Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lo sciopero ha bloccato il traffico aereo italiano

Il 17 luglio il settore aeronautico italiano è in gran parte in sciopero, in particolare le compagnie aeree low cost (Foto: Aeroporto di Roma Fiumicino).

Il 17 luglio 2022 le compagnie aeree low cost Ryanair, Volotea ed Easyjet e l’intero sistema di controllo del traffico aereo italiano hanno scioperato a livello nazionale. Nessun volo dovrebbe aver luogo tra le 14:00 e le 18:00 almeno.

Secondo i media italiani, le ragioni degli scioperi sono problemi di orari dei voli e di personale e turni sovraccarichi, in particolare nelle compagnie aeree low cost, ma anche in altri settori del settore. Allo stesso tempo, i dipendenti di Easyjet, Volotea e Ryanair vogliono partire in altri paesi europei.

In Italia i dipendenti delle compagnie aeree low cost hanno già scioperato l’8 e il 25 giugno. Secondo i sindacati, gli amministratori delegati devono ancora avviare negoziati su questioni relative al personale. L’attuale forza lavoro è completamente sovraccaricata.

Altro su questo

Il 17 luglio anche gli addetti al controllo del traffico aereo italiano stanno pianificando uno sciopero a livello nazionale, anche per carenza di personale. Molti membri del personale di terra dell’aeroporto vogliono unirsi. Ciò significa che nessun aeromobile dovrà decollare o atterrare in Italia il 17 luglio almeno dalle 14 alle 18. Gli esperti si aspettano condizioni caotiche durante la giornata poiché l’esperienza mostra che ci saranno rigide restrizioni prima e dopo.

L’Italia è stata particolarmente colpita dagli attuali problemi di volo: 7.000 voli sono stati recentemente cancellati in poche settimane. Solo nel Regno Unito il caos dei voli è ancora più grande.

Altro su questo

SAS_A320neo