Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Misure Corona: la maggioranza dei tedeschi è contraria all’allentamento

Amburgo Misure della corona

La maggioranza dei tedeschi è contraria all’allentamento

Un uomo che aspetta un autobus con una maschera al polso.

Un uomo che aspetta un autobus con una maschera al polso.

Fonte: Julian Rettig / Dott

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

Secondo un recente sondaggio, il coronavirus preoccupa ancora circa l’80% dei tedeschi. Al contrario, è alta la volontà di continuare ad essere tutelati dalle misure. Ma ci sono differenze tra l’ovest e l’est della repubblica.

DottLa maggior parte delle persone in Germania è ancora preoccupata per le conseguenze della pandemia di Corona e si oppone alle misure di allentamento volte a prevenire la diffusione incontrollabile del virus. Questo è il risultato di quel sondaggio Amburgo Il Center for Health Economics (HCHE) è ora pubblicato.

Secondo il sondaggio condotto dalla struttura di ricerca congiunta dell’Università di Amburgo e dalla clinica Hamburg-Eppendorf (UKE) nell’ambito dell’indagine europea Covid-19 (ECOS), il 63% degli intervistati vorrebbe che le mascherine fossero obbligatorie nei luoghi pubblici trasporto. Nella città anseatica, ad esempio, esiste ancora, mentre in altri stati federali non è più valido.

Leggi anche

Questi e segni simili scompariranno presto nell'estremo nord

Leggi anche

Immagine creata digitalmente di una siringa con il vaccino COVID-19 su sfondo viola.

Il patologo Peter Schirmacher

Inoltre, il 68% dei tedeschi intervistati vuole mantenere l’obbligo di isolamento in caso di infezione, il 70% sostiene l’obbligo di indossare mascherine nelle cliniche per pazienti e ospiti e il 58% vuole che le vaccinazioni siano obbligatorie per il personale medico.

Secondo il sondaggio rappresentativo, condotto anche in altri sette paesi europei, l’approvazione delle procedure è generalmente più alta nella Germania occidentale che nella Germania orientale.

“Anche se l’attenzione pubblica è ora più focalizzata su altre crisi come l’aumento dei costi energetici o l’inflazione, ci sono ancora timori diffusi di nuovi picchi e di un’altra pandemia correlata al coronavirus”, afferma Jonas Schreug, direttore scientifico di HCHE.

Leggi anche

Paziente Corona in terapia intensiva nel febbraio 2022

Tutto è chiaro ai medici di terapia intensiva

Gli intervistati in Germania non sono molto ottimisti sulle prospettive future: secondo ECOS, il 37% degli intervistati si aspetta un’altra epidemia nei prossimi cinque anni, e solo uno su quattro è convinto che la Germania sia ben o molto ben preparata.

Sebbene il 75% degli intervistati in Germania abbia dichiarato di aver ricevuto almeno tre vaccinazioni contro il COVID-19 e che il decorso della malattia fosse generalmente più lieve, il Corona preoccupa ancora l’80% delle persone in questo paese a vari livelli. Il 16% è ancora “molto preoccupato”. Tra i paesi europei presi in esame, questi timori aumentano dal nord (Danimarca) al sud (Francia, Italia e Portogallo).

Leggi anche

Christophe Lott

Consiglio per la politica e l’etica della corona

Nonostante le preoccupazioni diffuse tra la popolazione, i comportamenti precauzionali come la distanza e le norme igieniche hanno continuato a diminuire in tutti i paesi. In Germania, solo uno su tre evita abbracci, baci e strette di mano come saluto e solo il 27% ricorda le regole di distanza consigliate.

A seguito della pandemia di Corona, molte persone in questo Paese si sono lamentate di difficoltà personali e stress psicologico: il 43% ha riportato meno contatti e amicizie e il 35% ha riferito di problemi mentali causati dal Covid-19. Ciò è particolarmente evidente nella fascia di età 18-24: una persona su due ha menzionato effetti negativi sia sulla psiche che sull’integrazione sociale.

Leggi anche

Non c'è spazio per i più piccoli.  Disponibilità di molte cliniche in pediatria, poiché è difficile trarne profitto

L’undicesima ondata dell’indagine ECOS si è svolta dal 18 novembre al 7 dicembre. Dall’aprile 2020, le persone in Europa sono state interrogate sui loro atteggiamenti e preoccupazioni riguardo al corso della pandemia. L’indagine è attualmente in corso in Germania, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Italia, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna. ECOS è un progetto congiunto di Nova School of Business and Economics (Portogallo), Università Bocconi (Italia), Erasmus University Rotterdam (Paesi Bassi) e Università di Amburgo.

READ  È morta l'ex moglie di Donald Trump, Ivana