a metà settembre è cresciuto del 6,5%.

Ma quali sono le ragioni di questo calo dei prezzi? Gli osservatori del mercato puntano il dito contro il rapido aumento dei rendimenti sui mercati obbligazionari. In Germania, questa mattina il rendimento dei titoli federali a 10 anni ha superato l’importante livello psicologico del 3,0%. Negli Stati Uniti il ​​rendimento dei titoli di stato a 30 anni è salito a oltre il 5,0%.

Rendimenti più elevati rendono le azioni meno attraenti rispetto alle obbligazioni. “Finché i rendimenti manterranno la loro tendenza al rialzo o ristagneranno, i mercati azionari non apprezzeranno”, conferma Robert Reithfeld, esperto di mercato presso Wellenreiter-Invest.

A ciò si aggiungono un prezzo del petrolio insolitamente alto, un dollaro forte e una lotta aperta per il potere nella Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti. La caduta dell’ex presidente Kevin McCarthy, tra le altre cose, fa deragliare i già difficili e urgenti negoziati con il Senato sul bilancio finale.

Le vibrazioni leggermente positive per i mercati provengono attualmente dai nuovi dati economici dell’Eurozona. I prezzi a livello aziendale hanno continuato a diminuire drasticamente. Ad agosto, i prezzi alla produzione sono scesi dell’11,5% rispetto all’anno precedente, il calo più grande dal 2009.

Inoltre, la fiducia delle imprese è leggermente migliorata a settembre. L’indice dei direttori degli acquisti di Standard & Poor’s è aumentato di 0,5 punti a 47,2 punti rispetto al mese precedente, ma è rimasto al di sotto della soglia dei 50 punti, indicando una contrazione economica.

Con l’aumento dei prezzi delle azioni, l’euro si è scrollato di dosso la sua debolezza iniziale. All’ora di pranzo, la moneta unica europea era scambiata in rialzo dello 0,4% a 1,0509 dollari, dopo essere scesa a 1,0453 dollari in mattinata, il livello più basso da dicembre. Un’oncia d’oro ha un trend laterale a 1.823 dollari.

All’ora di pranzo, nel DAX sono particolarmente apprezzati i titoli difensivi. Le azioni RWE sono le migliori con un aumento di prezzo di oltre il 2%. Anche le azioni E.ON hanno registrato un premio significativo pari a circa l’1,5%. D’altro canto, le azioni Zalando sono uno dei maggiori perdenti nell’indice DAX. Il parere negativo degli analisti della banca svizzera UBS ha temporaneamente spinto il prezzo sotto i 20,00 euro.

Nel terzo trimestre il marchio Volkswagen ha registrato un calo dell’1,2% attestandosi a 87.756 veicoli nel mercato statunitense. L’affiliata della Volkswagen, Audi, è invece riuscita ad aumentare le sue consegne del 21%.

Le vendite di BMW negli Stati Uniti sono aumentate del 7,6% su un anno nel terzo trimestre. Quest’anno il numero di veicoli venduti negli Stati Uniti ha superato le 254.000 unità, il 10% in più rispetto all’anno precedente.

La compagnia aerea statunitense United Airlines ha ordinato ulteriori aerei da Airbus e Boeing. Gli europei dovrebbero consegnare altri 60 aerei A321neo. La compagnia aerea ha esercitato la sua opzione per acquistare 50 aerei 787-9 da Boeing. United ottenne anche nuove opzioni per un massimo di altri 50 787 e il diritto di acquistare altri 40 aerei A321neo entro la fine del decennio.

Le azioni Renk verranno emesse nel terzo inferiore della fascia di prezzo IPO del produttore di attrezzature per cisterne di Augusta. Ieri le banche d’investimento accompagnatrici hanno dato ai grandi investitori un prezzo previsto compreso tra 15 e 16 euro. La fascia ufficiale è fino a 18 euro. L’azienda tradizionale vuole festeggiare domani il suo ritorno alla Borsa di Francoforte.

