Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nuova fossa comune scoperta nell’Ucraina orientale – Silinsky annuncia la sua candidatura per la Coppa del Mondo

Aggiornato il 05/10/2022 23:55

  • Zelensky ha annunciato la candidatura dell’Ucraina a ospitare la Coppa del Mondo 2030, insieme a Spagna e Portogallo.
  • Nel frattempo, una nuova fossa comune è stata scoperta nell’Ucraina orientale nella città liberata di Lyman.
  • Oggi a colpo d’occhio.

Puoi trovare altre notizie sulla guerra in Ucraina qui

ucraino Il presidente Volodymyr Zelensky Alla luce dell’andamento delle sue forze, la candidatura di Ucraina Annunciato per ospitare la Coppa del Mondo FIFA. “Insieme ai nostri amici – Spagna e Portogallo – ci candidiamo per ospitare la Coppa del Mondo FIFA 2030”, ha detto Zelensky nel discorso video quotidiano di mercoledì. Selenskyj era ottimista sulle possibilità di successo. “Sarebbe molto simbolico se tre paesi dell’UE – Spagna, Portogallo e Ucraina – potessero ospitare insieme la Coppa del Mondo”, ha affermato. Solo pochi mesi fa, l’Ucraina ha ricevuto lo status di candidato all’adesione all’Unione Europea.

Le forze ucraine trovano una fossa comune nella città di Liman

Le tombe di oltre 50 civili sono state trovate nella città di Lyman, che è stata recentemente liberata dalle forze ucraine, secondo i media ucraini. “I russi hanno scavato trincee e costretto le persone sospettate di collaborare con l’esercito ucraino a raccogliere i corpi dei morti per la sepoltura”, ha detto mercoledì la stazione televisiva online ucraina Hromadske. Ha anche fornito immagini della tomba.

Secondo i mezzi, alcune delle vittime sarebbero morte a causa dei bombardamenti della città. Le forze pro-Mosca catturarono Lyman a maggio dopo pesanti combattimenti e gli ucraini lo riconquistarono all’inizio di ottobre dopo pesanti combattimenti. Mentre alcuni dei morti hanno i loro nomi su di loro, altre tombe hanno solo numeri su di loro.

Dopo il ritiro delle truppe russe, sono state trovate fosse comuni in diverse parti dell’Ucraina. I corpi, ritrovati nel sobborgo di Kyiv di Buka, hanno causato indignazione internazionale. Lì sono stati trovati centinaia di civili morti, alcuni con segni di tortura con le mani legate. Da allora, Bucha è stato considerato un simbolo dei più gravi crimini di guerra.

READ  Gladbach vs Kowloon: conferenza stampa sulla revisione del nastro

Putin firma la legge sull’annessione dell’Ucraina

Firmato ai sensi dei relativi decreti Vladimir Putin Completata l’annessione illegale delle parti occupate delle regioni ucraine di Cherson, Zaporizhia, Luhansk e Donetsk. Firmare e attuare le leggi sull’incorporazione delle regioni nel territorio russo approvate dalla Duma di Stato e dal Consiglio della Federazione. Quindi queste aree sono ufficialmente sotto protezione dell’energia nucleare. Mosca Ma controlla solo parti di queste aree nell’Ucraina meridionale e orientale. L’Ucraina ha recentemente riportato guadagni territoriali lì più e più volte. Inizialmente, le regioni saranno guidate da funzionari nominati da Mosca, perché i parlamenti regionali non saranno eletti fino a settembre del prossimo anno.

La Russia non vuole rinunciare alle aree liberate dell’Ucraina

Mosca non vuole rinunciare nuovamente ai territori perduti nell’ultima controffensiva ucraina. L’obiettivo è riportarli sotto controllo il più rapidamente possibile. Saranno per sempre Russia Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato, secondo TASS, che gli attacchi ucraini stanno causando problemi alla Russia nel fornire le sue unità.

Il capo della diplomazia dell’UE avverte dell’escalation nucleare nella guerra in Ucraina

Alla luce dei successi dell’Ucraina sul campo di battaglia, il coordinatore della politica estera dell’UE Josep Borrell ha messo in guardia contro l’uso di armi nucleari da parte della Russia. Il principale diplomatico dell’Unione europea ha affermato che la guerra è entrata in una nuova fase in cui l’energia nucleare è in calo e c’è anche la minaccia di usare armi nucleari. Non dovresti distogliere lo sguardo da esso. “E’ certamente uno scenario preoccupante in cui dobbiamo dimostrare che il nostro sostegno all’Ucraina è incrollabile”, ha sottolineato lo spagnolo.

