Settembre 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Per mobilitazione parziale: proteste in Russia – centinaia di arresti

A partire dal: 21/09/2022 21:48

Le autorità lo hanno impedito, ma le persone in più di 35 città russe sono scese in piazza contro la prevista mobilitazione parziale. Secondo attivisti per i diritti civili, centinaia di persone sono state arrestate e il numero cresce di ora in ora.

Manifestazioni contro il presidente del Cremlino Vladimir Putin Ordine di imballaggio parziale Centinaia di persone sono state arrestate in Russia. L’organizzazione russa per i diritti umani OVD-Info, che fornisce supporto legale ai perseguitati politicamente, tra le altre cose, riferisce di manifestazioni in più di 35 città.

Il numero di arresti segnalati da OVD-Info è in costante aumento nelle ultime ore. Rapporti recenti parlano di oltre 1.050. Reporter di agenzie di stampa internazionali sul campo hanno anche riferito di arresti nelle due più grandi città del paese: Mosca e San Pietroburgo.

È qui che si sono svolti i più grandi raduni. A Mosca la gente cantava: “La Russia senza Putin”. A Tomsk e Irkutsk in Siberia, a Ekaterinburg negli Urali e altrove, persone isolate sono scese in piazza.

Mercoledì mattina, il presidente Putin era al Discorso in TV Un ordine per la mobilitazione parziale delle forze armate russe. Un totale di 300.000 soldati di riserva saranno reclutati per combattere contro l’Ucraina. È probabile che lo sfondo siano le difficoltà incontrate dalla Russia nella guerra di aggressione iniziata il 24 febbraio.

Minacciato fino a 15 anni di carcere

È difficile dire fino a che punto cresceranno le proteste, anche alla luce della massiccia repressione statale in Russia. A Mosca, ad esempio, le autorità hanno messo in guardia contro la partecipazione anche prima dell’inizio di una manifestazione programmata: il pubblico ministero ha minacciato le persone con la reclusione fino a 15 anni.

READ  L'affondamento della nave da guerra "Moskva" - si dice che un video dalla Russia mostrasse l'equipaggio salvato

Dall’inizio della guerra contro l’Ucraina, quasi sette mesi fa, il governo russo ha adottato misure severe contro i membri dell’opposizione e gli oppositori della guerra, comprese leggi più severe. I tribunali hanno imposto multe e reclusione per la cosiddetta diffamazione delle forze armate russe.