Non ci sono prodotti Haribo in Lidl: la guerra dei prezzi porta a buchi negli scaffali

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

Guerra dei prezzi sullo scaffale dei dolci: Lidl e Haribo litigano per l’aumento dei prezzi. Il risultato sono spazi vuoti negli scaffali.

Molti clienti se ne sono già accorti: attualmente ci sono delle lacune negli scaffali delle filiali Goldbären e Tropifrutti di Lidl. Perché Liddell e Haribo sono nei guai.

Gli addetti ai lavori confermano: nel rapporto tra l’avversario di Neckarsulm e l’azienda dolciaria di Bonn c’è molto clamore. Il motivo delle discrepanze sono le differenze di prezzo, riferisce “Wirtschaftswoche”.

Haribo ritiene che i prezzi elevati siano giustificati

Haribo ha ora confermato quanto riferito a “Lebensmittelzeitung”: “È vero che al momento non troverete i nostri prodotti sugli scaffali di Lidl”. A causa dell’aumento dei costi, il produttore vuole aumentare i prezzi. “Riteniamo che l’aumento dei prezzi sia giustificato sullo sfondo di un enorme aumento dei prezzi dei servizi logistici e delle materie prime”, spiega la società.

Non è il primo litigio tra Lidl e Haribo: due anni fa l’avversario ha temporaneamente smesso di vendere orsetti d’oro. Haribo ha interrotto tutte le consegne per circa un anno. Fino ad allora, entrambe le società stavano discutendo sull’aumento dei prezzi che Haribo voleva subire a causa dell’elevato prezzo delle materie prime.

Lidl ha sempre offerto un’alternativa

Non è ancora chiaro come finirà questa volta il conflitto, tanto più che Lidl offre un’alternativa ai prodotti Haribo con il proprio marchio “Sweet Corner”. La relazione a quanto pare non è ancora del tutto interrotta. Una volta trovata una via di mezzo, Lidl offrirà nuovamente anche i prodotti Haribo, afferma il gigante della vendita al dettaglio.

Il conflitto tra Lidl e Haribo è solo uno dei tanti disaccordi sulle condizioni del settore esacerbate dall’aumento dell’inflazione. Edeka sta lottando con le consegne su Marte interrotte per marchi come Wrigley’s e Orbit. Come riportato da LZ in aprile, il leader del settore ha sostituito questi prodotti con articoli del gruppo svizzero Migros. C’è stata anche una disputa sui prezzi con Coca-Cola.

Related articles

Nuovo favorito per le vacanze: scelto come il lago più bello d’Italia

Pagina inizialeviaggiostava in piedi: 13 luglio 2024, 14:45Da: Francisca KindlPremeredivisoUna guida turistica italiana ha nominato per la nona...

Gli esami di laboratorio rivelano la presenza di sostanze tossiche

Home pageconsumatorestava in piedi: 13 luglio 2024 alle 19:09da: Romina KunziInsisteDivideLe donne si espongono regolarmente al pericolo senza...

Notizie di mercato: Desiree Doue nuovo obiettivo

Il Bayern Monaco sta preparando la sua squadra per la nuova stagione. Il Monaco punterà anche sul...

Verrà distribuito Android Auto 12.4

Android Auto 12.4 è distribuito da Google. Come sempre, potrebbe volerci del tempo prima che la nuova...