Il presidente ceco Milos Zeman ha anche avvertito del “grave pericolo” del conflitto nucleare. A suo avviso, l’Occidente dovrebbe avvertire il Cremlino che in una situazione del genere dovrà fare i conti non solo con una reazione diplomatica, ma con una “risposta militare decisiva”: “con tutte le conseguenze che possono comportare”.

READ  Il Bayern voleva sostituire Lewandowski con Haaland!

Ucraina: la Russia usa droni da combattimento per attaccare obiettivi vicino a Kiev

Nel frattempo, secondo fonti ucraine, i russi si stavano avvicinando per la prima volta agli obiettivi Kiev Con droni kamikaze. Il governatore della regione di Kiev ha parlato di sei impatti ed esplosioni. Le infrastrutture sono state bombardate e una persona è rimasta ferita. Nella notte si sono registrate allerte meteo nella capitale e nei dintorni per più di tre ore. Secondo l’Air Force, un totale di 12 droni iraniani sono volati verso obiettivi da sud. L’Iran ha ufficialmente negato la spedizione.

Paesi Ue con nuovo pacchetto sanzioni contro la Russia

I paesi dell’Unione Europea hanno lanciato un ottavo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Tra l’altro, i rappresentanti permanenti degli Stati membri hanno concordato i requisiti legali per la fissazione di un tetto massimo di prezzo per le importazioni di petrolio dalla Russia con il sostegno dei paesi del G7. Lo hanno confermato i diplomatici dell’agenzia di stampa tedesca a Bruxelles. L’accordo deve ancora essere confermato dalle capitali in fase scritta. Questo dovrebbe essere fatto entro giovedì mattina. Parte dell’accordo di base sulle nuove sanzioni è costituito da vari divieti di esportazione che interessano alcune tecnologie aeronautiche chiave. Inoltre, ci dovrebbe essere un divieto di importazione di alcuni acciai dalla Russia. Si dice anche che ai cittadini dell’UE è vietato prendere posto negli organi di gestione delle società statali russe.

Ovzyannikova, oppositore della guerra russa, è sfuggita agli arresti domiciliari

Marina Ovsianikova, ex redattrice televisiva russa, nota per le sue critiche alla guerra della Russia contro l’Ucraina, afferma di essere sfuggita agli arresti domiciliari. Questo 44enne ha scritto sul servizio di notizie Telegram. Secondo le informazioni precedenti, gli arresti domiciliari erano previsti fino a domenica prossima. Ovsyannikova è nella lista dei ricercati. La detenzione fa parte di un procedimento penale in cui è accusata di aver diffuso presunte informazioni errate sulle forze armate russe.

READ  Borussia Dortmund - I grandi guadagni devono andare, le voci sulle stelle DFB: piani di trasferimento BVB

Per decreto, Putin ha annesso la più grande centrale nucleare d’Europa

Putin ha ordinato al suo governo con decreto di nazionalizzare la centrale nucleare di Zaporizhia in Ucraina. La centrale nucleare è la più grande centrale nucleare d’Europa ed è stata occupata dalle forze russe dall’inizio di marzo. È stato colpito più volte durante i pesanti combattimenti degli ultimi mesi e ha dovuto persino essere chiuso.

Sviluppi inquietanti nella guerra in Ucraina: un treno con equipaggiamento militare in viaggio dalla Russia all’Ucraina, che si dice provenga da un’unità nucleare speciale del Cremlino. La prossima escalation è imminente? © ProSiebenSat.1

La NATO annuncia che è operativo un nuovo gruppo di combattimento sul fianco orientale

Il gruppo di battaglia della NATO formato in Slovacchia per proteggere meglio il fianco orientale è pronto all’azione. Come annunciato dalla Defense Alliance, la forza di combattimento multinazionale nell’esercitazione Strong Cohesion (“Strong Cohesion”) recentemente completata ha dimostrato di poter svolgere le sue missioni. Questo è arrivato dopo diversi mesi di preparazione.

Anche la Germania partecipa al nuovo gruppo di combattimento in Slovacchia. Secondo le sue stesse dichiarazioni, la Bundeswehr era presente con circa 550 soldati nel Paese dell’Unione Europea situato nell’Ucraina occidentale dopo la fine di settembre. C’è anche la Repubblica Ceca, gli Stati Uniti, la Slovenia e il paese ospitante la Slovacchia (dpa/cgo)

Una netta maggioranza di europei ha votato a favore dell’adesione dell’Ucraina all’Unione europea. Questo è il risultato di un sondaggio rappresentativo condotto dalla Fondazione Bertelsmann. I dati dello studio sono stati raccolti in due periodi di indagine a marzo e giugno 2022. Sono state intervistate 11.829 persone in 27 Stati membri dell’UE.