Il grossista di biglietti aerei TUI 4U sta espandendo le sue attività commerciali. TUI, con sede a Brema, vende biglietti di compagnie aeree straniere ad agenzie di viaggio e clienti TUI. Nei prossimi mesi TUI 4U intraprenderà lo stesso percorso anche per gruppi di viaggio in altri paesi europei. A questo scopo è prevista l’assunzione di 20 nuovi dipendenti.

Dopo l’IPO di Sandoz di Novartis si sono verificate oscillazioni significative in entrambi i valori. Il prezzo Sandoz è stato recentemente inferiore al prezzo iniziale di 24 franchi. Gli azionisti di Novartis hanno ricevuto un titolo Sandoz ogni cinque azioni. Nel settore dei farmaci generici sono state emesse complessivamente 431 milioni di azioni.

La bassa inflazione e il successo con i marchi premium hanno reso il consiglio di amministrazione della catena di supermercati britannica Tesco più fiducioso in vista dell’importante periodo natalizio. Il rivale di Aldi e Lidl ha annunciato che ora prevede un risultato operativo al dettaglio rivisto compreso tra 2,6 e 2,7 anziché 2,5 miliardi di sterline nell’anno finanziario 2023/24.

La società informatica in difficoltà Atos ha il suo terzo capo in meno di due anni. La società francese ha annunciato che Yves Bernart sostituirà Noereddine Behman con effetto immediato. Ha assunto l’incarico nel luglio 2022, succedendo a Rudolf Bellmer, che ha lasciato l’incarico dopo circa sei mesi a causa di un disaccordo sulla strategia. A Parigi le azioni Atos sono scese del 4,4%.

La compagnia aerea scandinava SAS, in difficoltà, ha ricevuto un’iniezione di liquidità dalla rivale franco-olandese Air France-KLM e dall’investitore finanziario Castlelake. Il consorzio, che comprende anche la società di investimento Lind Invest e lo Stato danese, offre circa 1,18 miliardi di dollari per nuovo capitale proprio, nuovo debito e rimborso di vecchi obblighi.

Intel vuole rendere pubblica un’altra divisione come parte della ristrutturazione in corso dell’azienda. Secondo il fornitore automobilistico Mobileye, questa volta si tratta di speciali chip programmabili utilizzati, ad esempio, nella tecnologia delle telecomunicazioni o nelle infrastrutture dei data center. Il Programmable Solutions Group (PSG) sarà inizialmente gestito come una business unit separata e sarà quotato in Borsa entro i prossimi due o tre anni.

Secondo un insider, Meta, la società madre di Facebook, sta valutando la possibilità di offrire un abbonamento per l’uso senza pubblicità di Instagram e Facebook in Europa. Meta sta esplorando diversi modelli di prezzo, ha detto una persona a conoscenza della questione. Il prezzo attualmente preferito è di € 10,00 al mese, che è il più semplice da implementare.

La casa automobilistica americana Ford ha presentato una nuova offerta nella controversia sulla contrattazione collettiva della United Auto Workers (UAW). Il pacchetto di contrattazione collettiva comprende aumenti salariali per i lavoratori temporanei, aumenti dei contributi ai programmi pensionistici privati ​​e un’ulteriore riduzione dell’anzianità di servizio, necessaria per raggiungere la retribuzione più alta, ha affermato la società.

Related articles

Gli alpinisti in Italia hanno bisogno di essere salvati dalla neve sulle Dolomiti

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 14 luglio 2024, 19:28Da: Martina LieblPremeredivisoUn tour delle Dolomiti si conclude in modo drammatico...

I prezzi delle auto piccole sono aumentati notevolmente e l’acquisto di una nuova auto è diventato quasi impossibile

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024, 22:27da: Marco HofstetterInsisteDivideSecondo uno studio dell'ADAC, le nuove utilitarie con...

Laura Wintoura racconta la sua vita da single e parla del partner dei suoi sogni

A sorpresa, Laura Wintoura parla della sua vita privata.Foto: Andreas Rentz/Getty ImagescelebritàLaura Wintoura è una delle presentatrici di...

La scienza vuole aggiornare la definizione del pianeta: l’ultima volta che Plutone è stato retrocesso

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 21:03da: Tanja BannerInsisteDividePlutone è un pianeta nano. Questo è...