Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Obiettivi non ancora raggiunti: il Nasdaq valorizza le azioni Tesla: le promesse di Elon Musk sull’Autopilot non erano una truffa, secondo l’avvocato di Tesla | notiziario

• Musk ha una storia di vantarsi di Tesla indipendenti
• I clienti fanno causa perché le Tesla non sono ancora in grado di guidare completamente
• Gli avvocati di Tesla respingono le accuse di frode

Capo Tesla Elon Musk Noto per la sua ambizione e i suoi piani ambiziosi, che però non sempre hanno successo. Secondo “CNN”, il CEO di Tesla ha dichiarato più volte dal 2015 che le Tesla dovrebbero essere completamente guidabili in due anni o meno. All’inizio del 2016, ha promesso su Twitter che tra circa due anni sarai in grado di chiamare la tua Tesla da qualsiasi parte degli Stati Uniti utilizzando la funzione cercapersone.

È passato molto tempo da questo e da altri annunci simili. E sebbene Tesla pubblicizzi il pilota automatico, il pilota automatico potenziato e un pacchetto tecnologico da $ 15.000 chiamato tecnologia Full Self-Driving Capability (FSDC), i Tesla non sono stati in grado di guidare completamente da soli. Così ora alcuni clienti hanno intentato un’azione legale collettiva accusando l’azienda di frode.

I pubblici ministeri accusano Tesla di inganno e frode dei consumatori

Secondo Road & Track, l’accusa afferma che le capacità di guida autonoma di Tesla sono state commercializzate con l’inganno e che le capacità promesse dovevano ancora essere fornite. Secondo i querelanti, la mancata fornitura delle funzionalità promesse costituisce una frode perché i clienti Tesla hanno pagato fino a $ 15.000 per software che, alla fine del 2022, non possono ancora fare ciò che la società ha annunciato nel 2016.

READ  Perdite di prezzo nel DAX: c'è un forte aumento dei tassi di interesse in futuro?

Secondo la CNN, la causa si riferisce anche a un video pubblicato nell’autunno del 2016 e ancora accessibile sul sito Web di Tesla per dimostrare che i clienti sono stati deliberatamente ingannati. Mostra un’auto Tesla che naviga autonomamente e nel traffico frenetico attraverso strade e autostrade vicino alla sede aziendale di Tesla e alla fine cerca un parcheggio da sola.



All’inizio del video viene mostrato un avviso che afferma che la persona al posto di guida è presente solo per motivi legali, ma non interferisce in nessun momento. “L’auto si guida da sola”, continua. Sebbene ciò possa essere vero, secondo i querelanti, il video è fuorviante. Perché, secondo quanto riferito dalla “CNN”, secondo i dipendenti Tesla che hanno partecipato al video, è stato necessario effettuare e modificare diversi tentativi prima che l’auto nel video apparentemente guidasse la strada senza problemi evidenti e al primo tentativo. Ma in realtà ci sono stati molti malfunzionamenti, tra cui l’auto elettrica che è andata contro la recinzione. Tuttavia, Tesla non lo rivela, il che significa che si può presumere un certo intento di ingannare, almeno per quanto riguarda il video e le circostanze della sua creazione.

Avvocati Tesla: false promesse solo a causa del fallimento

Tuttavia, gli avvocati di Tesla respingono fermamente l’accusa di frode riguardante le funzioni di guida autonoma di Tesla. La CNN ha citato una lettera alla corte alla fine di novembre secondo cui “il semplice fallimento nel raggiungere un ambizioso obiettivo a lungo termine non è una frode”. Il fatto che le previsioni di Musk sulla tecnologia non siano state ancora soddisfatte non è una prova che i consumatori siano stati intenzionalmente fuorviati. Gli avvocati dell’azienda hanno affermato che le promesse di Musk sono meno promesse che obiettivi. Inoltre, i querelanti “non hanno identificato dichiarazioni fraudolente di Tesla” nell’accusa. Tesla cita dalla lettera: “Nessuna delle affermazioni mostra che Tesla abbia promesso che il pacchetto FSDC avrebbe consentito la piena autonomia entro un certo tempo. Tesla.

READ  Scandalo Wirecard: nuovi dubbi sullo screening EY

Inoltre, Tesla afferma che gli acquirenti avrebbero dovuto essere consapevoli dei limiti del sistema prima dell’acquisto, poiché sono chiaramente indicati nelle dichiarazioni di non responsabilità sul sito Web di Tesla e nei manuali del proprietario. “I querelanti sapevano al momento dell’acquisto che le loro auto non erano completamente autonome. Sapevano che la tempistica per la piena indipendenza dipendeva da diversi fattori, tra cui lo sviluppo del software e l’approvazione normativa. Ma ora stanno facendo causa a Tesla, lamentando che le loro auto non “non completamente autonomo”, hanno detto gli avvocati, secondo Tesla. – che sono stati immediatamente contrattaccati. o “Full Self-Driving” – anche se quest’ultimo lo dice letteralmente.

Tuttavia, per Tesla, “pilota automatico” è solo un nome – forse sfortunato – per il sistema di assistenza alla guida dell’azienda. Questa è ormai la norma per molte case automobilistiche nel segmento del lusso. “Full Autonomous Driving Capability” (FSDC) descrive un sistema aggiuntivo di Tesla – solitamente a pagamento – che, secondo “CNN” in versioni beta limitate, consente all’auto di frenare e accelerare autonomamente in ambienti più complessi come le strade cittadine . Tuttavia, Musk ha promesso che con gli aggiornamenti nel prossimo futuro, il sistema sarà in grado di guidare una Tesla senza intervento umano, secondo il sito di notizie.

Le autorità vieteranno le auto Tesla a guida autonoma?

In risposta all’azione legale collettiva, gli avvocati di Tesla hanno anche affermato che molte delle dichiarazioni rese dai querelanti erano accompagnate da un avvertimento secondo cui il rilascio di capacità completamente autonome da Tesla al pubblico in generale richiederebbe l’approvazione del governo, su cui Tesla non ha alcun controllo. Secondo quanto riportato dal “Los Angeles Times”, Tesla non ha nemmeno preso provvedimenti per richiederlo. “Tesla avrà bisogno dell’approvazione statale in California e in un piccolo numero di altri stati, ma non ha richiesto tale approvazione. Tesla avrà bisogno dell’approvazione in Europa, ma non ha richiesto tale approvazione”, ha affermato il professore di diritto Bryant Walker Smith , specializzato in giurisprudenza. . Auto a guida autonoma, vs giornale. Per ora, il “fallimento” da parte di Tesla – e piani apparentemente eccessivamente ambiziosi – è il motivo per cui le auto elettriche autonome del gruppo non hanno ancora raggiunto le strade.

READ  Richiamo da Teewurst: Attenzione! Possibile decorso della malattia grave

redazione di finanzen.net

Seleziona prodotti con leva su TeslaCon i knockout, gli investitori speculativi possono partecipare in modo sproporzionato ai movimenti dei prezzi. Basta selezionare il verricello desiderato e ti mostreremo i prodotti aperti adatti su Tesla

La leva dovrebbe essere compresa tra 2 e 20

Non ci sono dati

Altre notizie su Tesla

Crediti immagine: Marco Desefanis/Pacific Press/LightRocket via G., Tesla