Novembre 30, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Muore il pioniere dello sci italiano – Sci alpino

Selena Seki è morta © ANSA / LUCA CASTELLANI

Il panorama degli sport invernali italiani è in lutto: Celina Seghi, una delle figure più importanti del panorama sciistico italiano, è morta nella notte da martedì a mercoledì a Pistoia (Toscana).

Seki è morto mercoledì all’età di 102 anni, secondo la FISI, l’associazione italiana degli sport invernali. Uno dei primi sciatori alpini d’Italia, ha lasciato il segno nell’era prebellica ed è diventato una leggenda alla fine della sua carriera. Fino a poco tempo, Seki, che ha dominato il gioco nazionale negli anni ’40, era visto come un’icona.

Nato ad Abetone il 6 marzo, Seki ha vinto a 14 anni una delle sue 37 medaglie ai Campionati Italiani (25 ori, 7 argenti, 5 bronzi). A livello internazionale, Seki si è fatto notare per la prima volta quando ha vinto la medaglia d’oro nello slalom ai Mondiali del 1941 a Cortina d’Ampezzo. Ha vinto anche medaglie d’argento in discesa libera e combinata. Tuttavia, Seki ha perso le sue medaglie dopo il combattimento, poiché solo una manciata di paesi ha partecipato alla lotta per il titolo a causa di circostanze politiche.

Selena Seki nel 2005. © ANSA/LUCA CASTELLANI

Dal momento che non c’era Coppa del mondo di sci quando Seki era attivo, altre competizioni come la gara Arlberg-Kandahar erano in cima all’agenda degli atleti. Seki vinse diversi titoli a Mürren nel 1947 ea Chamonix l’anno successivo, e si recò ai Giochi Olimpici di St. Moritz nel 1948 come favorito. Tuttavia, non ha svolto il suo ruolo lì: due volte, quando è arrivata quarta, ha mancato di poco il metallo prezioso. Nel 1952, a Oslo, arrivò nuovamente quarto nello slalom, ma ciò non danneggiò la sua alta reputazione sulla scena dello sci. Due anni fa ha vinto l’ambita medaglia internazionale ai Mondiali di Aspen. È arrivata terza nello slalom.

READ  Non puoi andare a sciare in Italia senza un'assicurazione di responsabilità civile

Per il resto della sua vita, Seki, diventato maestro di sci dopo il pensionamento, ha praticato il suo sport preferito anche in età avanzata ed è stato molto popolare nel suo paese d’origine. Nel 2006 ha partecipato alla staffetta della fiaccola dei Giochi Olimpici Invernali di Torino come ospite d’onore a Pisa.

Raccomandazioni