Aprile 17, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché la vitamina D è così importante per la nostra salute

Perché la vitamina D è così importante per la nostra salute
  1. Giornale di Fulda
  2. consulente

creatura:

da: Nadine Ludwig

Contrariamente a quanto potrebbe suggerire il nome, la vitamina D è un ormone, o meglio, un suo precursore, un pro-ormone. Il corpo può produrlo da solo con la luce solare. In questo modo si differenzia da una vitamina.

Fulda – Il corpo produce vitamina D attraverso la radiazione ultravioletta del sole. Non solo: lo immagazzina anche nei tessuti adiposi e muscolari oltre che nel fegato. Se il deposito è ben riempito, il corpo può contare su di esso per un po’. La condizione principale è che trascorri abbastanza tempo all’aria aperta. Man mano che i giorni passano sempre più a lungo, la probabilità che ciò accada aumenta.

Ecco perché la vitamina D è così importante per la nostra salute

A cosa serve “l’ormone del sole”? A queste e ad altre domande risponde l’endocrinologo, il professor Dr. Carsten Schmidt della Clinica di Fulda: “La vitamina D ha varie funzioni nel corpo. Stimola l’assorbimento di calcio e fosfato dal tratto gastrointestinale e dai reni, è importante per lo sviluppo delle cellule ossee e stimola anche la formazione della matrice ossea e della calcificazione ossea.

E non solo: «È importante anche per stimolare la formazione del sangue e influenzare la modulazione del sistema immunitario», dice lo specialista. La vitamina D è, in breve, un talento a tutto tondo che ci mantiene in forma e in salute.

Dr. Carsten Schmidt, Direttore della 2a Clinica Clinica, Gastroenterologia, presso la Clinica di Fulda.
Endocrinologo Prof. Dott. Carsten Schmidt della clinica di Fulda. © Walter M Ramler

Se abbiamo una carenza dell’ormone solare, aumenta il rischio di osteoporosi, come riportato dal Federal Center for Nutrition (BZfE). Quindi le ossa diventano porose e si rompono più facilmente.

Ma l’esposizione al sole non è così facile. La fonte di calore non è visibile per molto tempo o non è abbastanza alta. Mentre il sole tramonta dal cielo, i dermatologi alzano le mani inorriditi. Altre volte non possiamo prenderci il tempo per prendere il sole da soli. La latitudine e lo stile di vita occidentali spesso mettono i bastoni tra le ruote.

Il risultato: la Società tedesca per la nutrizione ritiene che l’apporto di vitamina D sia spesso insufficiente. Ciò è particolarmente vero per i neonati, gli anziani e le persone con malattie croniche sottostanti. Sebbene la vitamina D possa essere assunta anche attraverso il cibo (si trova in quantità maggiori nei pesci grassi come sgombro, salmone o aringa), questa da sola non copre il fabbisogno.

Preparati di vitamina D solo se c’è una carenza: in caso contrario il medico consiglia di non assumere l’integratore

Tutti dovrebbero assumere integratori di vitamina D inizialmente? Signor Dott. Schmidt lo sconsiglia: “L’integrazione generale è sconsigliata. D’altra parte, questo dovrebbe essere fatto solo se c’è una comprovata carenza, se altre misure (esposizione al sole, dieta) non garantiscono un adeguato apporto di vitamina D”. un esame del sangue da un medico.

Domande e risposte sulla vitamina D

Quando si parla di carenza di vitamina D? I livelli target di vitamina D nel sangue sono oggetto di dibattito da molti anni. La carenza è generalmente definita come una concentrazione inferiore a 20 ng/ml “, afferma l’endocrinologo Dr. Carsten Schmidt. Puoi misurare il valore, ad esempio, dal tuo medico di famiglia. Tuttavia, il test di laboratorio non è coperto dall’assicurazione sanitaria.

A quale valore puntare? “Il valore target per un buon apporto di vitamina D è solitamente fissato a una concentrazione sierica superiore a 20 ng/mL, ma ci sono anche raccomandazioni che il livello target è di 30-60 ng/mL (nei pazienti più anziani a volte è alto come 70 ng/ml).”

Stanco e stanco – Riesci a “percepire” una carenza di vitamina D da sintomi come questi? “Non considererei i sintomi descritti come tipici della carenza di vitamina D. Non è raro che varie malattie portino a carenze di vari nutrienti, comprese vitamine e oligoelementi, che alla fine possono portare a tali sintomi. D’altra parte, i malati non notano una carenza isolata di vitamina D.

dice d. Schmidt. “Fino a una moderata carenza di vitamina D, e in particolare con l’osteoporosi, la dose può essere aumentata a 2.000 unità al giorno o 20.000 unità a settimana. Nel caso di alcune malattie, la dose può anche essere più elevata se necessario “, ha dice Endocrinologo.

La vitamina D è estremamente importante per il corpo.  (Immagine dell'icona)
La vitamina D è estremamente importante per il corpo. (immagine iconica) © Friso Gentsch / dpa

Secondo il dott. Schmidt garantisce l’assunzione giornaliera di calcio da 1 a 1,5 grammi. “Questo di solito può essere garantito attraverso l’alimentazione (come latte e latticini). Bisogna anche prestare attenzione, ad esempio, a un’adeguata concentrazione di calcio nell’acqua minerale. “A differenza dei preparati a base di vitamina D, la radiazione UV è disponibile gratuitamente. Lui: Esci nella natura!

Puoi trovare altri articoli utili sul tema della salute nella nostra sezione dei consigli. Tra le altre cose, siamo andati a fondo della questione se la tecnologia aiuti davvero a dormire meglio. Inoltre, un naturopata di Fulda ci ha spiegato come funziona il “mangiare pulito”.