Febbraio 4, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Portogallo, Spagna, Italia: i tour in bicicletta sono divertenti anche in inverno

RGli Adurlaubers che vogliono stare al sicuro con il tempo volano alle Isole Canarie in inverno. Lanzarote è un ottimo posto per andare in bicicletta, soprattutto quando il tempo è bello. Lì, operatori specializzati offrono tour di una settimana con hotel prenotati in anticipo, trasferimento bagagli e road book con tracce GPX e mappe.

Tuttavia è anche possibile avvicinarsi: non fa caldo come l’estate, ma è molto piacevole nell’Algarve portoghese. Certo, davanti al Pizarro Bar, una tappa popolare per i ciclisti ad Albufeira, non vedrai nessuno in pantaloncini e magliette, ma con pantaloni da trekking e vestiti di lana, pedalare in inverno è molto comodo. “È sempre meglio del grigio umido e freddo a casa”, dicono più e più volte. I ciclisti invernali esplorano la costa nel mezzo atlantico e il confine spagnolo.

In altre parti del sud del Mediterraneo le temperature invernali sono spesso accettabili per una vacanza su due ruote. Il cambiamento climatico gioca sicuramente un ruolo. Alcuni cicloturisti stanno cogliendo questo momento e ora propongono pacchetti tutto compreso anche in inverno. Non si tratta di viaggi di gruppo guidati, ma di pacchetti settimanali individuali a Lanzarote, comprensivi di sistemazione in hotel, road book, traccia GPX e trasporto bagagli se lo si desidera.

C’è però una piccola goccia di amarezza: alcuni bar della costa e dell’entroterra sono in vacanza invernale. Ecco perché dovresti sempre avere delle provviste con te in tour. Alcuni suggerimenti e trucchi per le aree ciclabili:

Portogallo: Algarve e costa atlantica

L’Algarve non è solo per i golfisti: due lunghe piste ciclabili corrono dalla selvaggia costa occidentale a Sagres fino al confine spagnolo a Vila Real, rendendo il sud del Portogallo un’attraente destinazione fuori stagione per gli appassionati di ciclismo. La ben segnalata pista ciclabile a lunga percorrenza “Ecovia” percorre oltre 220 chilometri senza grandi dislivelli, principalmente vicino alla costa – passando per spiagge da sogno e stagni di fenicotteri, attraverso villaggi turistici e zone residenziali.

Se vuoi qualcosa di più originale e insidioso, scegli la “Via Algarviana”, che conduce gli appassionati di mountain bike lungo più di 300 chilometri di saliscendi sportivi nell’entroterra montuoso. Il Tour of the Vuelta dell’organizzatore copre ben 260 chilometri in una settimana, lungo la costa meridionale con piccole deviazioni da Tavira a Sácres.

Continuare a leggere

Jungle Races: le e-bike possono raggiungere velocità fino a 25 chilometri all'ora

Il tour individuale in bicicletta di otto giorni della Costa Vicentina di France-Pike è un po’ ventoso, ma selvaggio e originale. Corre lungo l’Oceano Atlantico, non lontano da Sesimbra Lisbona E Capo São Vicente è vicino a Sagres, il punto più occidentale d’Europa. Qui attraverserai piccoli villaggi di pescatori, forti abbandonati e ripide scogliere dove nidificano molti uccelli: una vera esperienza. (visitportugal.com/de/destinos/algarve; visitportugal.com/en/destinos/alentejo)

Andalusia: Costa del Sol e Costa de la Luz

La costa atlantica dell’Andalusia offre al ciclista spiagge quasi infinite, villaggi bianchi, tori neri, tutti i tipi di ciliegie e ancora e ancora questa luce meravigliosa che ha dato il nome alla Costa de la Luz. Una destinazione popolare per tour in tutte le direzioni è l’ex villaggio di pescatori di Conil de la Frontera.

Da lì si va, ad esempio, allo storico Capo di Trafalgar o alle strade strette e ripide del villaggio bianco di Weger. I ciclisti amano incontrarsi nella località balneare di Novo Sancti Petri, sulla spiaggia naturale lunga circa 14 chilometri di Playa de la Barossa.

Andalusia: un sentiero conduce a Playa de la Barossa, una spiaggia naturale sulla Costa de la Luz.

Andalusia: un sentiero conduce a Playa de la Barossa, una spiaggia naturale sulla Costa de la Luz.

Fonte: pa/Bildagentur-online/Boyungs-McPho/Boyungs-McPhoto

Piste ciclabili e percorsi segnalati sono tutt’altro che finiti sulla Costa de la Luz. Tuttavia, i tour interessanti sono elencati su mappe e tracce GPS. Alcuni hotel offrono tour guidati in bicicletta. In inverno, i ciclisti accaniti in Andalusia possono percorrere i quasi 230 chilometri del percorso Calypso.

In una settimana, va da Córdoba a Granada attraverso uno dei paesaggi più belli e storici della Spagna meridionale e segue l’antico Cammino Mozarabico di San Giacomo nell’ultimo tratto. Un vero viaggio culturale attraverso la Mezquita, la famosa moschea di Cordova e la monumentale Alhambra di Granada. (spain.info/it; andalucia.org/en)

Sardegna: Costa Verde e Sud

Le spiagge della Sardegna sono tra le più belle dell’isola Il Mar Mediterraneo, la maggior parte dei visitatori evita di fare un bagno fresco durante l’inverno. Spiagge ampie, naturali, di sabbia bianca e mare color smeraldo con le sue acque cristalline si alternano a scogliere, baie appartate, esotiche formazioni granitiche, grotte, montagne e foreste.

Altri suggerimenti per i tour in bicicletta nel sud:

France-Pique offre il suo tour della Sardegna il sabato durante tutto l’anno. Circa 280 chilometri attraverso baie e scogliere frastagliate richiedono una buona vestibilità o una e-bike. Inizia nelle zone paludose della Penisola del Sinis. A sud la Costa Verde e le colline di Picinas, poi le miniere abbandonate del Sulcis e le isole di Carloforte e Sant’Antioco. L’ultima tappa del tour di una settimana è attraverso la Costa del Sud fino a Pola. (enit.de; www.visisardinien.de)

Sicilia: All’ombra dell’Etna

In linea di principio, l’isola più grande del Mediterraneo è una destinazione per i ciclisti tutto l’anno. Meglio lasciare la bici lì durante il giorno nella calda estate. In inverno di solito c’è solo neve sui fianchi del vulcano Edna (3329 m) o a Madoni (1979 m) a Pizzo Carbonara.

Il sud-est della Sicilia è un angolo affascinante per un tour in bici di una settimana. Si attraversa il Val di Noto dove le città furono ricostruite dopo il forte terremoto del 1693 in piena epoca barocca. La città tardo barocca è patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 2003.

Prosegui attraverso la città barocca più importante della Sicilia, il barocco Palazzolo Acreite, Ragusa Ibla, Modica, Sicli e Noto e l’antica colonia greca di Siracusa. Altri punti salienti lungo la costa includono la Riserva Naturale di Vendigari e il Santuario degli uccelli, la città di pescatori di Marzamemi e le isole di Cabo Passero e Delle Correnti. (enit.de)

Organizzatori di Cicloturismo:

Ora puoi anche chiamare gli Angeli Gialli quando la tua bici si guasta

Nessuno vuole pneumatici a terra e saltare le catene durante un tour in bicicletta. L’ADAC sta ora rettificando la situazione. In caso di guasto a due ruote, i membri possono ora contattare gli Angeli Gialli.

Fonte: WELT/ Merle Giesel