Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Eve Smart Home: ecco come funziona il passaggio a Matter in accesso anticipato

Come annunciato, inizia oggi il nuovo standard di casa intelligente Matter per il sistema di casa intelligente Eve. Tuttavia, senza Apple, Amazon o Google molto indietro, Matter-Start verrà inizialmente lanciato come parte del programma di accesso anticipato, a differenza di quanto inizialmente previsto.

Matter è disponibile come aggiornamento di tre dispositivi Eve precedentemente venduti nella Fase 1: Eve Motion, Eve Energy ed Eve Door & Window. Poiché Google e Amazon devono ancora vedere il supporto di Matter, la partecipazione al programma di accesso anticipato di Eve richiede ancora dispositivi Apple come iPhone o iPad e HomePod mini o Apple TV 4K (2a/3a generazione). generazione 128 GB) come i router di frontiera che utilizzano già iOS beta, iPadOS o tvOS 16.2. Apple supporta Matter solo con 16.2: l’ultimo iOS 16.2 potrebbe essere rilasciato domani.

Informazioni sul sito evehome.com/en/meet-matter Gli utenti interessati che soddisfano i requisiti possono iscriversi al programma di accesso anticipato di Eve. Dopo l’attivazione individuale, riceverai un link per il viaggio di prova per installare una versione di prova dell’app Eve, che ti consente di aggiornare i dispositivi a Matter. In linea di principio, chiunque può partecipare al programma e inizialmente non dovrebbero esserci restrizioni.

Un aggiornamento significativo per la casa intelligente Eve (Immagine: Eve Systems)

Crea un codice QR nell’app

È quindi possibile avviare l’aggiornamento dei dispositivi nell’app. Per eseguire l’aggiornamento, devi prima scansionare nuovamente il codice HomeKit dal dispositivo per identificarlo chiaramente. Nella fase successiva, viene generato un codice QR per l’impostazione del materiale nell’app, che l’utente deve salvare. Sostituirà il token HomeKit in futuro e dovrebbe rimanere sicuro. L’utente può salvarlo sul dispositivo, stamparlo o inviarlo ad altri dispositivi. Per garantire che l’utente non ignori questo passaggio, questo codice problema deve essere ricontrollato nel passaggio successivo. Quindi deve essere visualizzato su un secondo dispositivo o stampato in modo da poterlo scansionare. Quindi inizia l’effettivo aggiornamento del materiale, che può richiedere dai 10 ai 15 minuti circa.

READ  Google Pixel 6: il telefono Android 12 di Google può fare proprio questo

Dopo l’aggiornamento, il dispositivo deve essere reintegrato nell’app Eve, dove il codice del materiale deve essere nuovamente scansionato. Il dispositivo è stato ora aggiunto di nuovo come dispositivo materiale. Eve prende tutti i dati dal dispositivo prefabbricato e tenta anche di ripristinare tutte le scene e le automazioni in cui il dispositivo era integrato prima dell’aggiornamento.

Non si torna indietro

La cosa importante da sapere è che l’aggiornamento a Matter è una strada a senso unico. I dispositivi aggiornati non possono essere sottoposti a downgrade in seguito, anche se ciò non dovrebbe essere necessario.

SmartThings per Android

Dopo l’aggiornamento, l’app SmartThings su uno smartphone Android può essere utilizzata anche per controllare tutti e tre i dispositivi Eve. Tuttavia, ciò richiede la versione 3 dell’hub SmartThings. Eve descrive i dettagli in uno Presentazione del supporto per l’utilizzo di SmartThings.

Non è ancora chiaro quanto durerà l’accesso anticipato. Questo dipende sicuramente da un lato dal feedback degli utenti, ma dall’altro anche dal palinsesto di grandi produttori come Apple, Google e Amazon. Eve prevede inoltre di lanciare un’app per Android all’inizio del prossimo anno per andare oltre il semplice supporto Apple.

In vendita con codice articolo nel primo trimestre 2023

I dispositivi Eve con il software Matter preinstallato in fabbrica, il che significa che non è richiesto alcun dispositivo iOS per la configurazione, saranno in vendita durante il primo trimestre del 2023. Sono identificati da un’impronta digitale corrispondente e hanno anche un codice QR necessario per la configurazione.