Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mac Pro con Apple Silicon nella stessa custodia ma senza l’aggiornamento della RAM

Il nuovo Mac Pro sarà dotato di chip di silicio Apple, segnando la fine definitiva dell’era Intel in Apple. Tuttavia, questa mossa ha anche alcuni aspetti negativi.

Come ha scritto Mark Gurman nella newsletter Power On di Bloomberg, il nuovo Mac Pro dovrebbe essere identico all’attuale Intel Mac Pro in termini di case, ma non supporterà la memoria espandibile. Invece, le dimensioni dell’SSD, il processore grafico e le funzionalità di rete vengono inserite nello strumento di configurazione. Si dice che il dispositivo abbia altri due slot SSD, quindi qui c’è almeno un’opzione di aggiornamento interno. Dovrebbe anche essere possibile installare unità ottiche. Non è noto se sia presente uno slot per una scheda grafica. I precedenti computer in silicio Apple non offrivano questa opzione.

Perché la memoria non può essere scambiata?

L’architettura in silicio di Apple ha lo svantaggio di avere tutta la memoria principale nel contenitore del SoC. Questa limitazione potrebbe essere un problema per alcuni utenti, in particolare quelli che fanno affidamento su grandi quantità di RAM.

Secondo precedenti indiscrezioni, il Mac Pro M2 dovrebbe essere sul mercato già nel 2022, cosa che, come noto, non è avvenuta. Ma il 2023 dovrebbe essere l’anno del Mac Pro.

Sei ancora interessato al Mac Pro con Apple Silicon o le limitazioni sono così grandi che preferirai un altro Mac o addirittura passerai al campo Windows? Sentiti libero di scrivere qualcosa nei campi dei commenti, siamo così entusiasti.

Contenuti popolari da Mac Life +