Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

notizie | Gli occupanti di Cherson vogliono fermare il referendum: non c’è alcun collegamento tra loro e la Russia?

Tuttavia, la pubblicità può anche avere un background strategico. L’esercito ucraino ha anche lanciato un contrattacco sul fronte meridionale per impedire l’annessione della regione di Kherson alla Russia. Ma non ci sono solo combattimenti sul fronte, il regime di occupazione russo è anche bersaglio di attacchi da parte dei combattenti partigiani ucraini.

Attacco ucraino a Cherson (Fonte: Heike Aßmann)

Il Cremlino accusa l’Occidente di aver tagliato le forniture di gas

12:59: Il Cremlino ha negato la colpa per l’interruzione delle forniture di gas russo attraverso il gasdotto Nord Stream 1, incolpando l’Occidente. “Vediamo infiniti tentativi di spostare in qualche modo la responsabilità di ciò che sta accadendo a noi stessi, respingere categoricamente questi tentativi e insistere sul fatto che l’Occidente collettivo – in questo caso l’Unione Europea, il Canada e il Regno Unito – è responsabile della situazione attuale”, ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov è stato citato dall’agenzia di stampa Interfax dicendo: “Sei arrivato al punto”.

Pisco ha sottolineato che questa non era un’affermazione “infondata”. Il portavoce del Cremlino ha spiegato che la dichiarazione si basa su fatti concreti sulle turbine, sulla loro riparazione e trasmissione. Peskov ha detto che spera che le ultime turbine rimaste nella stazione di compressione di Portovaia possano essere in qualche modo riparate.

Licenza di stampa revocata al quotidiano russo

11:03: Le autorità russe hanno revocato la licenza alla stampa del principale quotidiano indipendente del Paese. Lo ha annunciato “Novaya Gazeta”, lunedì, nelle reti Internet. Un tribunale di Mosca ha “revocato” la licenza di stampa del giornale.

Novaya Gazeta è stata costretta a interrompere la pubblicazione a marzo come parte della repressione dei critici dell’intervento militare russo in Ucraina. Il suo caporedattore Dmitry Muratov è stato insignito del Premio Nobel per la pace nel 2021.

Gli operatori avvertono del rischio di radiazioni nella centrale nucleare di Zaporizhia

10:44: Secondo l’operatore, la centrale nucleare di Zaporizhia nell’Ucraina meridionale, occupata dalle truppe russe, è attualmente in funzione sotto la minaccia di violazioni della protezione dalle radiazioni e dal fuoco a seguito di intensi bombardamenti. L’operatore Enerhoatom ha annunciato lunedì che solo uno dei sei reattori è ancora in funzione. Il riquadro 6 fornisce la rete elettrica ucraina e la stessa centrale nucleare.Il riquadro 5 è fuori rete da sabato sera a causa dei gravi danni a una linea causati dal bombardamento.

L’amministrazione militare russa ha anche annunciato in precedenza che solo un blocco della più grande centrale nucleare d’Europa è ancora in funzione. Secondo Enerhuatom, la missione dell’AIEA continua lì. Secondo gli occupanti, quattro esperti su sei hanno lasciato la struttura. Il loro rappresentante, Vladimir Rogov, ha detto alla radio russa che due rappresentanti sono rimasti come osservatori.

READ  Attacco in Afghanistan: l'America annuncia un attacco contro Al-Qaeda